Pro 12 – Il ritorno di Jonathan Spratt agli Ospreys. “Fantastico giocare nella terra dovre sei nato!”. By Giorgio Sbrocco

Ancora qualità nella linea arretrata degli Ospreys. Due anni di contratto per il 26enne centro gallese (2 caps) Jonathan Spratt di ritorno alla base dopo una stagione di Premiership con la maglia dei London Irish(11 presenze). Nativo di Neath, il suo debutto risale al 2006 (contro Munster Thomond Park). Il debutto nella Nazionale dei Dragoni risale al 2008 (tour in Nord America), dopo l’ottima stagione in Nuova Zelanda con Taranaki. “Sono felice ed emozionato di questo ritorno nel club dove ho cominciato la mia carriera da professionista” ha dichiarato Spratt. “Appena mi si è presentata la possibilità di tornare in Galles (rescissione anticipata del contratto, ndr) non me la sono lasciata sfuggire. Non c’è niente di più bello e di più eccitante che giocare per la squadra della terra dove sei nato”. Lodi e professione di fede anche nei confronti dello staff: “Lavorare con Steve Tandy, Gruff Rees e Jonathan Humphrey sarà fantastico. Conosco il loro valore e la loro competenza. So quale rugby vogliono e farò di tutto per essere all’altezza delle aspettative”- Secondo l’head Coach, Steve Tandy: “Bella cosa aver riportato Jonathan a casa. Lo conosco bene, lui ama questo posto e la squadra. Sarà la nostra arma in più quest’anno. Le sue esperienze maturate all’estero ci saranno molto utili”.Giorgio Sbrocco

12
luglio


Mondiali Universitari Seven a Brive: prima giornata. By Giorgio Sbrocco

In corso di svolgimento a Brive l'edizione 2012 dei Campiponati Mondiali Seven universitari. Questi i risultati della prima giornata: MaschileItalia – Sud Africa  5 – 26Italia – Messico 31-0domani gli Azzurri incontreranno Gran Gretagna e Libano.FemminileItalia – Canada 17-0Italia – Belgio 10-7Italia – Francia 0 - 29

Pro 12: Liam Williams prolunga per tre anni con gli Scarlets. Coach Simon Easterby: “Attacco stellare”. By Giorgio Sbrocco

Gli Scarlets hanno oggi annunciato due importanti conferme nella rosa che si appresta ad affrontare la stagione celtica di Pro 12 con l’obiettivo di centrare i play off e quella di Heineken cup puntando al passaggio del turno. L’estremo Liam Williams (21 anni, 26 presenze, autore della storica meta contro Northampton in HC nel match di novembre), che recentemente ha fatto il suo debutto in Nazionale contro i Barbarians a Cardiff e l’ala Andy Fenby (26 anni, arrivato nel 2009 da Newcastle, 50 presenze, 11 mete) hanno firmato il prolungamento del contratto rispettivamente per tre e un anno. I due sono da considerarsi altrettanti punti di forza della linea arretrata, tradizionalmente molto forte e attrezzata, della formazione gallese di base a Llanelli. Sul prolungamento di Williams il capo allenatore Simon Easterby ha dichiarato: “Per noi si tratta di un gran colpo: assicurarsi per tre anni uno dei giovani più talentuosi in circolazione”.  In generale: “Entrambi porteranno qualità e consistenza al nostro gioco, ampliando in misura significativa il numero e l’efficacia delle nostre opzioni offensive”.Giorgio Sbrocco

10
luglio


Inghilterra – Bill Beaumont eletto Chariman della Rfu sulla strada della World cup 2015. By Giorgio Sbrocco

Non eredita quel che si potrebbe definire una “situazione equilibrata e priva di criticità”. Ma qualcuno potrebbe osservare che, se così fosse, non ci sarebbe stato bisogno di scomodare un mito del rugby inglese come lui. William "Bill" Blackledge Beaumont, 60 anni (ritiro dal rugby giocato nel 1982) e un passato di gloriosa seconda linea con la maglia di un'Inghilterra poco vincente (Grande Slam 1980 a parte) ma eroica e valorosa, è il nuovo capo (chairman) della Rfu, la potente federazione inglese che sta già lavorando per la Coppa del Mondo del 2015 e che ha sul tavolo problemi di vario genere. Alla cui soluzione Beaumont lavorerà con la serietà e la determinazione che tutti gli riconoscono. Succede a Paul Murphy che ha assunto il titolo (onorifico) di president. Bill Beaumont è reduce dalla (bruciante) sconfitta nella recente corsa alla presidenza dell'Irb che vide trionfare il francese Bernard Lapasset, attuale numero uno della super federazione ovale, grazie (anche) al voto italiano di Giancarlo Dondi.Giorgio Sbrocco

09
luglio


GP Seven Fira. Italia nona in Danimarca. In Portogallo fra due settimane per la qualificazione al Mondiale 2013. By Giorgio Sbrocco

Nono posto per l’Italia Seven nella terza e ultima tappa del Gp Fira di specialità che si è disputata a Odense (DK). Nella seconda giornata di gare gli Azzurri hanno superato la Danimarca 27-12 (in meta: De Jager 2, Morsellino, Rubini, Ruffolo), dopo essere stati sotto 10-12 all’intervallo e di misura l’ Ucraina (14-12) grazie alla trasformazione da posizione angolata di Sapuppo e approfittando al meglio della doppia superiorità numerica a proprio favore in avvio di secondo tempo. Nella finale del Bowl (la migliore delle terze della fase di qualificazione) l’Italia ha piegato nettamente l’Olanda (31-12) grazie alle mete di Sepe, Robertson, De Jager e Ruffolo (2). Il torneo è stato vinto dalla Francia che in finale ha avuto la meglio sul Portogallo 21-12. Fra due settimane (20-21 luglio) l’Italia Seven sarà di scena a Algarve (Portogallo) per il torneo che qualificherà le cinque prime classificate al Mondiale di specialità 2013 in programma a Mosca. Il Portogallo ha vinto la speciale classifica generale del Gran Prix Fira-Aer 2012 stilata sulla base delle posizioni conquistate nei tornei di Lione, Mosca e Odense.Giorgio Sbrocco Finali1 – 2 posto Francia – Portogallo 21 - 123- 4 posto Galles – Spagna 21-175 – 6 posto Georgia – Inghilterra 21-147 – 8 posto Russia – Scozia 19-129 – 10 posto Italia – Olanda  31-1211- 12 posto Germania – Ucraina 12-513 – 14 posto Belgio – Romania 7-515 – 16 posto Lituani – Danimarca 19-7

09
luglio


Gp Fira Seven: l’Italia batte la Lituania ma perde con Galles e Francia. Domani per i posti dal 9 al 12. By Giorgio Sbrocco

Due sconfitte, di cui una che grida davvero vendetta, subita contro il Galles 19-17 (3-3 le mete) e una vittoria contro la Lituania (29-0)costituiscono il bilancio della prima giornata della Nazionale italiana di Rugby seven impegnata in Danimarca a Odense nell’ultima tappa del circuito Fira che assegna la qualificazione ai Mondiali 2013 di Mosca. Sconfitta pesante per gli azzurri di De Rossi e Martin (che per l’occasione hanno tenuto a battesimo le nuove divise Adidas) contro la Francia (33-0). Con il terzo posto in classifica del girone B l’Italia (attualmente decima nella graduatoria del GP) giocherà  per i posti dal 9° al 12° con Germania, Ukraina e Olanda. A contendersi il successo saranno: Scozia, Russia, Portogallo e Francia, che hanno chiuso al primo posto i rispettivi raggruppamenti. Risultati prima giornataFrancia  - Italia 33-0Galles – Italia 19-17Italia – Lituania 29-0Giorgio Sbrocco

05
luglio


Inghilterra – Stuart Lancaster ha scelto i 32 per la prossima stagione. Cinque sono Arlecchini, otto Tigri. By Giorgio Sbrocco

Resi noti i nomi degli atleti scelti dal ct Stuart Lancaster (reduce da un buon tour in Sud Africa dove ha chiuso la Serie con due sconfitte e unpareggio) per gli impegni internazionali dell'Inghilterra nel 2013. Trentadue giocatori (17 avanti) tutti provenienti dall'Avvia Premiership, 5 della squadra campione in carica degli Harlequins (2 in mischia) e 8 (4 in mischia) dei Leicester Tigers, l'altra finalista 2012. Nove in tutto i club di prima divisioni rappresentati: Bath (1 convocato), Saracens (6), Leicester (8), London Irish (2), Nortthampton (6), Exeter (1), Gloucester (2), Harlequins (5), London Wasps (1) Giorgio Sbrocco AVANTIMouritz Botha (Saracens)Alex Corbisiero (London Irish)Dan Cole (Leicester Tigers)Tom Croft (Leicester Tigers)Phil Dowson (Northampton Saints)Dylan Hartley (Northampton Saints)Tom Johnson (Exeter Chiefs)Courtney Lawes (Northampton Saints)Joe Marler (Harlequins)Ben Morgan (Gloucester Rugby)Tom Palmer (London Wasps)Geoff Parling (Leicester Tigers)Chris Robshaw (Harlequins)Matt Stevens (Saracens)Thomas Waldrom (Leicester Tigers)Rob Webber (Bath Rugby)Tom Wood (Northampton Saints)LINEA ARRETRATA/MEDIA NAAnthony Allen (Leicester Tigers)Chris Ashton (Saracens)Brad Barritt (Saracens)Mike Brown (Harlequins)Danny Care (Harlequins)Lee Dickson (Northampton Saints)Owen Farrell (Saracens)Toby Flood (Leicester Tigers)Ben Foden (Northampton Saints)Alex Goode (Saracens)Jonathan Joseph (London Irish)Charlie Sharples (Gloucester Rugby)Manusamoa Tuilagi (Leicester Tigers)Jordan Turner-Hall (Harlequins)Ben Youngs (Leicester Tigers)

Pro 12: I Glasgow Warriors senza il pilone Welsh per sei mesi. Townsend: lo aspetteremo! By Giorgio Sbrocco

Intervento perfettamente riuscito per il pilone dei Glasgow Warriors Jon Welsh, costretto al rientro anticipato dal recente tour nell’emisfero sud a causa di un infortunio alla spalla. Il 25 scozzese è stato sottoposto a intervento chirurgico presso lo Spire Murrayfield Hospital, e a dirigere l’equipe di ortopedici è stata Julie McBirnie, specialista di interventi alla spalla. Welsh, che ha subito iniziato  il programma di recupero fisioterapico seguito dallo staff medico dei Warriors, dovrà osservare un periodo in inattività di almeno 6 mesi.  Per lui si prevede in ritorno al rugby giocato (Pro 12 e HC) nel febbraio 2013. “L’indisponibilità di un giocatore come Jon – ha dichiarato il capo allenatore Gregor Townsend – peserà in maniera rilevante sulla prima parte della nostra stagione agonistica. Ma conoscendone il carattere e la grande determinazione, aspetto fiducioso che possa tornare a disposizione della squadra”.Giorgio Sbrocco

03
luglio


Francia: l’azzurro Cedaro nel Best XV di ProD2. Ma l’anno prossimo giocherà a La Rochelle. By Giorgio Sbrocco

Leandro Cedaro, l’italo argentino seconda linea che ha recentemente debuttato con la maglia dell’Italia Emergenti di Gianluca Guidi nel Irb Nations Cup disputato a Bucarest, è stato inserito nel Best XV del campionato francese di seconda divisione (ProD2), nel quale Cedaro ha giocato con la maglia del Mont de Marsan (promosso in Top 14). Questa la motivazione apparsa sul sitoRugbyrama: la colonna del pack sul lato destro merita il primo posto nella speciale classifica dei pari ruolo. Giocatore completo, eccellente in quasi tutte le partite disputate, lascia Mont de Marsan dopo una stagione ad altissimo livello per raggiungere La Rochelle (ProD2)”. Dopo il suo (positivo) esordio in Romania si era pensato a un trasferimento di Cedaro  nella nova franchia federale delle Zebre. Che non è avvenuto, forse per impegni in precedenza formalizzati e sottoscritti.Giorgio Sbrocco

03
luglio


Francia: Bourgoin retrocesso d’autorità in terza divisione. Giocatori in rivolta vicini allo sciopero. Oggi il confronto col presidente. By Giorgio Sbrocco

Incontro potenzialmente esplosivo e forse chiarificatore quello in programma oggi fra i giocatori del Bourgoin-Jallieu di coach Laurent Mignot, da qualche giorno ufficialmente retrocesso in terza divisione per irregolarità amministrative, e il presidente del club Gérard Gerbelot. All’ordine del giorno la comunicazione con cui la Ffr ha ufficializzato l’uscita della squadra di Bourgoin dal rugby professionale e la sua conseguente retrocessione fra i dilettanti. “Non mi risulta che ci siano problemi con i giocatori, ai quali peraltro sono molto vicino in questo delicato momento” ha dichiarato il presidente a Midol. “Sono persone sotto regolare contratto, dei salariati. E hanno l’obbligo contrattuale di allenarsi. Nessuno ha mai parlato di cessazione del pagamento degli stipendi! Anzi: abbiamo appena sottoscritto un aumento di capitale di 1,2 milioni di euro. Tutti riceveranno regolarmente quanto loro dovuto. Perciò: se si rifiutano di allenarsi, mi in…cavolo!”. Quanto alla comunicazione scritta recapitata ai giocatori: “Li ho semplicemente avvisati, come mi impone di farlo il tribunale del commercio, della decisione di retrocederci fra i dilettanti. Chiaro che se il nostro ricorso verrà accolto e resteremo fra i pro, quella comunicazione perderà ogni valore e significato”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball