03
agosto


Super Rugby – George Smith l’immenso: “Mi sono divertito”. By Giorgio Sbrocco

Niente secondo titolo per George Smith, ma che grande, grandissima finale!   “Mi sono davvero divertito” ha dichiarato il 33enne flanker australiano, mentre lasciava il Waikato stadium dove i suoi Brumbies si erano inchinati alla maggior freschezza atletica dei Chiefs nell’ultimi quarto di gara. Tornato in patria sei mesi fa con un permesso speciale del suo club giapponese (Suntory) per sostituire l’infortunato Ita Vaea, Smith ha trovato le forze e la determinazione una strepitosa seconda parte di stagione, culminata con la chiamata in Nazionale per il Test contro i B&I. “Ho amato ogni istante di questa avventura di Super Rugby e la possibilità che mi è stata data di tornare a indossare la maglia dell’Australia (111 Test). Ho sempre considerato i Brumbies come la mia famiglia, e mi sono sentito di nuovo a casa volta tornato a Canberra”. Coach Jake White si è detto dispiaciuto di non aver potuto “consegnare a George Smith il regalo di addio che tutti avremmo voluto fargli”. E infine l’omaggio dell’avversario vincente. Ha detto di lui il suo diretto avversario Tanerau Latimer: “Nel suo ruolo è ancora il migliore. Più passano gli anni più diventa forte”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball