08
luglio


Lions – L’orgoglio del Galles dopo l’impresa australiana. By Giorgio Sbrocco

Toni di smisurata felicità e di (poco) contenuto orgoglio nazionale nel comunicato emesso domenica dalla RRW, l’istituzione che rappresenta le quattro squadre regionali che partecipano al Pro 12 (Ospreys, Scarlets, Newport e Cardiff). “In nostri sentiti complimenti ai B&I Lions che hanno vinto per la 12esima volta una Serie nei loro 125 anni di vita” inizia la nota. “Il trionfo nell’emisfero sud, il primo negli ultimi 16 anni, è maturato grazie alle mete di Alex Corbisiero (inglese), Sexton (irlandese), George North e Jamie Roberts (gallesi) e ai 21 punti segnati dal piede dell’eroe di Cardiff Leigh Halfpenny a Sydney”. Poi, tanto per andare sul concreto, i numeri: “15 i giocatori gallesi selezionati per il Tour, 11 in campo nel match decisivo, di cui 10 nel XV di partenza. Il numero più alto dal Test di Brisbane nel 1950”.Di seguito l’originale dell’elenco dei ”Dragoni regionali” (con accanto il club di appartenenza e di origine) che Warren Gatland ha portato in Australia e che hanno fatto (non da soli, ma…quasi, par di caprie) l’impresa. Nove di essi alla prima chiamata nella Super Nazionale britannica.Jonathan Davies, 25, Scarlets, Whitland RFC (104 Scarlets appearances, 180 points)George North, 21, Scarlets, Llangefni, Pwllheli, Rhyl, North Wales (45 Scarlets appearances, 70 points) – now Northampton Saints.Sam Warbuton, 24, Cardiff Blues, (62 Cardiff Blues appearances, 25 points)Alex Cuthbert, 23, Cardiff Blues, (31 Cardiff Blues appearances, 110 points)Dan Lydiate, 25, Newport Gwent Dragons, Ebbw Vale, (85 Dragons appearances, 15 points) – now Racing MetroToby Faletau, 22, Newport Gwent Dragons, Pontypool RFC (58 Dragons appearances, 25 points)Ian Evans, 28, Ospreys, Abercwmboi RFC, Neath RFC (118 Ospreys appearances, 10 points)Richard Hibbard, 29, Ospreys, Taibach RFC (161 Ospreys appearances, 40 points)Justin Tipuric, 22, Trebanos RFC, Aberavon RFC (67 appearances, 35 points)Jamie Roberts, 26 Cardiff Blues (86 appearances, 90 points) - 2nd Lions Tour (2009, 2013) – now Racing Metro.Leigh Halfpenny, 24 Cardiff Blues (74 Cardiff Blues appearances, 410 points) - 2nd Lions Tour (2009, 2013)Adam Jones, 32, Abercrave RFC, Neath RFC, (176 Ospreys appearances, 15 points) - 2rd Lions Tour (2009, 2013)Alun Wyn Jones, 27, Bonymaen RFC, Swansea RFC (147 Ospreys appearances, 55 points) - 2nd Lions Tour (2009,2013)Giorgio Sbrocco  

27
giugno


Tags
,

Rabo Pro 12 – Un milione per (tentare di) limitare la fuga all’estero dei migliori. By Giorgio Sbrocco

Qualcuno ha già maliziosamente fatto notare che l’operazione ricorda quel tale che sbarra il portone della stalla quando di buoi, dentro, non ne è rimato più neanche uno. Sta di fatto che la Federazione del Galles ha messo sul tavolo un milione di sterline per “dare una mano” alle quattro squadre regionali di Pro 12 (Ospreys, Cardiff, Scarlets e Newport) nell’impari lotta con Top 14 e Premiership che ha come materia del contendere la migrazione in massa del meglio del rugby gallese. L’elenco dei nazionali gallesi che giocano in Francia e Inghilterra che segue (aggiornato a oggi) dice quanto il problema sia...reale• Mike Phillips (Bayonne) • Luke Charteris (Perpignan) • Paul James (Bath) • James Hook (Perpignan) • Lee Byrne (Clermont Auvergne) • Craig Mitchell (Exeter) • George North (Northampton) • Dan Lydiate (Racing Metro) • Jamie Roberts (Racing Metro) Il milione di cui si parla fa parte di un pacchetto di 2.5 milioni che la Union gallese destina al rugby di base e alla Nazionale. Non è ancora stato definito il criterio di divisione della somma. Il Ceo della WRU Roger Lewis ha dichiarato: “Ora è chiaro che far restare i migliori giocatori gallesi in Galles e portarli a rendere al massimo delle loro potenzialità, è una priorità della federazione”. Stuart Gallacher, referente delle quattro Regioni ha dichiarato: “Il nostro focus non cambia. Uno dei nostri obiettivi è far giocare i migliori gallesi in patria. La notizia che la federazione ha sposato concretamente questa nostra missione ci incoraggia a continuare. Siamo in attesa di conoscere i particolari dell’operazione”.Giorgio Sbrocco

26
giugno


Lions - Neil Jenkin: “I nostri calciatori? I migliori al mondo”. By Giorgio Sbrocco

Il rugby, a qualsiasi livello venga giocato, resta un gioco semplice. “Mentre i calciatori dell’Australia hanno mancato di precisione nei momenti topici della partita, il piede destro del nostro Halpenny ha chiuso gli 80’ con un rassicurante 5 su 6”. Parole (e musica, che non si sente ma c’è) di Neil Jenkin, uno che di punti fatti coi piedi e di partite vinte dalla piazzola ne sa e ne capisce parecchio. Alla vigilia del Test n. 2 di sabato con i Wallabies Jenkin, che è nello staff di Warren Gatland proprio per occuparsi dei calciatori, trova il modo di premiare gli specialisti Leigh Halfpenny, Owen Farrell, Jonathan Sexton e Stuart Hogg “che al momento hanno una percentuale di realizzazione di poco inferiore a’l'86% con 55 centri su 64 tentativi”. Fra tutti il migliore è l’estremo gallese “che ne ha segnati 27 su 29, indipendentemente dalla distanza e dall’angolazione dai pali (Farrell è a 18/19, ndr)”. Parlando con Bryn Palmer di BBC Sports Jenkin non usa giri di parole: “Siamo fortunati ad avere a disposizione simili calciatori. Attualmente essi rappresentano il meglio del meglio a livello mondiale”. Pochi dubbi anche circa i grandi sistemi: “In genere sono i calciatori che vincono o perdono i Test match”. Sul suo connazionale e pupillo che segue anche quando rappresenta il Galles in quanto tecnico dei calciatori: “ Leigh (Halfpenny, ndr) è nervoso e sente molto la responsabilità del ruolo. Ma per un ragazzo della sua età occorre ammettere che ha compiuto progressi e imprese davvero notevoli”.Giorgio Sbrocco

24
giugno


Under 20 – È gallese l’IRB Junior Player of the Year. Usa retrocessi in gruppo 2. By Giorgio Sbrocco

È andato all’apertura del Galles Sam Davies (Ospreys/Swansea) il titolo di IRB Junior Player of the Year 2013. Concluso in Francia il Mondiale giovanile che ha portato per la prima volta due europee in finale e l’Inghilterra al titolo che con aveva mai conquistato. Terzo posto per il Sud Africa e Usa (sconfitti da Fiji) retrocessi in Gruppo 2. Al loro posto, nell’3dizione 2014 che si disputerà in Nuova Zelanda, l’Italia di Alessandro Troncon. IRB JUNIOR WORLD CUP 2013Finale per l’11° posto Fiji-USA 46-12Finale per il 9° postoSamoa-Scozia 33-24Finale per il 7° posto Australia-Irlanda 28-17Finale per il 5° postoArgentina-Francia 34-37Finale per il 3° postoSudafrica-Nuova Zelanda 41-34Finale 1° postoInghilterra - Galles 23-15Giorgio Sbrocco 

Under 20 – Anche Jack Jones (Cz Rovigo) nella finale mondiale domani a Vannes. By Giorgio Sbrocco

C’è anche il “rodigino” terza linea Jack Jones nel Galle under 20 che domani a Vannes (stade de la Rabine ore 17.45) affronterà l’Inghilterra nella finale tutta europea (!) del Mondiale ci categoria. Il XV dei Dragoni sarà composto da atleti provenienti dalle Academy delle formazioni regionali di Pro 12 (Scarlets, Ospreys, Cardiff Bleus e Newport). Il capitano Ellis Jenkins gioca a Cardiff. L’Inghilterra è invece composta da atleti sotto contratto con 10 club di Premiership (Exeter, Bath, Harlequins, Worcerster, Northampton, Wasps, Leicester, Gloucester, Saracens, London Irish) e con 3 di Chaimpionship (il neo promosso Newcastle, Leeds e Bristol). Il capitano  è Jack Clifford degli Harlquins.Galles: Jordan Williams (Scarlets/Llanelli); Ashley Evans (Ospreys/Bridgend), Steffan Hughes (Scarlets/Llanelli), Jack Dixon (Dragons), Hallam Amos (Dragons/Newport); Sam Davies (Ospreys/Swansea), Rhodri Williams (Scarlets/Llandovery); Gareth Thomas (Scarlets/Carmarthen Quins), Elliot Dee (Dragons/Bedwas), Nicky Thomas (Ospreys/Swansea), Carwyn Jones (Scarlets/Carmarthen), Rhodri Hughes (Ospreys/Swansea), Jack Jones (Ospreys/Rovigo), Ieuan Jones (Dragons/Newport), Ellis Jenkins (capt, Blues/Cardiff). In panchina: Ethan Lewis (Blues/Cardiff), Thomas Davies (Blues/Cardiff), Dan Suter (Ospreys/Bridgend), James Benjamin (Dragons/Bedwas), Daniel Thomas (Scarlets/Llanelli), Joshua Davies (Dragons/Bedwas), Owen Jenkins (Blues/Pontypridd), Thomas Pascoe (Blues/Pontypridd). Inghilterra: Jack Nowell (Exeter Chiefs); Anthony Watson (Bath Rugby), Harry Sloan (Harlequins), Sam Hill (Exeter Chiefs), Ben Howard (Worcester Warriors); Henry Slade (Exeter Chiefs), Alex Day (Northampton Saints); Alec Hepburn (London Wasps), Luke Cowan-Dickie (Exeter Chiefs), Scott Wilson (Newcastle Falcons); Tom Price (Leicester Tigers), Dominic Barrow (Leeds Carnegie), Ross Moriarty (Gloucester Rugby), Matt Hankin (Saracens), Jack Clifford (Harlequins) (capt). In panchina: Scott Spurling (Saracens), Danny Hobbs-Awoyemi (Northampton Saints), Tom Smallbone (London Irish), Harry Wells (Leicester Tigers), David Sisi (Bath Rugby), Callum Braley (Bristol Rugby), Ollie Devoto (Bath Rugby), Henry Purdy (Leicester Tigers). Arbiro: Mike Fraser (New Zealand) Giudici di linea: Andrew Lees (Australia), Mathieu Noirot (France) Giorgio Sbrocco

21
giugno


Lions - Jonathan Davies primo centro accanto a BOD contro i Wallabies. By Giorgio Sbrocco

Sarà in campo da titolare domani a Brisbane contro l’Australia con la maglia rossa dei B&I in Tour. Al suo fianco l’irlandese Brian  O’Driscoll, con il quale (da primo centro, maglia n. 12)  fare ditta in una partita che potrebbe sancire il suo definitivo inserimento nei grandi interpreti del ruolo a livello mondiale. Si parla di Jonathan Davies, gallese degli Scarlets, formatosi a Bancyfelin nel  Carmarthenshire, che coach Warren Gatland ha deciso di mandare in campo da titolare dopo l’infortunio al connazionale Jamie Roberts. Autore di tre mete nelle partite di avvicinamento alla Serie, dice di non fare molto caso al fatto di dover giocare “inside” e non, come d’abitudine “outside”: “Nessun problema sul ruolo e sul numero di maglia. L’importante, quando sei con i Lions, è giocare. La sicurezza di aver lavorato duramente e con serietà ci guiderà nel corso della Serie e sarà per noi uno strumento per arrivare alla meta che si siamo prefissati. Abbiamo ben chiari i nostri obiettivi e il tipo di rugby  che esibiremo sul terreno di gioco. Nessuna distrazione: occhi puntati sul traguardo e tanta dedizione per arrivarci prima dei nostri avversari”. Dopo averlo visto all’opera con Waratahs, il grande BOD, domani suo compagno di linea e di reparto, ha dichiarato: “Ha giocato molto bene, è sempre stato presente ed efficace nelle situazioni importanti. Decisamente il migliore in campo. Tanto di cappello!”. Rhys Priestland, suo storico compagno di squadra e di camera durante le trasferte: “Ricordo che quando eravamo ragazzi lui parlava sempre del futuro, dei 50 caps con i Galles che voleva conquistare del sogno di diventare un Lion. Già allora sapevamo che per lui non si trattava di sogni irrealizzabili”.  A far compagnia al Davies altri nove gallesi, panchina compresa. L’orgoglio dei Dragoni è grande! B&I Lions 15. Leigh Halfpenny (Cardiff Blues/Wales), 14. Alex Cuthbert (Cardiff Blues/Wales), 13. Brian O'Driscoll (Leinster/Ireland), 12. Jonathan Davies (Scarlets/Wales), 11. George North (Scarlets/Wales),10. Jonathan Sexton (Leinster/Ireland), 9. Mike Phillips (Bayonne/Wales), 1. Alex Corbisiero (London Irish/England), 2. Tom Youngs (Leicester Tigers/England), 3. Adam Jones (Ospreys/Wales), 4. Alun Wyn Jones (Ospreys/Wales), 5. Paul O'Connell (Munster/Ireland), 6. Tom Croft (Leicester Tigers/England), 7. Sam Warburton (Cardiff Blues/Wales, capt), 8. Jamie Heaslip (Leinster/Ireland)In panchina: 16. Richard Hibbard (Ospreys/Wales), 17. Makovina Vunipola (Saracens/England), 18. Dan Cole (Leicester Tigers/England), 19. Geoff Parling (Leicester Tigers/England), 20. Dan Lydiate (Dragons/Wales), 21. Ben Youngs (Leicester Tigers/England), 22. Owen Farrell (Saracens/England), 23. Sean Maitland (Glasgow Warriors/Scotland)Giorgio Sbrocco  

21
giugno


Rabo Pro 12 – L’orgoglio degli Scarlets. I Magnifici 7 che fecero l’impresa. By Giorgio Sbrocco

Domenica (18.45) Inghilterra e Galles under 20 si sfideranno allo Stade de la Rabine diVannes nella sfida finale che assegnerà il titolo di campione del Mondo Juniores 2013 a una formazione del Vecchio Continente. Sullo stesso campo, un paio d’ore prima, la finale terzo e quarto posto fra le due (grandi) deluse del torneo iridato: NZ-SA. In Galles sono in tanti a festeggiare l’impresa (vittoria sul SA in semifinale 18-17) e da Llanelli un comunicato ufficiale degli Scarlets informa che la Regione ha fornito ben sette atleti alla Nazionale finalista. E nel citarne nomi, ruolo e provenienza (club di formazione), ne annuncia l’ingresso nel programma di sviluppo della franchigia che disputa il Pro 12. Ne pubblichiamo i nomi nella certezza che di alcuni di loro sentiremo molto presto parlare. Il “nostro” favorito è l’estremo Dion Jones. Ecco i Magnifici 7:Aaron Warren (ala); LlandoveryDion Jones (estremo); LlanelliGareth Thomas (pilone); CarmarthenCarwyn Jones (seconda linea); CarmarthenSion Bennett (terza linea); CarmarthenLewis Rawlins (terza linea); LlanelliSteffan Hughes (centro), LlanelliGiorgio Sbrocco

16
giugno


Galles – JJ Williams: “Galles arrogante, sconfitta col Giappone meritata”. By Girogio Sbrocco

Per la serie: perdere piace a pochi. Ha fatto scalpore, e tanto ancora ne farà, la sconfitta del Galles  a opera del Giappone nel Test match disputato ieri a Tokio. Fra i primi a prendere la parola sul delicato argomento è stato uno del quale in pochi, in patria e fuori, possono contestare l’autorevolezza. JJ Williams (ala dei B&I nella Serie vinta in SA nel ’74, Nazionale dal ’73 al ’79, due volte Grande Slam, quattro vincitore del Cinque Nazioni, meglio come “il levriero gallese”) ha detto (BBC Sport) che il Galles ha pagato a caro prezzo la supponenza e l’arroganza con cui ha operato la selezione della Nazionale portata in Giappone. Più esattamente: “L’arroganza ha condotto il Galles allo storico 8-23 con il Giappone. Perché solo l’arroganza e la sopravalutazione dei propri mezzi spiegano l’allestimento di una formazione tanto debole. Mandare in campo un Galles composto in gran parte di giovani senza alcuna esperienza internazionale, con alle spalle una o due partite di livello e una mezza dozzina di apparizioni con le squadre provinciali significa cercare di perdere”. Più chiaro di così! Il riferimento, B&I a parte, è ad alcuni giocatori che sono stati lasciati volutamente a casa: Jones (Ospreys), Hook (Perpignano), James (Bath), l’ex capitano Matthew Rees, il mediano di mischia Dwayne Peel, il pilone degli Ospreys Duncan Jones, Jonathan Thomas (Worcester), l’estremo di Clarmont Lee Byrne. Gli ha risposto indirettamente coach McBryde: “La decisione di venire in Giappone con tanti giovani per fare esperienza è mia. L’esperienza fatta, nonostante la sconfitta, è stata preziosa e si dimostrerà utile in futuro”.Giorgio Sbrocco

15
giugno


Giappone – Storica vittoria a Tokio sul Galles. By Giorgio Sbrocco

Festeggia il Giappone di Eddie Jones (quello che : soste a metà tempo per bere e rinfrescarsi? Ma neanche per sogno!) che  al Chichibunomiya Rugby Stadium di Tokio, davanti a 21mila spettatori ha colto la sua prima storica vittoria sul Galles. Dragoni senza B&I, ma l’evento è comunque di portata epocale. Il risultato finale (23-8) è frutto di due mete dei nipponici (Wing al 49’ e Broadhurst al 60’) e di 13 punti di Goromaru dalla piazzola. Per i Dragoni di Roby McBride: una meta di Prydie (44’) e 3 punti di Biggar. GIAPPONE - GALLES 23 - 8 Giorgio Sbrocco

08
giugno


Galles – Senza Lions sono “altri” Dragoni. Giappone a un passo dalla storia!. By Giorgio Sbrocco

Il Galles è senza B&I. E a Osaka si è visto con chiarezza che quella dei Dragoni in Tour è, in tutto e per tutto, un’altra squadra. A Osaka il Giappone prova a vincere lo storico match con i trionfatori del Sei Nazioni. E per poco non ci riesce: segna due mete e al 69’ si aggrappa con le unghie alla partita (18-19) prima che Patchell chiuda i ldisacroso a un minuto dalla fine. Per il resto: grazie Biggar!Giappone – Galles 18-22Marcatori: 15' cp. Goromaru, 20' cp. Goromaru, 23' cp. Biggar, 29' cp. Biggar, 38' m. Broadhurst, 46' cp. Biggar, 59' cp. Biggar, 63' m. Robinson tr. Biggar, 69' m. Fujita tr. Goromaru, 79' cp. Patchell Giorgio Sbrocco

Rugby Ball