07
novembre


Tags

Test match – Sette test nel 2013 per gli AB. Contro la Francia la Serie da tre. By Giorgio Sbrocco

Dei sette test match in casa (non accadeva dal 2008) che gli All Blacks disputeranno nel 2013, tre saranno contro la Francia e sarà in Tour i Nuova Zelanda  in giugno.  Auckland, Christchurch e New Plymouth, nell’ordine, le sedi prescelte per la disputa della prestigiosa serie sponsorizzata dal marchio Steinlager. Questo il calendario della serie 2013 NUOVA ZELANDA - FRANCIAGara 1: 8 giugno  - Eden Park di  AucklandGara 2: 15 giugno  -  AMI Stadium di ChristchurchGara 3: 22 giugno  -  Yarrow Stadium di  New Plymouth Gli All Blacks campioni del mondo disputeranno anche i seguenti test match di Championship e Bladisloe cup.24 agosto -  Nuova Zelanda -  Australia,  Westpac Stadium di Wellington 7 settembre Nuova Zelanda -  Argentina, Waikato Stadium di Hamilton 14 settembre Nuova Zelanda – Sud Africa,  Eden Park di Auckland  19 ottobre Nuova Zelanda -  Australia, Forsyth Barr Stadium di Dunedin

16
ottobre


Test – L'esordio del 18enne Flickou e il ritorno di Michalack nella Francia di Saint-André. By Giorgio Sbrocco

La novità assoluta è il centro del Tolosa Gael Flickou (26 marzo 1994!) autore di una splendida meta nel match di Heineken cup fra Tolosa e Leicester. Accanto a lui altri sei esordienti che il ct della Francia  Philippe Saint-André ha chiamato per i test  di novembre contro Australia, Argentina e Samoa: Plisson (apertura dello Stade Francais), Gunther (terza linea del Tolone), Ben Arous (pilone del Racing), Vahaamahina (seconda linea di Perpignan), Chouly (terza linea di Clermont) e Martin (ala del Tolone). In Nazionale si rivede anche Michalack, a Tolone dopo il rieentro dal Sud Africa.Questo l'elenco completo dei covocati: Avanti : Eddy Ben Arous (Racing), Thomas Domingo (Clermont), Yannick Forestier (Castres), Benjamin Kayser (Clermont), Christopher Tolofua (Tolosa), Dimitri Szarzewski (Stade Français), David Attoub (Stade Français), Vincent Debaty (Clermont), Nicolas Mas (Perpignan), Yoann Maestri (Tolosa), Pascal Papé (Stade Français), Jocelino Suta (Tolone), Sébastien Vahaamahina (Perpignano), Damien Chouly (Clermont), Thierry Dusautoir (Tolosa), Pierrick Gunther (Tolone), Wenceslas Lauret (Biarritz), Fulgence Ouedraogo (Montpellier), Louis Picamoles (Tolosa)Linea arretrata: Maxime Machenaud (Racing), Morgan Parra (Clermont), Frédéric Michalak (Tolone), Jules Plisson (Stade Français), François Trinh-Duc (Montpellier), Vincent Clerc (Tolosa), Brice Dulin (Castres), Benjamin Fall (Racing), Gaël Fickou (Tolosa), Wesley Fofana (Clermont), Florian Fritz (Tolosa), Yoann Huget (Tolosa), Vincent Martin (Tolone), Maxime Mermoz (Tolone)Giorgio Sbrocco 

13
ottobre


World Series ‘7 – Francia unica europea ai quarti della tappa australiana. By Giorgio Sbrocco

Una sola europea (Inghilterra eliminata), quattro rappresentanti dell’Oceania, una dell’America e due africane nel tabellone dei quarti di finale della prima tappa del circuito delle World Series del Rugby seven in corso di svolgimento in Australia (Gold Coast). Questi i risultati e gli accoppiamenti per i quartiInghilterra 14-14 Kenya Samoa 31-10 Spgna Argentina 7-14 Francia Galles 19-12 PortogalloNuova Zelanda 19-7 Usa SudAfrica 38 - 0 Canada Fiji 31-14 Scozia Australia 31-14 Tonga Inghilterra 13-10 SpagnaSamoa 14-12 Kenya Argentina 26 - 0 PortogalloGalles 19-17 Francia Nuova Zelanda 28-21 Canada Sud Africa 33-5 UsaFiji 37-5 Tonga Australia 22 - 0 ScoziaKenya 26-12 SpagnaFrancia 12-5 Portogallol Usa 21-22 Canada Scozia 5-24 Tonga Inghilterra 17-19 Samoa Argentina 17-5 GallesNuova Zelanda 21-31 Sud AfricaFiji 14-15 Australia QUARTI DI FINALESud Africa  - Francia Samoa  - Fiji Argentina - Nuova ZelandaAustralia -  Kenya Giorgio Sbrocco  

11
agosto


Francia – Il Rugby Villorba invitato alle celebrazioni di Pompadour, il paese natale di Pierre Villepreux. By Giorgio Sbrocco

La formazione italiana del Rugby Villorba (Treviso) parteciperà il prossimo 8 settembre ai festeggiamenti per il centenario del Club Amateurs Pompadour (CAP), la società del piccolo paese del Limousin (1300 abitanti), celebre in Francia, oltre che per la nota marchesa, per i suoi cavalli e per aver dato i natali a Pierre Villepreux. Per l’occasione il club, che partecipa al campionato amatoriale "Honeur", ha allestito un programma che prevede, alla presenza dello stesso Villepreux e del presidente della FFR Pierre Camou, esibizioni di tutte le categorie di età,  touch rugby  e rugby femminile. Il XV di Villorba affronterà in amichevole la prima squadra del CAP e, a seguire, una rappresentativa di Vecchie glorie della Nazionale francese (selezionata da Gerald Martinez) sfiderà la locale formazione Old.Giorgio Sbrocco  

08
agosto


Tags

ProD2 – Definitiva la retrocessione fra i dilettanti di Bourgoin. Festeggia Beziers. By Giorgio Sbrocco

La parola fine l’ha scritta oggi nelle prime ore del pomeriggio il tribunale amministrativo di Grenoble che, confermando le decisioni di Lnr (la lega delle società), Ffr (la federazione) e del Cnosf (il Coni francese), ha stabilito in via definitiva la retrocessione di Bourgoin in Federale 1, e quindi l’uscita del club, che nel 1997 disputò la finale per il titolo, dal settore professionistico. Per effetto di un tale pronunciamento inappellabile, la società dovrà portare i libri contabili in tribunale e ne verrà decretato il fallimento. Per effetto del quale tutti i giocatori avranno accesso agli ammortizzatori sociali previsti dalla legislazione vigente (cassa integrazione guadagni) e si dovranno ritenere svincolati. Il 27enne tallonatore Biggs, nel frattempo, si è già trasferito in Inghilterra in Premiership, dove giocherà con i neo promossi London Welsh. La retrocessione a tavolino di Bourgoin garantisce la permanenza in ProD2 di Berziers, che al termine della stagione sportiva 2011/2012 era, invece, retrocesso sul campo. Giorgio Sbrocco  

17
luglio


Tags

Francia – A Bourgoin copertoni in fiamme. E'guerra aperta fra giocatori e presidente. By Giorgio Sbrocco

Non era mai successo: pneumatici accatastati nei pressi dello stadio e dati alle fiamme in segno di protesta contro la dirigenza del club. È accaduto ieri a Bourgoin all’entrata dell’impianto cittadino Pierre-Rajon. Ad appiccare le fiamme i giocatori della retrocessa formazione locale, relegata in terza divisione per irregolarità amministrative. E dire che due settimane fa il presidente Gérard Gerbelot aveva smorzato i toni della montante polemica affermando che “all’interno della squadra tutto procedeva regolarmente in vista della ripresa del campionato”. Queste le dichiarazioni del portavoce dei giocatori  prima dell’incontro con la dirigenza che delle ore 15 di lunedì: “Il presidente proverà ancora di farci stare calmi, ma noi non abbiamo niente da dirgli, se non che avremmo voglia di mettergli le mani addosso. Sappiamo già che ci racconterà che le cose stanno per essere risolte, che deciderà tutto il tribunale amministrativo, che la questione non è ancora finita…”. “Noi facciamo il nostro dovere, ci alleniam. Sono tre settimane che vorremmo mostrare tutta la nostra rabbia e il nostro malcontento. Ma abbiamo preferito astenerci da ogni manifestazione finché ci sono state speranze” Il punto di non ritorno è dunque arrivato sotto forma di un denso fumo nero che si è alzato dietro la tribuna coperta dello stadio e che in città tutti hanno interpretato come un gesto di sostegno dei giocatori nei confronti di quei tifosi e finanziatori volontari che hanno tentato di salvare il club. L’andirivieni dei giocatori dallo stadio alla discarica per prelevare materiale con cui alimentare il fuoco è l’immagine evidente della crisi totale. Che è, prima di tutto, crisi occupazionale: “Siamo le prime vittime di questo stato di cose – ha dichiarato alla stampa un giocatore che ha voluto rimanere anonimo – non abbiamo un club, siamo senza lavoro. E anche se siamo consapevoli che azioni come questa non possono cambiare le cose…!”. Solo due settimane fa il presidente Gerbelot assicurava: “i giocatori non sono per nulla arrabbiati!” come riporta Rugbyrama nel suo ampio servizio sull’accaduto (http://www.rugbyrama.fr/rugby/slideshow_dia1920.shtml).Giorgio Sbrocco

24
giugno


Francia in tour – A Tucuman rivincita Bleu sull’Argentina con sei mete e un super Michalak. By Giorgio Sbrocco

Rivincita con gli interessi della Francia  sui Pumas nel test numero 2 del mini tour in Argentina, disputato a Tucuman. Risultato finale 49-10 per i Bleus sei volte in meta, guidati da un ottimo Michalak (preciso anche dalla piazzola) e in costante controllo della partita. Di Contepomi (5) che non disputerà l’imminente Championship con NZ, Aus e SA e di De La Vega i punti del XV biancoceleste. Giorgio Sbrocco ARGENTINA - FRANCIA 10-49Marcatori: 11' m. Fall tr. Michalak, 17' cp. Michalak, 25' cp. Contepomi, 27' cp. Michalak, 30' cp. Michalak, 33' m. Huget tr. Michalak, 39' m. Machenaud tr. Michalak, 55' m. Mermoz tr. Michalak, 62' m. Huget, 67' m. Lapandry tr. Michalak, 74' m. de la Vega tr. ContepomiArbitro: George Clancy (Irlanda)

17
giugno


Tags
,

Test internazionali – I Pumas battono la Francia grazie a una meta di Montero a tre minuiti dalla fine. By Giorgio Sbrocco

Una meta dell’ala Montero (77’) trasformata da Contepomi ha fruttato all’Argentina il successo (23-20) sulla Francia nel test match disputato a Cordoba. Dopo la vittoria sull’Italia a San Juan i Pumas (scesi in campo con una formazione molto superiore a quella che ha battuto gli Azzurri) confermano le loro intenzioni di ben figurare nel prossimo Quattro Nazioni, il torneo dove competeranno con ole tre potenze dell’emisfero sud. Per la Francia hanno segnato: Parra (15) e Picamoles. Per i padroni di casa: mete di Agulla, Montero e 13 punti del cecchino Contepomi. ARGENTINA - FRANCIA 23-20 Marcatori: 2' cp. Parra, 4' m. Agulla, tr. Contepomi, 9', 23’ cp. Parra, 25'cp. Contepomi, 27' m. Picamoles, 40' cp. Contepomi, 42’, 51’ cp. Parra, 55' cp Contepomi, 77' m. Montero tr. ContepomiArbitro: George Clancy (Irlanda)Cartellino giallo: 50' Leonardi Giorgio Sbrocco

01
giugno


Tags

Francia – Saint-André richiama Michalak per il tour in Argentina. By Giorgio Sbrocco

Il ct della Francia Philippe Saint-André ha diramato la lista dei 28 convocati per il tour in Argentina. La formula scelta è quella classica 15 (avanti) +13 (mediani e linea arretrata). Tolosa e Clermont (5 convocati ciascuna) i club più rappresentati fra i quattro approdati alle semifinali per il titolo. Castres e Tolone sono presenti con un solo giocatore a testa. Capitano sarà Pascal Pape (Stade Francais). La novità (in larga parte attesa) è il ritorno nel giro dei Bleu di Frederic Michalak, talentuoso ma molto discusso mediano di mischia e di apertura, attualmente in Sud Africa con i Natal Sharks. Nel corso del tour la Francia affronterà l’Argentina in due test ufficiali: a Cordoba il 16 giugno e a Tucuman il 23. Giorgio Sbrocco I convocatiAvanti: David Attoub (Stade Français), Vincent Debaty (Clermont), Antoine Guillamon (Lyon), Yvan Watremez (Biarritz), Christopher Tolofua (Toulouse), Dimitri Szarzewski (Stade Français), Yoan Maestri (Toulouse), Christophe Samson (Toulon), Pascal Pape (Stade Français) (capitain) Romain Taofifenua (Perpignan), Alexandre Lapandry (Clermont), Wenceslas Lauret (Biarritz), Fulgence Ouedraogo (Montpellier), Louis Picamoles (Toulouse), Raphael Lakafia (Biarritz).Linea arretrata: Maxime Machenaud (Agen), Morgan Parra (Clermont), Frederic Michalak (Sharks), Francois Trinh-Duc (Montpellier), Geoffrey Doumayrou (Montpellier), Florian Fritz (Toulouse), Wesley Fofana (Clermont), Maxime Mermoz (Perpignan), Benjamin Fall (Racing Metro), Romain Martial (Castres), Yoann Huget (Bayonne), Jean Marcellin buttin (Clermont), Brice Dulin (Agen).

10
aprile


Tags

FRANCIA - AL JAZEERA PUNTA SUL RUGBY E PROMETTE BATTAGLIA A CANAL + NELL’ASTA PER I DIRITTI TELEVISIVI. By Giorgio Sbrocco

L’emittente televisiva (a capitale Qatariano) Al Jazeera è interessata a entrare (con mezzi economici che si annunciano praticamente illimitati) nella corsa ad accaparrarsi i diritti di emissione del campionato francese di rugby Top 14, entrando così in rotta di aperta collisione con Canal+. Lo sostiene, pubblicando un’indiscrezione che, al momento, nessuno ha smentito, il solitamente informatissimo Midol. Che precisa gli strumenti operativi dell’intera negoziazione, che saranno i canali specializzati "Be In sport 1" e "Be in sport 2". La battaglia vera e propria si combatterà a partire dal 2016, anno di scadenza degli attuali diritti in essere (assegnati nel 2011 praticamenteb senza gara), ma nel frattempo, assicura Midol, Al Jazeera sta già allestendo una rubrica settimanale di approfondimenti ovali sul modello della vecchia "Implacable" che Eurosport ha messo in onda fino al 2010. La concorrenza a Canal + (che di fatto, al momento, agisce in regime di quasi monopolio) da parte della super potenza mediatica del Qatar è già in atto. Attuale terreno di conquista è il campionato francese di calcio e la Champions league annessa. Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

Rugby Ball