19
febbraio


Tags
,

Fir – Il presidente onorario Dondi sull'elezione di Malagò: “Ha vinto con il fascino delle sue idee”. By Giorgio Sbrocco

 “Non ero presente all'assemblea elettiva, non ho sentito i discorsi programmatici, però conosco bene Giovanni Malagò. È simpatico, sa parlare bene, sa convincere, è una faccia nuova nel panorama della politica sportiva italiana...complimenti al vincitore. Credo che sarà un buon presidente del Coni”. Così il presidente onorario della Fir Giancarlo Dondi che, da consumato politico, parte dalle cose ovvie e incontestabili per dire cosa effettivamente pensa dell'ascesa di  Malagò (15esimo presidente del Coni) ai vertici dello sport italiano. “La sua vittoria mi ha sorpreso” ammette Dondi. “Ero convinto, come molti altri, che Raffaele Pagnozzi (l'altro candidato in gara con il sostegno dell'uscente Gianni Petrucci, ndr) avrebbe avuto vita facile. Gente di cui abitualmente mi fido mi aveva assicurato che poteva contare su una dote di almeno 50 voti. Leggo che ne ha presi 35...Qualcuno ha cambiato idea all'ultimo momento. Tanti, in verità. Siamo o siamo diventati un paese di voltagabbana. Non una grande notizia, a ben vedere”.*La Fir ha votato Pagnozzi?-Ripeto: io non c'ero, il voto lo ha espresso il presidente Gavazzi. Ma per quel poco che so della faccenda...sì, il rugby era con Pagnozzi. Niente contro Malagò, sia chiaro! Ma l'indirizzo credo proprio fosse quello.*Paolo Vaccari concorreva per un posto in giunta. Non gli è andata benissimo...Elette la May e la Sensini.-Mi spiace per lui. Ma è la legge del tempo che passa. Quando stai fuori dal giro per qualche anno la gente si scorda di te. Se non ti vede e non ti sente dire qualcosa con regolarità ti cancella dalla memoria. Figurarsi se ti vota! Quando parlo degli azzurri che batterono la Francia a Grenoble e cito alcuni nomi dei protagonisti di quella storica impresa, vedo intorno a me facce vagamente stranite. Gente che si chiede: ma di chi parla? Ecco, a Paolo (Vaccari, ndr) è accaduta la stessa cosa. Si fosse presentato Castrogiovanni dopo la performance di San Remo avrebbe vinto a mani basse. Le due elette, se non sbaglio, lavorano nella pubblicità televisiva...*Ma lei si è fatto un'idea del coma abbia fatto Malagò a portare via 15 voti sicuri al suo rivale?-Delle due l'una: o quei voti non erano tanto sicuri come sembrava anche al povero Pagnozzi o...*O?-O li ha conquistati con il fascino. Delle sue idee sul come innovare lo sport italiano, ovviamente!--------------------------------Giovanni Malagò è stato eletto alla presidenza del Coni con 40 voti di preferenza contro i 35 andati al competitor Pagnozzi (una scheda non valida).Giorgio Sbrocco

15
settembre


Fir - Giancarlo Dondi presidente onorario. By Giorgio Sbrocco

Come anticipato nei giorni scorsi, il presidente uscente della Fir Giacarlo Dondi (foto Elena Barbini) è stato eletto per acclamazione presidente onorario della federazione che ha ditretto per 16 anni. L'elezione è avvenuta a Roma nel corso dell'assemblea ordinaria elettiva in corso di svolgimento e che, fra poco meno di un'ora, dovrebbe esprimere il nome del successore scelto fra i tre candidati in lizza: Gianni Amore, Alfredo Gavazzi e Amerino Zatta. Giorgio Sbrocco  

04
settembre


Tags

Fir – Giovedì 20 a Milano presentazione dell’83° campionato di Eccellenza. By Giorgio Sbrocco.

Giovedì 20 settembre (ore 11) presso l'Hotel Principe di Savoia di Milano si terrà la cerimonia ufficiale di presentazione dell’83esimo campionato italiano di Eccellenza. Interverranno, unitamente ai vertici federali, i dirigenti, i tecnici ed i capitani delle dodici Società iscritte al massimo campionato. Gli inviti, recapitati alla stampa nella giornata di oggi, recano la firma di Giancarlo Dondi. Che all’epoca della cerimonia non sarà più presidente federale, dal momento che il suo successore sarà eletto cinque giorni prima a Roma nel corso dell’assemblea generale delle società. Il nuovo presidente sarà scelto fra Alfredo Gavazzi e Amerino Zatta, i candidati che promettono di intercettare la quasi totalità dei consensi. Il siciliano Gianni Amore, terzo candidato, viene accreditato di una percentuale di preferenze non superiore al 15%. È molto probabile che l’uscente Giancarlo Dondi venga nominato presidente onorario.Giorgio Sbrocco

02
settembre


Pronostici – Brunel 7 su 7 al terzo tentativo. Dondi 4 su 6 al debutto. Complimenti!

Complimenti dovuti a Jaques Brunel e a Giancarlo Dondi. Il primo è commissario tecnico della Nazionale, il secondo è presidente della Fir fino al prossimo 15 del mese, quando a Roma eleggeranno il suo successore.  In comune hanno due cose: abitano a Parma e amano il rischio. Inteso come quello cui ci si espone ogni volta che si tenta di prevedere il futuro. Il francese Brunel è ormai una presenza fissa del nostro sito, dal momento che ogni venerdì, da quando è partito il Top 14, accetta di pronosticare le sette partite in calendario. Ebbene: al terzo tentativo (dopo un doppio 4/7) è arrivato l’en plain in una giornata che proponeva incontri davvero poco scontati nell’esito finale. Complimenti!  Gli stessi che merita anche il presidente Dondi, che al debutto con i match di Pro 12 ne ha azzeccati 4 su 6. Centrando il successo di Treviso sugli Ospreys, quello degli Scarlets su Leinster, dell’Ulster su Glasgow  e quello in trasferta di Munster a Edimburgo.  Aveva dato fiducia a Connacht che, in effetti ha perso di misura con Cardiff e alle (sue?) Zebre che a Newport  hanno trovato disco rosso. Grazie a entrambi e...alla prossima! Giorgio Sbrocco        

Rugby Ball