Amlin Challenge Cup – Stasera Parisse e il suo Stade in campo a Perpignano contro i pronostici. By Giorgio Sbrocco

Secondo il coach della Zebre Christian Gajan, interpellato da www.glengrant.it sull’esito delle3 due semifinali, vincerà Perpignano e conquisterà il posto nella finale di Amlin cup in programma il 17 maggio a Dublino (RDS). In campo con lo Stade Francais il nostro Sergio Parisse, mentre sulla panchina dei Catalani c’èl’ex allenatore di Calvisano Marc Delpoux accanto al suo vice “Ciccio” De Carli.  Si gioca stasera alle 21 all’Aimé Giral di Perpignano (tutto esaurito), dirige l’inglese George ClancyPERPIGNANO - STADE FRANCAISPerpignano: 15 Gavin Hume, 14 Farid Sid, 13 David Marty, 12 Lifeimi Mafi, 11 Adrien Plante, 10 James Hook, 9 Florian Cazenave, 8 Henry Tuilagi, 7 Luke Narraway, 6 Alasdair Strokosch, 5 Romain Taofifenua, 4 Dan Leo, 3 Kisi Pulu, 2 Guilhem Guirado, 1 Sona Taumalolo.In panchina: 16 Romain Terrain, 17 Sebastien Taofifenua, 18 Jerome Schuster, 19 Guillaume Vilaceca, 20 David Mele, 21 Sione Piukala, 22 Joffrey Michel, 23 Bertrand Guiry. Stade Français: 15 Jerome Porical, 14 Jérémy Sinzelle, 13 Geoffrey Doumayrou, 12 Paul Williams, 11 Hugo Bonneval, 10 Jules Plisson, 9 Julien Dupuy, 8 Sergio Parisse, 7 Pierre Rabadan, 6 David Lyons, 5 Scott Lavalla, 4 Gerhard Mostert, 3 Rabah Slimani, 2 Laurent Sempere, 1 Aled de Malmanche.In panchina: 16 Remi Bonfils, 17 Stanley Wright, 18 Jérémy Becasseau, 19 Anton van Zyl, 20 Antoine Burban, 21 Nicolas Bezy, 22 Paul Warwick, 23 Julien AriasGiorgio Sbrocco

30
ottobre


Top14 - Delpoux e Laporte: felici e vincenti. "Persin ola mia vecchia madre..." By Giorgio Sbrocco

Dichiarazioni a cuore aperto di due tencici vincenti dopo la nona giornata di Top 14. Marcel Delpoux (Perpignano) sulla vittoria (17-13) contro il Racing: “Partita strana e complicata. Le squadre che hanno giocato contro vento sono risultate più efficaci e più pericolose. Nella ripresa abbiamo calato l'intensità e permesso ai parigini di imporre il loro dominio sulla partita. Fortunatamente loro non hanno approfittato del calcio a favore al 73'...Siamo in tre squadre a quota 20 punti e in settima posizione. Mancano quattro partite alla fine del giorne di andata. Se ne vinciamo almeno due e portiamo a casa un paio di punti di bonus, direi che il nsotro giorne di andata potrà considerarsi buono”. Bernard Laporte (Tolone): "alla fine della partita (59-0 su Bayonne) avevo voglia di baciarli tutti. Raramente mi aveva dato tanto piacere veder giocare una squadra. Persino mia madre che ha 72 anni e che di rugby non capisce nulla mi ha detto che è stata una gran partita! Tanta voglia di fare sul campo e tanta emozione sugli spalti. Tifosi contenti e felici. Ora: piedi ben saldi a terra. Il morale c'è ed è alto. Occorre continuare su questa strada”. Giorgio Sbrocco

10
settembre


Top 14 – La prima volta di Perpignano. Delpoux: “Per il bel gioco ripassare più avanti!”. By Giorgio Sbrocco

Dopo tre sconfitte consecutive e un inizio di polemica (anche interna) circa il nuovo piano di gioco voluto da coach Marc Delpoux (ex Calvisano), anche Perpignano sorride all'indomani della bella e sudatissima vittoria interna su Bayonne. Le cronache riferiscono di un match molto chiuso, fra due squadre (molto) preoccupate di non subire  e deciso (a conti fatti) dai gialli subiti dai giocatori della formazione ospite. Contento Delpoux, che già sette giorni fa, dopo il 53-21 subito a Biarrtiz aveva fatto i complimenti alla sua squadra per l'impegno e la determinazione dimostrati. E contenti anche i tifosi catalani ai quali lo zero nella casella dei successi cominciava a pesare. Sostanziale e incoraggiante il passo avanti in classifica, che ha portato i Sang et Or dalla 11esima piazza alla nona in coabitazione con Stade Francais e Bayonne. “L'importante era vincere. Per il bel gioco...ripassare fra qualche tempo” la frase attribuita a Delpoux da molto media Transalpini. Ottime, comunque, le prestazioni di Hook all'apertura, del baby  Vahaamahina in seconda e del centro Mafi. Sabato a Perpignano arriva Tolosa...Giorgio Sbrocco

02
settembre


Top 14 – Marc Delpoux (Perpignano) in versione Gott mit uns: “Gli déi del rugby sono con noi!”. By Giorgio Sbrocco

Terza sconfitta consecutiva per Perpignano. Stavolta in casa di Clermont, una delle favorite nella corsa al titolo. Il punteggio finale (53-31) dice di due squadre disposte a giocare ogni pallone e con una grande disponibilità a dare continuità all’azione avanzante. Marc Delpoux, pur nella delusione della sconfitta, nel ricostruire gli eventi del sabato per i taccuini della stampa francese trova importanti aspetti positivi nella prestazione dei suoi uomini: “Ci è stato fatale il primo quarto d’ora che, paradossalmente, ci ha reso più forti e consapevoli dei nostri mezzi (infortuni dei due piloni destri Mas e Pulu in sequenza e mischie no contest, ndr). La mia soddisfazione è tutta nelle quattro mete che abbiamo segnato in inferiorità numerica. Sono fiero di quanto ho visto. Si è vista un’anima in campo, quella della nostra squadra, unita a un progetto di gioco nel quale i giocatori si sono ben inseriti. Lo spogliatoio non è abbattuto ma sta prendendo coscienza che gli dei del rugby sono, malgrado tutto, con noi. E che Perpignano può tornare a essere molto competitivo”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball