05
settembre


Currie Cup – Scontro al vertice a Città del Capo. Rinascita Bulls a Pretoria? By Giorgio Sbrocco

Tutto di sabato il quinto turno della Currie Cup sudafricana. Il big match si disputerà  a Città del Capo fra Western Province e la capolista Sharks. A Kimberley i Griquas ospitano i Golden Lions con l’obbiettivo di operare il sorpasso e di abbandonare la coda della classifica. Blue Bulls a Pretoria contro i Cheetah, secondi alle spalle della franchigia di Durban, per invertire una tendenza che li ha visti partire molto male in campionato.CURRIE CUP  - V giornataGriquas – G. LionsB. Bulls – CheetahsWestern P. – SharksClassifica: Sharks 14, WP, Cheetahs 12, G. Lions 9, B. Bulls, Giquas 6Giorgio Sbrocco

31
agosto


Currie Cup – I Cheetahs vincono in casa, Bulls puniti a Durban. By Giorgio Sbrocco

Dura un tempo (10-13) la resistenza dei Blue Bulls al Kings Park di Durban contro gli Sharks che nel secondo tempo  prendono decisamente i mano le sorti dell’incontro e dilagano nel punteggio fino a superare i 30 punti. Per i padroni di casa: mete di SP Marais, Heimar Williams, Charl McLeod, Marco Wentzel, per i Bulls: doppietta di Ndungane.Prima vittoria casalinga dell’anno per i Cheetahs che a  Bloemfointein hanno largamente dominato il match contro i Griquas. Cinque le mete del XV di Free State, firmate: Boom Prinsloo (2), Raymond Rhule, Elgar Watts, Kevin Luiters, contro le due degli ospiti segnate da Rocco Jansen e Rory ArnoldCurrie Cup – IV giornataSharks  - Blue Bulls 34 - 18 (pt 13-10) Cheetahs – Griquas 40 – 20 (pt 22-5)Classifica: Sharks 14, WP, Cheetahs 12, Lions 9, Griquas, Blue Bulls 6Giorgio Sbrocco

Currie Cup – WP pareggia all’80’ a Johannesburg. By Giorgio Sbrocco

Che partita all'Ellis Park! Nell’anticipo del venerdì del quarto turno di Currie Cup Golden Lions e Western Province chiudono in parità a Johannesburg un match che hanno dominato, turno, per 40’ ciascuno. A impattare lo score a quota 31 a fil di sirena è stato un calcio di punizione (fallo in ruck di Tyan Meyer) che l’apertura degli ospiti Kurt Coleman ha mandato fra i pali. Quattro le mete messe a segno dai Lions, contro le tre del XV di Cape Town che con i due punti conquistati si è portato al comando provvisorio della  classifica generale a quota 12. La squadra di CJ van der Linde sale invece a 9 punti.Currie Cup – IV giornataG. Lions – Western Province 31- 31 (pt 10-25)Giorgio Sbrocco

24
agosto


Currie Cup – I Lions vincono a Pretoria, WP al primo posto in classifica generale. By Giorgio Sbrocco

 Clamoroso a Pretoria! I Golden Lions fanalino di coda del torneo strapazzano i Blue Bulls infliggendo un passivo monstre di 62 punti a una delle formazione candidate alla vittoria finale. Otto le mete dei Lions:   Willie Britz (2), Deon Helberg, Derick Minnie (2), Anthony Volmink, Warwick Tecklenburg, Elton Jantjies, cui Marnitz Boshoff ha aggiunto 8 trasformazioni e 2 cp. Vittoria in trasferta anche er Western Province che a Kimberley ha superato di un punto i Griquas (2 – 1 le mete) Currie Cup – III giornataB. Bulls – G. Lions 23 – 62 (pt 16-20)Griquas – W. Province 19 – 20 (3-10)Classifica : W. Province 10, Sharks  9, Cheetahs 7, B. Bulls, Griquas, G. Lions 6Giorgio Sbrocco

24
agosto


Currie Cup – Sharks corsari a Bloemfontein. By Giorgio Sbrocco

Gli Sharks vincono a Bloemfontein nell'anticipo del terzo turno e conquistano la vetta provvisoria della classifica della Currie Cup a quota 9 punti, al secondo posto i Cheetahs (in bonus difensivo) a due lunghezze. Per i padroni di casa: mete di Lappies Labuschagne e Raymond Rhule cui Riaan Smit ha aggiunto cinque punti di piede. Due mete anche per gli Sharks firmate Jean Deysel e Louis Ludik cui Fred Zeilinga ha sommato 8 decisivi punti di piede.Currie Cup – III giornataF.S. CHeestahs – Sharks 15 – 18 (pt 15 – 6)Giorgio Sbrocco

22
agosto


Currie Cup – Turno favorevole ai Bulls. Rischia WP a Kimberley. By Giorgio Sbrocco

Terza giornata sulla carta favorevole ai Blue Bulls nella (finora) equilibratissima Currie Cup sudafricana. La formazione di Pretoria, che guida la classifica a quota 6 in compagnia di WP e Cheetahs riceverà infatti sabato al Loftus Versfled i Golden Lions ultimi della classe con solo un punto conquistato nelle prime due giornate del torneo. Match all’insegna dell’assoluto equilibrio quelli di Bloemfontein fra Cheetahs e Sharks e di Kimberley dove i Griquas affronteranno Western Province.Currie Cup – III giornataDomaniCheetahs- SharksSabatoGriquas – Western ProvinceB. Bulls – G. Lions Classifica: B. Bulls, WP, Cheetahs 6, Sharks, Griquas 5, G. Lions 1Giorgio Sbrocco

21
agosto


Currie Cup - Trevor Nyakane punito: niente Championship. In campo contro gli Sharks. By Giorgio Sbrocco

Ci sarà in campo anche il pilone Trevor Nyakane nel XV dei Cheetahs che coach Naka Drotske ha ufficializzato in vista del primo match interno della Currie Cup 2013 contro gli Sharks venerdì a Bloemfontenin. Nyakane è reduce dall’esclusione dagli Springboks per motivi disciplinari alla vigilia della trasferta in Argentina. Per i Cheetahs si stratta di un insperato e potenzialmente decisivo aiuto, dal momento che proprio la mischia è stata il reparto meno efficiente nell’ultimo impegno di Città del Capo contro Western Province. “Per gli interessi della nostra squadra riavere Nyakane in formazione è un evento sicuramente positivo. Ne sentivamo il bisogno dopo che Coenie Oosthuizen e Adriaan Strauss sono stati convocati in Nazionale”. Trevor Nyakane sarà impiegato a destra ma, all’occorrenza, potrà passare sul lato dell’introduzione. CheetahsHennie Daniller, Riaan Smit, Johann Sadie, Robert Ebersohn, Raymond Rhule, Elgar Watts, Sarel Pretorius, Philip van der Walt, Lappies Labuschagne, Boom Prinsloo (cap), Lood de Jager, Teboho Mohoje, Trevor Nyakane, Hercu Liebenberg, Caylib Oosthuizen.In panchina: Ethienne Reynecke, Rossouw de Klerk, Freddie Ngoza, Davon Raubenheimer, Kevin Luiters, Willie du Plessis, Joubert Engelbrecht.Giorgio Sbrocco

18
agosto


Currie Cup – Le nuove regole della mischia? Per Pieter Bergh sono una sciagura. By Giorgio Sbrocco

Avevamo anticipato stamattina che prima di esprimere un qualsiasi giudizio sulla qualità delle ricadute tecniche delle nuove tempistiche della mischia ordinata sul complesso del gioco prodotto e delle prestazioni delle squadre in campo, sarebbe stato meglio aspettare. E nell’attesa sospendere il giudizio. Come si fa(ceva) quando ci si appresta(va) a tradurre qualcosa dal latino. Pieter Bergh (dello staff tecnico dei Griquas), a modo suo, ha inteso bruciare le tappe e ha reso pubbliche le risultanze delle prime due giornate di Currie Cup fin qui disputate (6 partite). Il tutto partendo da un assunto di cui dichiara il copyright: “Perché finora una sola squadra è riuscita a segnare 4 mete e a conquistare il bonus?” è la domanda. “Colpa delle nuove regole di ingaggio in mischia ordinata” si risponde, promettendo dati a sostegno. Che poi arrivano e sono i seguenti: “Prima giornata di Currie Cup: 21 fischi arbitrali sulle 49 mischia ordinate assegnate (43%); seconda giornata: 30 fischi su 60 mischia (50%)”. La discussione è aperta. Anche se per Pieter Bergh pare già chiusa.Giorgio Sbrocco

17
agosto


Currie Cup – WP di misura sui Cheetahs. In tre al commando. By Giorgio Sbrocco

Con una meta di Fourie a 5’ dalla fine WP piega i Cheetahs a Newlands nel posticipo della seconda giornata di Currie Cup e raggiunge al comando la coppia Bulls- Cheetahs. A una lunghezza Sharks e Griquas, più distanziati i Lions con un solo punto incassato nei primi 160’ di questa equilibratissima edizione della coppa.Currie Cup - II giornataWestern Province – Cheetahs 15 – 14Classifica: Bulls, W. Province, Cheetahs 6, Sharks, Griquas 5, G. Lions 1Giorgio Sbrocco

11
agosto


Tags

Currie Cup – Una partenza sparata nel segno dell’assoluto equilibrio. By Giorgio Sbrocco

Si è aperta nel segno del quasi assoluto equilibrio l’edizione n. 74 della Currie Cup sudafricana, il campionato “domestico” che il Super Rugby e il Championship hanno di sicuro ridimensionato quanto a richiamo mediatico e a contenuti tecnici ma che resta pur sempre una fotografia fedele della (buona) salute del rugby nella colorata Rainbow Nation. Campione in carica è WP, formazione espressione della stessa Union che vinse la prima edizione (1899) che si disputò a Kimberley e a cui presero parte quattro rappresentative delle federazioni regionali. Venendo all'edizione appena cominciata: due vittorie in trasferta (Griquas a Durban e Chhetahs a Joannsburg) e un pareggio nel big match di Newlands fra Western Province e Bulls hanno disegnato una classifica che già promette qualcosa in termini di soprese e di corsa ai quattro posti play off. Alcuni numeri: 169 punti segnati (media 56.3), 17 mete (media 5.7), cartellini rossi e gialli zero. Tutti i risultati finali si sono determinati negli ultimi 10’. Le sei formazioni che partecipano alla Eccellenza (Premiership) della Currie Cup non coprono geograficamente l’intero territorio nazionale. Esse sono infatti espressione delle regioni di Western Cape (Città del Capo), Northern Cape (Kinberly), Natal (Durban), Gauteng/ex Transavaal (Pretoria/Tshwane e Johannesburg), Free State (Bloemfontein). Con l’avvento del professionismo la Currie cup è diventata (anche) un interessante serbatoio di giovani talenti emergenti. Ruolo ancor meglio interpretato dalle otto squadre che compongono la sua seconda divisione, rappresentative dei territori di Wellington East London, Porth Elisabet, Kempton Park, Welkom, Potcherfstroom, Nelspruit e George. Ma la sterminata platea del rugby sudafricano è tale soprattutto per merito della capillare diffusione del gioco che, nel Sud Africa post apartheid, ha ampliato le sue zone di influenza anche fuori dalle tradizionali regioni “bianche”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball