Pro 12 – Stasera a Issoire c’è Clermont-Ospreys. Cotter rischia la coppia Stanley-Fofana centri. By Giorgio Sbrocco

Tom Isaacs suona la carica a poche ore dal calcio d’invio della sfida fra Ospreys e Clermont che si disputerà stasera (20 italiane) a Issoire. Il 25enne mediano di mischia della formazione gallese, campione in carica del Pro12 celtico, non ha dubbi: “Sarà una gara molto difficile per noi. L’occasione per operare una prima valutazione sugli effetti del lavoro svolto in questa settimana di raduno in Francia, nel corso del quale siamo molto cresciuti quanto a coesione del gruppo e abbiamo lavorato con grande intensità”. Sul fronte francese, coach Vern Cotter conferma l’importanza del match e annuncia la presenza in campo dal primo minuto per la prima volta di Benson Stanley e Wesley Fofana a formare la coppia di centri. Parra- Skrela la mediana.Questa la formazione annunciata di Clermont: Byrne; Sivivatu, Fofana, Stanley, Buttin; (o) Skrela, (m) Parra; Bardy, Chouly, Lapandry; Pierre, Cudmore; Kotze, Kayser, Debaty. In panchina: Cabello, Chaume, Hines, Vermeulen, Radosavljevic, James, Nakaitaci, Zirakashvili.Giorgio Sbrocco  

07
agosto


Top 14 – Clermont perde Bonnaire per le prime due giornate. Più serio del previsto l’infortunio al ginocchio contro Grenoble. By Giorgio Sbrocco

Sembrava cosa di poco conto (una contusione al ginocchio, secondo il comunicato del club diramato in serata), e invece si tratta di una lesione alla cartilagine, che costerà a Julien Bonnaire, come minimo, le prime due giornate dell’imminente Top 14. La forte terza linea di Clermont (33 anni, 75 caps con la Francia) era stato toccato duro nel corso dell’amichevole con il neo promosso Grenoble vinta dai gialloblu (31-19) ed era stato costretto ad abbandonare il terreno di gioco dopo mezz’ora. Per lui niente amichevole con gli Ospreys gallesi in programma venerdì 10 e, soprattutto, niente trasferte di campionato a Bayonne e a Montpellier nelle prime due giornate di Top 14. Probabile il suo ritorno in campo nel match interno con Perpignano in calendario per il terzo turno a inizio settembre.Giorgio Sbrocco.

04
agosto


Top 14 – Amichevoli estive: Tolosa di misura su Brive, Tolone facile su Bordeaux. E con Lione debutta la premiata ditta Chabal & Nallet. By Giorgio Sbrocco

È stato ancora il piede di Beauxis (suo il recente 25-24 su Perpignano), stavolta letteralmente sulla sirena, a portare i campioni di Francia di Tolosa alla vittoria per 22-20 su Brive (ProD2) nel match amichevole che ha visto i meno titolati avversari dell’armata invincibile di Guy Novés (20-5 al riposo)  dominare per lunghi tratti della gara e raggiungere un vantaggio massimo di 17 punti sui titolatissimi e pronosticati avversari. Nonostante l’etichetta di match amichevole si è trattato di una partita “vera”, che ha confermato le ottime cose che si dicono del XV di coach Hugo Mola, immeritatamente retrocesso la scorsa stagione dal Top 14 in un’annata che l’ha visto competere fino alla semifinale in Amlin Cup. Interessanti anche gli altri risultati dei match giocati venerdì: Tolone ha battuto nettamente Bordeaux (35-0) ma rischia di dover fare a meno per lungo tempo del mediano odi mischia Durand (colpo alla trachea) e dell’ala Zabengo (spalla); Clermont ha superato 31-19 il retrocesso Lione che ha fatto debuttare in mischia la coppia Chabal-Nallet; il neo promosso Grenoble ha vinto 16-14 sul Racing Parigi grazie a un calcio di Lagrange allo scadere; combattuta e spettacolare la sfida fra Agen e Bristol, vinta dai francesi 35-20.Giorgio Sbrocco

01
giugno


Top 14 – Clermont “riposato” contro Tolone. Vantaggio o handicap? Cotter: “Un po' di riposo ci voleva!”. By Giorgio Sbrocco

Alla vigilia della semifinale Clermont – Tolone in programma domenica la domanda sorge spontanea: le tre settimane senza gare ufficiali di cui ha potuto disporre il XV di coach Vern Cotter per preparare la super sfida sono da considerarsi un vantaggio o un handicap? Se lo chiede la stampa d'Oltralpe e, soprattutto, se lo chiedono i tifosi dei gialloblu (campioni di Francia nel 2010). Tre settimane sono indubbiamente tante, ma per chiarire definitivamente quale sia il sentire della squadra sull'argomento, e per spegnere sul nascere pericolose derive giustificazioniste in vista della battaglia di Tolosa è sceso in campo Cotter in persona: “Sono convinto che tre settimane senza contatto e senza usura fisica abbiano fatto bene a molti giocatori. Noi, come i nostri prossimi avversari doi Tolone abbiamo molto elementi che vengono da una stagione lunghissima e sono in attività dalla Coppa del Mondo. Un periodo di riposo rigenerante prima di un grande impegno deve essere considerato un fatto positivo”. Quanto alla partita il tecnico neozelandese ritiene che Clermont sia “pronto ad affrontare le difficoltà di un match che esprimerà contenuti di alto livello quanto a contrapposizione fisica e a intensità generale”. Gli avversari tolonesi scenderanno in campo con una situazione alle spalle totalmente differente: sconfitti in finale di Amlin Cup (a sorpresa da Biarritz) hanno infatti dovuto affrontare la sfida con il Racing Parigi nel barrage di qualificazione. Solo gli 80' di domenica diranno (forse) se il riposo forzato ha prodotto vantaggi tangibili quanto a condizione e rendimento. Giorgio Sbrocco.

31
maggio


Top 14 – Semifinali da brivido. Si decide tutto sabato e domenica. By Giorgio Sbrocco

Sabato e domenica di decidono i nomi delle due finaliste del Top14 2012. Le due regine della stagione regolare, Tolosa e Clermont affrontano nel week end rispettivamente Castres e Tolone, vincitrici dei quarti di finale. I pronostici prevedono (a larga maggioranza e da agosto) una finale stellare fra Tolosa e Clermont. Ma nel campionato francese, tradizionalmente il più difficile da interpretare per il sostanziale equilibrio delle forze in campo, può davvero succedere di tutto. O quasi. La sorpresa, se ci sarà, potrebbe essere Castres. Giorgio Sbrocco sabato 2 giugno ore 20:45 Tolosa - Castres domenica 3 giugno ore 16:30 Clermont - Tolone

19
aprile


TOP 14 – E’ GUERRA IN TESTA E IN CODA. CLERMONT CON MONTPELLIER E TOLOSA CON BRIVE RISCHIANO QUALCOSA IN CASA. RACING CONDANNATO A VINCERE, STADE FRANCAIS ALL’ULTIMA SPIAGGIA. E SOTTO E’ LOTTA PER SOPRAVVIVERE. By Giorgio Sbrocco

Poche le certezze, in testa e in coda, alla vigilia della giornata numero 24 del Top 14. A tre turni dalla chiusura delle operazioni della stagione regolare, infatti, gli unici dati certi riguardano Tolosa e Clermont (prime a pari merito a quota 78) già in semifinale e Lione già in ProD2. Restano da assegnare le quattro poltrone che valgono i quarti di finale e definire il nome della seconda retrocessa. Per il primo prestigioso obiettivo sono in corsa cinque formazioni, per il secondo addirittura sei. L’equilibrio, in alto e in basso, è tale che pare ragionevole ritenere che alcuni dei tanto attesi verdetti verranno pronunciati solo allo spirare degli ultimi 80’ di campionato. L’anticipo serale del venerdì è quello di Clermont, dove i padroni di casa (attesi dalla semifinale di HC con Leinster) ricevono Montpellier (4., 62) per un match che, sulla carta, si annuncia discretamente combattuto  e dall’esito incerto. A pesare sugli equilibri in campo saranno le diverse prospettive e i differenti stati d’animo delle due formazioni. Montpellier, con un successo in casa dei campioni, lancerebbe nel migliore dei modi possibile la volata che porta ai quarti. Clermont, in probabile “scarico” (anche mentale) in attesa delle battaglie decisive di fine stagione, potrebbe subire la voglia di vincere degli ospiti. Anche se sette giorni fa, in condizioni psicologiche tutto sommato identiche o quasi, ha asfaltato lo Stade di Sergio Parisse. Sabato Bordeaux (12., 41) in piena lotta per la salvezza con i 44 punti subiti da Castres sette giorni che ancora pesano, riceve Agen (8., 48) reduce dalla bella vittoria su Tolone. Una squadra già salva che rende visita a una pericolante. Il pronostico  è tutto per Bordeaux. Sfida sul fondo della classifica quella fra Lione (14., 30) che ospita Bayonne (13., 38) per un match che gli ospiti, reduci dal corroborante successo di sette gironi fa nel derby con Biarritz, puntano decisamente a vincere. A loro favore, oltre al morale, anche la disposizione d’animo dei padroni di casa che difficilmente troveranno le risorse fisiche e mentali per disputare un match vincente al termine di una stagione davvero avara di soddisfazioni (eufemismo). Pronostico, comunque, impossibile. Il pericolante Perpignano (9., 44) rende visita allo Stade di Michael Ceika (7., 53) cui la matematica non ha ancora vietato di puntare alla post season. Sang et Or gasati dopo il colpaccio interno su Tolosa e più che mai determinati  a togliersi dalla palude dei quartieri bassi. Parigini (preso in settimana l’estremo Porical) aggrappati al calcolo delle probabilità per ottenere un pass per i quarti di finale. La capolista Tolosa (1., 78) , fuori dall’Europa ma fra le naturali pretendenti al titolo, riceve Brive (11., 42) che ha ottenuto l’accesso alle semifinali di Amlin ma non ha ancora risolto i suoi problemi nella lotta per non retrocedere. L’occasione di replicare l’impresa di Perpignano contro il gigante rossonero di Guy Noves e risolvere in anticipo i problemi di classifica è ghiotta. Ma, oggettivamente,  assai difficile da cogliere. Biarritz (10., 43) contro il Racing Metro del riconfermato PB (5., 59) merita il titolo di match clou della 24esima giornata. Padroni di casa con l’acqua alla gola, parigini che non possono perdere se non vogliono allontanarsi troppo dal gruppo delle prime 6. Sfida tutta da godere. Il posticipo semi serale (si gioca alle 17.55) è Tolone  (3., 63) – Castres (6., 59). Altra partita di assai difficile lettura, sul cui esito peseranno alcune indisponibilità eccellenti. Castres viene da un largo successo, Tolone da un’amara sconfitta. Partita da sfera di cristallo. XXIV giornataVenerdì 20:Clermont – Montpellier Sabato 21:Bordeaux – AgenLione – BayonneStade Fr. – PerpignanoTolosa – BriveBiarritz – RacingTolone – Castres Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

21
marzo


TOP 14 – Sfide decisive in testa e in coda. Clermont tifa Bordeaux e sogna il sorpasso in vetta. Sul fondo: spera Lione e Bayonne è obbligato a vincere. By Giorgio Sbrocco

È la sfida fra Tolosa (73) e Bordeaux (37) sul verde dello stadio André Moga del capoluogo girondino, (venerdì ore 19.45) l’anticipo della giornata numero 21 del Top 14 francese, sestultimo turno di regular season. Capolista che parte con gli scontati favori del pronostico, in casa di una formazione di fatto esclusa dalla lotta per i play off e da quella per la salvezza ma a secco di vittorie dal 31-10 sul Lione del 3 febbraio. Tutto di sabato il resto dei match in programma. Il Clermont di Franck Azema, secondo in classifica (69) e quasi certo di staccare il biglietto per l’accesso diretto alle semifinali, riceve al Marcel-Michelin un Perpignano (34) non ancora salvo e più che mai determinato a trovare lontano dal terreno di casa i punti “a sorpresa” per sparigliare le carte nella parte bassa della graduatoria. Impegno interno anche per Tolone (58) terza forza del campionato, che allo stade Mayol ospita il Racing Metro di Pierre Berbizier (49) che occupa, al momento, l’ultimo posto utile per i quarti di finale. Partita dal pronostico impossibile con una leggera preferenza per Tolone in serie positiva nelle ultime cinque giornate (due pareggi, tre vittorie). Parigini comunque reduci da tre vittorie consecutive e più che mai decisi a scalare gradini importanti di una classifica che rischia di farsi sempre più corta. Sida fra comprimari di lusso a Charlety fra l’altra formazione della capitale, lo Stade (47) dell’australiano Michael Cheika e l’Agen (44) di Christophe Deylaud. In palio le residue speranze di trovare spazio fra le magnifiche sei che continueranno la stagione. In coda, tutto da seguire il match fra il fanalino di coda Lione (26) e il Biarritz (34). Per la neo promossa formazione di Pascal Peyron potrebbe essere l’ultima occasione per riagganciare il treno che porta alla salvezza. Per i biancorossi di Jack Isaac, in caso di successo, l’anticamera della tranquillità. Impegno casalingo di capitale importanza per Bayonne (30) contro Brive (37). Biancoazzurri di Didier Faugeron costretti a vincere ma Brive, con tre vittorie negli ultimi cinque turni, leggermente favorito dal pronostico. Scontro diretto dei quartieri alti quello del Pierre-Antoine fra Casters (51) e Montpellier (52). In palio c’è il quarto posto. Con gli ospiti, quattro volte vittoriosi nelle ultime cinque uscite, favoriti nelle previsioni della vigilia. Le partite della XXI giornata Venerdì 23:  Bordeaux – Tolosa Sabato 24: Castres - Montpellier  Clermont – Perpignan Lione – Biarritz St. Francais – AgenTolone – RacingBayonne – Brive Classifica: Tolosa 73, Clermont 69, Tolone 58, Montpellier 52, Castres 51, Racing 49, St.Francais 47, Agen 44, Bordeaux e Brive 37, Perpignano e Biarritz 34, Bayonne 30, Lione 26 Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

14
marzo


TOP 14 - Tolosa e Clermont in fuga. E' guerra per l'accesso ai quarti. In coda piange Lione ma la condanna non è ancora definitiva. By Giorgio Sbrocco

Una sola vittoria in trasferta, quella del Clermont ad Agen, il pareggio di Perpignano fra Usap e Tolone e cinque (pronosticate) vittorie delle formazioni di casa nel resoconto della 20esima giornata del Top14 francese. A sei turni dal termine della regular season, e prima della pausa di domenica prossima in occasione dell’ultimo impegno del Sei Nazioni, Tolosa guida da sola la classifica con 73 punti (16 vittorie) dopo la non facilissima vittoria interna (34-27) su Castres. Alle spalle del XV di Yannick Bru, però, incalza Clermont (69), capace di battere (29-20) fuori casa Agen. Dietro alla coppia regina del torneo, compreso fra i 58 punti di Tolone (22-22 a Perpignano) e i 47 dello Stade Francais (tornato alla vittoria 40-19 con il fanalino di coda Lione e in procinto di annunciare l’ingaggio di Chabal), un gruppo di cinque squadre che corrono per i quattro posti che dann oaccesso ai quarti di finale per il titolo di campione di Francia. Fra queste: Montpellier che ha vinto con Bayonne, Castres, il Racing di PB che ha regolato Bordeaux e, anche se solo per l’aritmetica, Agen che si trova a quota 44. In coda non è ancora scritto il destino di Lione, ultimo della classe con 26 punti, dal momento che Bayonne (30), Biarritz (34), Brive e Bordeaux (37) non sono ancora nelle condizioni di considerarsi fuori pericolo. Il Top 14 riprenderà venerdì 23 e sabato 24 marzo con la disputa della gare della 21esima giornata. TOP 14 risultati XX giornataPerpignano – Tolone 22-22Agen – Clermont 20-29Biarritz – Brive 26-11Montpellier – Bayonne 37-26Stade Francais – Lione 40-19Tolosa – Castres 34-27Racing – Bordeaux 22-13 CLASSIFICA – Tolosa 73, Clermont 69, Tolone 58, Montpellier 52, Castres 51, Racing 49, Stade Fr. 47, Agen 44, Bordeaux, Brive 37, Perpignano, Biarritz 34, Bayonne 30, Lione 26 Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

Rugby Ball