24
agosto


Currie Cup – Sharks corsari a Bloemfontein. By Giorgio Sbrocco

Gli Sharks vincono a Bloemfontein nell'anticipo del terzo turno e conquistano la vetta provvisoria della classifica della Currie Cup a quota 9 punti, al secondo posto i Cheetahs (in bonus difensivo) a due lunghezze. Per i padroni di casa: mete di Lappies Labuschagne e Raymond Rhule cui Riaan Smit ha aggiunto cinque punti di piede. Due mete anche per gli Sharks firmate Jean Deysel e Louis Ludik cui Fred Zeilinga ha sommato 8 decisivi punti di piede.Currie Cup – III giornataF.S. CHeestahs – Sharks 15 – 18 (pt 15 – 6)Giorgio Sbrocco

21
agosto


Currie Cup - Trevor Nyakane punito: niente Championship. In campo contro gli Sharks. By Giorgio Sbrocco

Ci sarà in campo anche il pilone Trevor Nyakane nel XV dei Cheetahs che coach Naka Drotske ha ufficializzato in vista del primo match interno della Currie Cup 2013 contro gli Sharks venerdì a Bloemfontenin. Nyakane è reduce dall’esclusione dagli Springboks per motivi disciplinari alla vigilia della trasferta in Argentina. Per i Cheetahs si stratta di un insperato e potenzialmente decisivo aiuto, dal momento che proprio la mischia è stata il reparto meno efficiente nell’ultimo impegno di Città del Capo contro Western Province. “Per gli interessi della nostra squadra riavere Nyakane in formazione è un evento sicuramente positivo. Ne sentivamo il bisogno dopo che Coenie Oosthuizen e Adriaan Strauss sono stati convocati in Nazionale”. Trevor Nyakane sarà impiegato a destra ma, all’occorrenza, potrà passare sul lato dell’introduzione. CheetahsHennie Daniller, Riaan Smit, Johann Sadie, Robert Ebersohn, Raymond Rhule, Elgar Watts, Sarel Pretorius, Philip van der Walt, Lappies Labuschagne, Boom Prinsloo (cap), Lood de Jager, Teboho Mohoje, Trevor Nyakane, Hercu Liebenberg, Caylib Oosthuizen.In panchina: Ethienne Reynecke, Rossouw de Klerk, Freddie Ngoza, Davon Raubenheimer, Kevin Luiters, Willie du Plessis, Joubert Engelbrecht.Giorgio Sbrocco

10
agosto


Currie Cup – I Cheetahs vincono all’Ellis Park di un punto sui Lions. By Giorgio Sbrocco

Altra vittoria in trasferta nella prima giornata di Currie Cup. All’Ellis Park di Johannesburg i Cheetahs hanno battuto i Golden Lions padroni di casa e neo promosso in Super Rugby con il minimo scarto al termine di una partita molto combattuta e ricca di errori. Quattro le marcature dei Cheetahs contro le tre dei Lions che, in meta al 70’ con Dreyer che ha fissato il punteggio sul 29-30, hanno inutilmente attaccato nel corso degli ultimi 10’ mancando di lucidità nella gestione dei molti pèossessi avuti a disposizione.Currie Cup I giornataGoldem Lions – FS Cheetahs 29 – 30 (pt 16-13)Sharks – Griquas 30 – 32Giorgio Sbrocco

02
agosto


Currie Cup – Chavhanga lascia Newport e il Pro 12 per i Cheetahs. By Giorgio Sbrocco

Finisce l’esperienza gallese dell’ala sudafricana (nato in Zimbabwe, 1983) Tonderai Chavhanga che a Newport ha disputato due stagioni di Pro 12 collezionando 28 apparizioni e mettendo a referto 50 punti. Il suo futuro immediato è in Currie Cup (inizio 9 agosto) che disputerà con la maglia dei Cheetahs. Obiettivo Super Rugby 2015.Giorgio Sbrocco

30
luglio


Super Rugby - Piet Van Zyl a novembre passa ai Bulls per sostituire “il francese” Jano Vermaak. By Giorgio Sbrocco

Finita la Currie Cup 20213 (a ottobre) con la maglia dei Cheetahs, il 23enne mediano di mischia Piet Van Zyl si trasferirà ai Bulls (1 novembre) con un contratto biennale in scadenza il 31 ottobre 2016. “Si tratta di un giovane molto dotato e capace di dare ritmo valla squadra” ha dichiarato Frans Ludeke, tecnico della franchigia di Pretoria fresca di eliminazione in semifinale di Super Rugby a opera dei Brumbies. “Si inserirà perfettamente nella nostra struttura e sarà il rimpiazzo ideale per Jano Vermaak (a Tolosa in Top14, ndr). Per uno Springbok che va, uno ne arriva”. Ha detto di lui Xander Janse van Rensburg, responsabile dell’alto livello dei Blue Bulls: “È il miglior giovane mediano di mischia di tutto il Sud Africa. Averlo con noi è davvero importante”.Giorgio Sbrocco

22
luglio


Super Rugby – A. Strauss (Cheetahs): “Orgoglioso dei miei ragazzi”. By Giorgio Sbrocco

 Delusione nelle parole del capitano dei Cheetahs Adrien Strauss al termine della partita persa di misura con i Brumbies che ha negato alla franchigia di Bloemfontein la semifinale del Super Rugby. “Ovviamente siamo molto amareggiati per la sconfitta – ha detto il capitano – ma sono orgoglioso della prestazione dei miei ragazzi. Quella appena conclusa è stata la nostra miglior stagione in assoluto, e abbiamo tutte le intenzioni di costruire un grande futuro”. Sul calcio sbagliato dell’apertura Riaan Smit a tempo scaduto: “Pensavo che l’avrebbe messo dentro. È un grande calciatore, ma la sfortuna ha voluto che non ce la facesse”.Giorgio Sbrocco

21
luglio


Super Rugby – Brumbies avanti di 1 al riposo. By Giorgio Sbrocco

Due calci di Lealifano (che ne ha sbagliati altrettanti) per i padroni di casa e una meta del centro Sadie per la frwnchjigia sudafricana fissano il punteggio del primo tempo sul 6-5 per i Brumbies nel secondo barrage di qualificazione alle semifinali del Super Rugby 2013 in corso di svolgimento a Canberra.Primo tempoBRUMBIES – CHEETAHS 6 – 5Marcatori: 2’ cp Lealifano, 16’ mnt Sadie, 29’ cp Lealifano.Giorgio Sbrocco

18
luglio


Top 14 – Ebersohn a Montpellier per giocare al fianco di Ranger! By Giorgio Sbrocco

Il centro dei Cheetahs Robert Ebersohn lascerà il Sud Africa al termine della Currie Cup e si trasferirà in Francia per giocare nel Montpellier nel campionato di Top 14 e in Heineken cup. La notizia è stata ufficializzata ieri. Il club transalpino ha insistito parecchio per avere il giocatore disponibile dopo la conclusione del Super Rugby, ma gli impegni contrattuali di Ebersohn con la franchigia del Free State sembrano impedire una tale anticipata soluzione. Resta il fatto che, una volta raggiunta la sua nuova destinazione, Eberson entrerà a far parte di una linea arretrata di incredibile consistenza fisica e talento. Giocherà infatti al fianco dell’AB Rene Ranger e dell’ex Springbok Wynand Olivier. La notizia sarebbe dovuta rimanere riservata fino alla conclusione del torneo australe ma, evidentemente, qualcosa non ha funzionato nella catena della riservatezza.Giorgio Sbrocco

18
luglio


Super Rugby – Cheetahs invariati per la battaglia di Canberra. By Giorgio Sbrocco

Il tecnico dei Cheetahs Naka Drotske conferma in blocco i 22 che quindici gironi fa hanno largamente battuto i Blues a Bloemfontein nell’ultimo impegno di stagione regolare, in vista del barrage contro i Brumbies che si disputerà sabato a Canberra. Per la franchigia sudafricana si tratta di un evento storico, essendo la prima volta che la formazione dell’Orange Free State accede alla post season. Nel corso della stagione regolare le due squadre si sono incontrate una sola volta in marzo e la sfida fu vinta di misura dai Cheetahs (24-23)Cheetahs15. Hennie Daniller, 14.Willie le Roux, 13.Johann Sadie, 12. Robert Ebersohn (VC) , 11.Raymond Rhule , 10. Riaan Smit, 9. Piet van Zyl, 8. Philip van der Walt, 7.Lappies Labuschagne, 6. Heinrich Brussow, 5. Ligtoring Landman, 4. Lodewyk de Jager, 3. Lourens Adriaanse, 2. Adriaan Strauss (C), 1.Coenie Oosthuizen.In panchina: 16. Ryno Barnes, 17. Trevor Nyakane, 18.Waltie Vermeulen, 19. Boom Prinsloo, 20.Sarel Pretorius, 21. Elgar Watts, 22.Ryno BenjaminBy Giorgio Sbrocco

16
luglio


Super Rugby – Quando il gioco si fa duro…George Smith titolare contro i Cheetahs. By Giorgio Sbrocco

Uno che si becca quella tranvata in testa (da Hibbard) e che dopo meno di 5’ di panchina, un impacco ghiacciato, una sorsata di acqua fresca e qualche parola di circostanza del medico di campo (Come ti chiami? Dove ti trovi? Che giorno è oggi? Quanti sono questi?) torna dentro e disputa una signora partita (la n. 111 in maglia Wallabies) contro i migliori B&I Lions degli ultimi venti anni…non puoi lasciarlo fuori dalla partita più importante della stagione. Così deve aver pensato coach Jake White, che ieri ha confermato la presenza di George Smith in terza linea nella sfida di domenica contro i Cheetahs che mette in palio un posto nella semifinale del Super Rugby 2013. Insomma: quando il gioco si fa duro…Per la serie: anche a 33 anni appena compiuti (il girono della festa nazionale francese) e 36 mesi dopo l’annunciato ritiro del rugby internazionale: “Se devo provare a vincere, voglio farlo con George in campo”. Smith torna dunque a fare il titolare, dopo che nell’ultima fatica di stagione regolare contro Western Force (sconfitta ininfluente 21-15) se l’era cavata con mezz’ora di lavoro. “George ha esperienza da vendere, conosce il clima dei play off e queste sono partite che, in carriera, lui ha già vinto. Lo schiero titolare perché nelle partite secche a eliminazione diretta tutto serve. E ogni energia deve essere investita sul campo per raggiungere l’obiettivo”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball