05
ottobre


Top14 – Castrogiovanni a Tolone: felice e vincente! By Giorgio Sbrocco

È un Martin Castrogiovanni ottimista e “positivo” alla viglia della super sfida con Clermont, quello che ha raccontato a Rugby Rama le (vera) storia del suo trasferimento da Leicester a Tolone: “Ho pagato di tasca mia per liberarmi dal contratto con il club inglese” ha raccontato. “La mia unica aspirazione era giocare. Con Dan Cole che regolarmente mi veniva preferito come titolare, in Inghilterra non ne avevo la possibilità”. Non che a Tolone la concorrenza non sia spietata (c’è l’ex AB Carl Hayman…). Però, come ha dichiarato a fine intervista il 98 volte azzurro pilone italo-argentino: “Sono fiero di essere stato scelto da questo club, uno dei migliori d’Europa. Sono qui perché ho voglia di vincere”. E per quanto riguarda il vivere a Tolone: “Sono felice di essere qui. Perché basta alzare lo sguardo, qui il cielo è sempre blu, la vita è bella e il modo di vivere, la cultura di questo posto sono molto, molto vicini alla mia”. Castro modello: Pro loco?Giorgio Sbrocco

31
agosto


Top14 – Castro in campo contro Grenoble. Giocherà mediano di mischia! By Giorgio Sbrocco

Una volta (ma tanto tempo fa davvero), quando sulla stampa apparivano notizie del tutto infondate, errori formali da fucilazione sul posto, date sballate, orari inventati o cognomi di persone famose maltrattati sul piano dell’ortografia, si dava la colpa al proto. Figura professionale scomparsa con l’estinzione dei dinosauri, del congiuntivo e delle linotype (la prima, quella del New Yok Tribune, fu installata nel 1886). Adesso che i proto (il capo del reparto composizione, un gradino sotto il proprietario ma, quanto a potere effettivamente esercitato, di fatto il monarca assoluto dell’azienda. In certe situazioni: anche del giornale) non c’è più, a chi si può dare la colpa della presenza del nome del nostro Martin Castrogiovanni (pilone da sempre, fuori per tre settimane di squalifica) nella formazione di partenza del Tolone contro Grenoble per la terza giornata del Top14? Al Beaujolais nouveau? Vedere per credere:http://www.rugbyrama.fr/rugby/top-14/2013-2014/grenoble-rugby-club-toulonnais_mtc636209/live.shtmlGiorgio Sbrocco

02
agosto


Top 14 – Due mete tecniche di Tolone, che in amichevole non piazza, piegano il Racing. By Giorgio Sbrocco

Martin Castrogiovanni in campo per tutto il primo tempo (sostituito al 41’ da Heyman) nel Tolone  che allo stadio Mayol ha affrontato il Racing Metro per la prima “amichevole pesante” della stagione.  Anche Habana nel XV di partenza e sostituito (55’) da Martin nel secondo tempo. Per lui una prestazione decisamente incolore: nessun pallone in mano e nessuna occasione per attaccare efficacemente. Primi 40’ in sostanziale equilibrio con i padroni di casa che al 37’ ottengono una meta tecnica (Racing  in 14 per il giallo al pilone Brugnaut maltrattato dall’azzurro) e i parigini che con Wisniewski mettono a segno due piazzati che valgono il 6-7 del riposo.  Tolone, che per disposizione tecnica ha deciso di non piazzare i calci di punizione a favore ma di mandarli in touch o di sostituirli con una mischia ordinata, sfiora la meta al 42’ con Masoe (annullata dall’arbitro per in avanti). Al 60’ arriva la seconda meta tecnica dopo l’uscita per giallo di Bernard Le Roux colpevole di fallo di antigioco su maul tolonese. Gli avanti campioni d’Europa avanzano in mischia ordinata e la difesa del Racing non può far altro che tentare  illegalmente di fermarli. Wilko non sbaglia e al 60’ firma il 14-6. Fra i migliori in campo: Delon Armitage che ha finito la partita nel ruolo di centro. Sul finire: infortunio al giudice di linea travolto da Martin in tuffo (meta non accordata). Per lui una sospetta lesione al ginocchio. Al suo posto, in mancanza di quarto uomo, bandierina in mano e pettorina colorata: Chirs Masoe!Tolone – Racing  14 – 6 (pt 7 – 6)Marcatori: 17’ cp Wisniewski, 37’ mT Tolone tr. Wilkinson, 39’ cp Wisniewski, 60’ mT Tolone tr. WilkinsonGialli: Brugnaut (R),  Le Roux  (R),  Tolone XV di partenza: D. Armitage ; Smith, Belan, Mermoz, Habana ; Wilkinson, Claassens ; Gunther, Masoe, Bruni ; Suta, Botha ; Castrogiovanni, Noirot, Chiocci.

09
luglio


Italia . Castrogiovanni promuove la Lingua dei segni a Padova. By Giorgio Sbrocco

Martin Castrogiovanni testimonial d’eccezione ieri a Padova della settimana dedicata alla Lis (lingua italiana dei segni) che si è svolta presso gli impianti universitari Merigliano della città del Santo, in concomitanza con l’attività dei Centri estivi. A nome dell’associazione Olivia che si occupa dell’integrazione dei bambini sordi e dell’insegnamento della Lis, Castrogiovanni ha riaffermato l’impegno suo e dei suoi compagni di Nazionale nel collaborare al processo di sensibilizzazione in atto nei confronti di questa particolare opportunità offerta ai bambini portatori di deficit uditivo. Le scuole dove attualmente viene insegnata la Lis sono tre in tutta Italia, una di queste si trova a Padova. Nel corso della settimana i 15 bambini sordi (su 200 iscritti) che frequentano i centri estivi del Cus saranno distribuiti nei vari gruppi che porteranno avanti un’interessante e significativa esperienza di bilinguismo. Castrogiovanni, che si trova in Veneto in compagnia della fidanzata (originaria di Treviso) sarà il 21 a Tolone per il raduno della sua nuova squadra in vista dell’inizio del Top14.Giorgio Sbrocco

02
luglio


Italia – Martin Castrogiovanni premiato domani a Castiglion Fiorentino. By Giorgio Sbrocco

Martin Castrogiovanni, pilone della Nazionale, del Leicester campione d’Inghilterra e, dalla prossima stagione sportiva del Tolone campione d’Europa, sarà domani    a Castiglion Fiorentino per ritirare il Premio Mecenate per la categoria “Sport e Solidarietà”.L’azzurro sfilerà sul palco insieme a tanti altri volti noti dello sport italiano: dall'allenatore della Primavera del Milan Filippo Inzaghi (Sport, Fair Play e Comunicazione) all'asso delle moto, Giacomo Agostini (personaggio Mito), all'ex campione olimpico della maratona Stefano Baldini (Sport e Ambiente) sino alle azzurre Antonietta Di Martino e Giulia Quintavalle (Simpatia), Eleonora Lo Bianco (Fair Play e Salute) e alla campionessa paralimpica Martina Caironi sino a Nino Benvenuti, campione mondiale e olimpico di pugilato, vincitore della 17esima edizione del Premio Internazionale Fair Play Mecenate Menarini. Giorgio Sbrocco

03
aprile


Aviva Premiership – Castro a Tolone? Intanto ci gioca contro. Poi si vderà. By Giorgio Sbrocco

C'è una “partita nella partita”, che interessa anche i tifosi italiani, nella sfida per  iquarti di Heineken cup in programma domenica allo stadio Mayol fra Tolone e Leicester. È quella che riguarda il futuro dell'azzurro Martin Castrogiovanni, a un passo dal passaggio al club francese ma ancora “fermo” in Inghilterra per alcuni (mai chiariti) problemi sorti al momento di definire le modalità del trasferimento in Francia. Sintetizza il Ceo delle Tigri Simon Cohen: “Noi il sostituto  l'abbiamo già trovato e quando il Tolone chiuderà l'accordo con Castrogiovanni lo metteremo sotto contratto. Se però i francesi non si sbrigano e il sostituto, nel frattempo, firmasse per qualcun altro...” il barbuto pilone destro dell'Italia e di Leicester resterà dov'è per almeno un altro anno. Come da contratto in essere.Giorgio Sbrocco

Six nations – Guai muscolari per Castrogivoanni e Barbieri. By Giorgio Sbrocco

Poche le probabilità di vedere in campo Castrogiovanni e Barbieri sabato all'Olimpico contro l'Irlanda, nel match di chiusura del Sei Nazioni 2013. Infortunati nel corso di Inghilterra-Italia di domenica, i due atleti sono stati sottoposti ad accertamenti presso la clinica romana Villa Stuart. Al pilone che gioca a Leicester (e che si sta per trasferire a Tolone in Top 14) è stata diagnosticata una distrazione muscolare del vasto mediale. Al flanker italo canadese della Benetton, per il quale si temeva una frattura del bacino, una lesione del muscolo obliquo esterno ed interno ed una lesione del muscolo trasverso.Giorgio Sbrocco

Barbarians – Parisse e Castrogiovanni con i Baa Baas a Hong Kong contro i B&I Lions. By Giorgio Sbrocco

Sergio Parisse (del quale a ore si conoscerà la sorte  nel Sei Nazionidopo la sentenza dell'appello contro la squalifica di 30 giorni) e Martin Castrogiovanni saranno in campo il prossimo 1 giugno a Hong Kong con la maglia dei Barbarians contro i i British & Irish Lions di Warren Gatland che proprio dall’ex protettorato inglese cominceranno la loro campagna 2013 che li porterà in Australia. Insieme con i due azzurri sono stati chiamati (via Tweetter) anche il sudafricano Fourie, il francese Harinordoquy,e il samoano Fotuali'i attualmente mediano di mischia degli Ospresys in procinto di trasferirsi a Northamptpn in Premiership. Non è escluso che altri italiani ricevano la prestigiosa chiamata. Giorgio Sbrocco

22
febbraio


Six Nations – Capitan Castro bacchetta tutti ma poi dedica la vittoria all'amico squalificato. By Giorgio Sbrocco

Alla viglia della sfida dell'Olimpico Martin Castrogiovanni si fa sentire e critica nel complesso e nemmeno troppo velatamente  l'atteggiamento dei media (o dello staff azzurro?) “Credo che in questi giorni si sia parlato molto della squalifica di Sergio (Parisse, ndr), della decisione di affidarmi i gradi di capitano per questa partita, e pochissimo della sfida che ci aspetta. Questa cosa mi preoccupa un poco: affrontiamo il Galles, una squadra fortissima, parliamo di questo”.Poi però ritorna nei ranghi e tesse le lodi dell'amico assente promettendogli il più scontato dei “vinceremo anche per te”. Questa la dichiarazione del 31enne pilone sulla partita: “E’ una sfida importantissima, la affrontiamo senza il nostro capitano, senza il mio amico Sergio e faremo il possibile per vincere questa partita anche per lui. E’ un amico, un grande capitano, il cuore di questa squadra e per me è un onore sostituirlo, so che i compagni mi aiuteranno e che tutti assieme daremo il massimo”.Sulla sconfitta di Edinburgo Castro ha un'idea ben precisa: di sbagliato c'è stato (anche) la gestione delle scelte delle forme di gioco: “In Scozia abbiamo provato a giocare sempre, anche quando avremmo dovuto calciare  ma abbiamo anche sbagliato troppi placcaggi, tenuto poco il possesso. Ripetere questi errori contro il Galles vorrebbe dire esporsi ai loro attacchi, subire mete. Dobbiamo essere più intelligenti, fare le scelte giuste al momento giusto, comprendere come giocare in base alle situazioni. Domani tutto inizierà, per noi, dalla pressione difensiva e dal mantenimento del possesso. Questo sport è una battaglia, in Scozia ci siamo fatti mettere sotto nei punti d’incontro, loro sono stati più aggressivi e determinati: non dovrà accadere di nuovo”. Tutto quasi vero. Sbagliato il riferimento al possesso. L'Italia ne ha avuto molto e in quantità nettamente superiore agli scozzesi. Solo che non è (mai) stato possesso efficace Sul Galles: ”È  quello visto a Parigi e nella ripresa di Dublino, non quello che ha faticato negli ultimi mesi. È  una squadra che arriverà qui con fiducia, che sa mantenere il possesso e sfruttarlo con efficacia. Per questo dico che la nostra difesa sarà fondamentale, tutto inizierà da lì”. Sullo stadio Olimpico: “È  casa nostra, il nostro stadio. Scenderemo in campo per la nostra maglia, per il nostro Paese: lo facciamo sempre, e vogliamo che sia chiaro che venire ad espugnare l’Olimpico non sia facile per nessuno. Questa  Italia, esprimendosi come ha fatto contro la Francia, può giocarsela contro ogni avversario”. Giorgio Sbrocco

14
febbraio


Six Nations - Castrogiovanni al festival di San Remo. Meglio Luciana Littizzetto che la prima lenea degli Harlqeuins! By Giorgio Sbrocco

 La notizia (sportiva) è che Martin Castrogiovanni sabato non giocherà con i suoi (ancora per poco, dal momento che pare certo il suo trasferimento a Tolone) Leicester Tigers nel big match della XV giornata di Premeirship al Twickeanham Stoop contro gli Harlequins (ore 18 in diretta su Skysport). Quella che sportiva non è, ma che alla prima è strettamente legata, è che si risparmierà botte e fatiche tipiche dei confronti in prima linea, in quanto ospite della serata del festival di San Remo. Sopportare le prevedibili battute di Luciana Littizzetto (scommettiamo su qualcosa circa la conformazione fisica e le fattezze del barbuto Castro dopo "Lo spettacolo della natura" che presenta su Retequattro) e, molto probabilmente, una camicia con il colletto chiuso da una cravatta non sarà facile. Ma in vista del Galles sabato a Roma...meglio la canzone italiana, un po'di passerella e tanto riposo.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball