17
dicembre


Top 14 – A Tolone: sicuro Delon Armitage, probabile Rory Kockott. By Giorgio Sbrocco

In attesa di decidere come “risolvere” la questione Wilkinson (gioca un altro anno, due, o smette a giugno?), Tolone blocca per altri due anni l’estremo Delon Armitage (al club dal 2012) e per bocca del suo manager Bernard Laporte assicura che il mediano di mischia sudafricano Rory Kockott, attualmente a Castres, arriverà nella rada dalla prossima stagione. “Gli ho parlato – ha detto Laporte – e mi ha assicurato che firmerà per Tolone dal momento che Castres non gli ha fato alcuna proposta di rinnovo”. Niente Ruan Pienaar, allora. Sarà vero? Giorgio Sbrocco

14
settembre


Top14 – Castres batte Tolone. Grande Kokcott in cabina di regia. By Giorgio Sbrocco

Vittoria dei campioni in carica di Castres nell’anticipo della VI giornata di Top14 contro la capolista Tolone. La replica della finale di campionato giocata in maggio ha dato ragione ancora una volta a Castres. Decisivi i piedi del mm sudafricano Kockott per i padroni di casa e di Jonny Wilkinson (tutti suoi i punti dei campioni d'Europa e tre errori dalla piazzola) e la qualità delle fasi statiche di Castres.  Castrogiovanni titolare a destra, in campo fino al 55’. Una sola meta, a firmarla il tallonatore di Castre Mach sul finire del primo tempo. Tolone porta a casa un punto di bonus  e sale a quota 18. Castres sale a 16.Top14 – VI giornataCastres – Tolone 22 - 15 (pt 13-9)Giorgio Sbrocco

17
agosto


Top 14 – Perpignano stende i campioni di Castres. By Giorgio Sbrocco

Perpignano – Castres  26 – 23 (pt 13 – 13)Marcatori: 3’ m. Garvey tr. Kockott, 10’ cp Kockott, 16’ cp Hook, 25’ dr Lopez, 28’ m. Guitaune tr. Hook, 32’ cp Kockott,  46’, 51’ cp Hook, 54’ cp Kockott, 59’ m. Faasalale tr. Kockott, 77’ m. Lopez tr. HookGialli: 26’ Martial (C), 62’ Guvenade (P), 71’ Caballero (C) Un grande Lopez, mediano di apertura dotato di eccellente visione di gioco e il sempre prezioso (nonostante una meta “mangiata” e un tenuto davanti ai pali nel primo tempo) gallese Hook guidano Perpignano, in un Aimé Giral tutto esaurito e colorato come da tradizione, nella vittoria sui campioni di Francia di Castres al termine di un match che i catalani hanno per lunghi tratti dominato quanto a possesso e territorio dopo una preoccupante partenza ad handicap (0-10 fino al 15’). Castres ancora in vantaggio con la meta di Faasalele al 60’seguita dal giallo a Douvenage al 62’ per passaggio in avanti volontario. Ultimi 10’ di fuoco con i padroni di casa sotto di 4 punti e in superiorità numerica dal 71’ per il giallo a Caballero. Clamoroso il pasticcio in mischia ordinata confezionato dai catalani a 5 metri con introduzione a favore al 72’ che ha “fruttato” un calcio di punizione contro davvero devastante. Al 73’ debutto in Top 14 per l’azzurro Tommaso Benvenuti. Turnover davanti ai pali per Perpignano al 75’ che guadagna un calcio a favore (rotazione volontaria) che trasforma in mischia. Magia di Camille Lopez che fila al centro della porta per il trionfo della formazione di mister Delpoux. In evidenza il n.8 dei Sang et Or Justin Purl (ex Calvisano) e l’ala Garvey. Per Castres migliori in campo sono stati  i sudafricani Kockott e Claassen, bene anche lo scozzese GreyTop 14 – I giornataPerpignano – CastresClassifica: Bayonne 5, Racing, Bordeaux, Perpignano, Clermont, Grenoble 4, Montpellier, Tolone 2, Castres, St. Français, Biarritz, Brive, Tolosa 1, Ojannax,  0Giorgio Sbrocco

10
agosto


Rabo Pro 12 – Connacht segna cinque mete a Castres. Zebre: avvisate! By Giorgio Sbrocco

I campioni di Francia di Castres si sono imposti in amichevole sulla franchigia irlandese di Connacht al termine di una gara che le cronache (anche quelle francesi) descrivono come molto combattuta e in sostanziale equilibrio. Il punteggio finale ha visto prevalere Castres che ha messo a referto cinque mete (Rallier, Kockott, Martial, Bonnefond e una di mischia) ma altrettante ne ha subite. Le Zebre, che all’apertura della stagione celtica di Pro 12 (7 settembre) saranno impegnati proprio a Galway sono avvisate. “Sono davvero orgoglioso della prestazione della mia squadra” ha dichiarato coach Pat Lam, al suo primo anno sulla panchina degli irlandesi. “Per molti di loro era il debutto con questa maglia. Abbiamo segnato cinque mete e altrettante le abbiamo mancate di poco”. Castres – Connacht 42 – 21 (pt 20-17) Altre amichevoli Top 14Biarritz- Bordeaux  22-15Brive – La Rochelle 17-7Giorgio Sbrocco

27
luglio


Top 14 – Castres vince a Perpignano nel venerdì amichevole. By Giorgio Sbrocco

Particolarmente combattute ed equilibrate due delle altre tre amichevoli del venerdì sera del Top14. A Biarritz (inizio del match posticipato per le code ai botteghini) i baschi padroni casa si sono imposti di misura su Grenobe. Distacco ai minimi termini anche a Perpignano, dove i campioni di Francia di Castres hanno avuto la meglio sui Sang et Or di Marc Delpoux. Successo di larghe dimensioni, invece, quello di Montpellier su Brive. Per la matricola un importante segnale d’allarme e un avvertimento: occorre alzare al più presto la consistenza della squadra, altrimenti il prossimo campionato sarà un calvario.AmichevoliBiarritz – Grenoble  15 - 12Perpignano – Castres 12 – 14Brive – Montpellier 6 -31Giorgio Sbrocco

25
luglio


Francia – Rugbisti vittime di aggressioni. Occhio alle sagre! By Giorgio Sbrocco

Prima il mediano di mischia di Perpignano, Florian Cazenave, picchiato alla feria (sagra) di Céret e ricoverato per una grave lesione all’occhio. Venerdì scorso l’estremo campione di Francia di Castres Brice Dulin aggredito alla feria (sagra) di Mont de Marsan. Per lui frattura alla mandibola e due mesi fuori. Tempi bui per le feste patronali.Giorgio Sbrocco

17
luglio


Tags
,

Top 14 – A Castres: in tre per una maglia. La concorrenza aiuta a crescere. By Giorgio Sbrocco

Perché i club francesi sono talmente forti da conquistare (2013) tre dei quattro posti nelle finali europee di Heineken e di Challenge? Mille le ragioni, e non tutte facilmente spiegabili. Ma una è incontestabilmente vera: la competizione interna. Un esempio fresco fresco?  Il posto da mediano di mischia nel XV di Castres fresco di titolo nazionale. A chi andrà la maglia numero 9 da titolare? In corsa: il sudafricano Rory Cokott (che, in verità voleva andarsene ma che davanti all’inflessibilità delle dirigenza che non ha inteso ragione e non l’ha liberato prima della scadenza naturale del contratto, è rimasto), Julien Tomas arrivato da Montpellier (e che, a dirla tutta, al momento della firma era certo che Cockott se ne sarebbe andato) e Cedric Garcia, preso da Bayonne. Tre per un posto in squadra. Non è un segreto. Ma la ragione del successo.Giorgio Sbrocco

17
luglio


Tags
,

Top 14 – Il gigante Richie Gray a Castres per non far rimpiangere Tekori. By Giorgio Sbrocco

Non è solo il Galles a piangere la fuga dei propri migliori talenti al di là del Canale. Il samoano Joe Tekori lascia Castres e si trasferisce a Tolosa ? Niente paura: arriva il 23enne (2.08 per 125 chili) scozzese Richie Gray, forse l’avanti europei di ultima generazione che più di altri ha impressionato per qualità tecniche, competenze fisiche e per gli sterminati margini di miglioramento che ancora deve esplorare prima della maturità. “Prima di firmare ho parlato a lungo con Max (Evans, scozzese come lui già in forza al club campione di Francia) che mi ha parlato molto bene della città e della squadra. Mi ha detto che la gente adora il rugby e che i tifosi sono molto appassionati. Mi ha espressamente consigliato di venire. E io gli ho dato retta, felice della scelta operata”. Questi gli altri nuovi arrivi a Castres :  George Marich (pilone,Narbonne),   Julien Tomas (mediano di mischia, Montpellier), Cédric Garcia (Bayonne, mediano di mischia), Rémy Grosso (ala, Lyon) e Goeffrey Palis (estremo, Albi).Giorgio Sbrocco

06
luglio


Top 14 – Si comincia il 17 agosto, Le grandi cominciano in trasferta. By Giorgio Sbrocco

Dopo quella della Premiership inglese è stata  reso noto anche il calendario della prima giornata del Top14 che comincerà il 17 agosto. I campioni in carica di Castres aprono a Perpignano, campo fra i meno “accoglienti” per le squadre in trasferta. Tolone, campione d’Europa e seconda finalista della stagione 2012/2013 viaggia fino a Montpellier. Trasferta corta ma piena di insidie. Clermont viaggia fino a Biarritz e Tolosa fino a Bordeaux. La matricola Oyannax sarà di scena a Bayonne mentre Brive affronterà il Racing a Parigi. Top 14 – I giornataMontpellier-TolonePerpignano-CastresBiarritz-ClermontBordeaux-Bègles-TolosaGrenoble-Stade françaisRacing-BriveBayonne-OyonnaxGiorgio Sbrocco

02
giugno


Top 14 – Laporte (Tolone): “Castres ha meritato la vittoria”. By Giorgio Sbrocco

Le immagini televisive ci hanno proposto un Bernard Laporte livido in volto al triplice fischio finale che ha consegnato nelle mani di Castres il simbolo del comando del rugby francese, il mitico scudo di Brenno che a Castres aspettavano da due decenni. Il tempo di metabolizzare la cocente delusione e il manager di Tolone è ritornato al format che ben conosciamo: onestà intellettuale, linearità di analisi e, soprattutto, rispetto per l’avversario. Probabilmente recitando un copione. Ma di quelli scritti bene! “Occorre riconoscere che i giocatori di Castres sono stati molto efficaci e atleticamente consistenti. La loro vittoria è meritata e meritano che ciò venga riconosciuto. È stata una partita molto combattuta. Credo che nel primo tempo ci siamo complicati la vita da soli, commettendo alcuni errori che hanno permesso ai nostri avversari di andare al riposo  in vantaggio, mentre avremmo dovuto chiudere noi in vantaggio. Complimenti a Castres! La stagione è stata lunga e faticosa. L’entusiasmo e la freschezza sul campo sono state di Castres. Nulla da rimproverare ai miei giocatori. Si sono battuti con valore”. Non una parola sui pali di Wilkinson e sul velo di Diarra nell’azione della meta di Kockott alla fine dei primi 40’. Chapeau!Giorgio Sbrocco

Rugby Ball