20
ottobre


Amlin cup – Male Calvisano, malissimo Rovigo, sfortunato Prato. By Giorgio Sbrocco

Tocca a Prato salvare l’onore del rugby italiano di Eccellenza nella seconda giornata di Amlin cup. Sconfitti a fil di sirena dai London Welsh al Chersoni di Iolo, i ragazzi del deo De Rossi-Frati hanno comunque dimostrato di poter competere e di possedere mezzi  e risorse per farsi rispettare. Unico squarci odi luce in un sabato davvero formato notte fonda per i nostri colori. Tutti malamente affondati al cospetto di avversari  oggettivamente fuori portata. Tremenda (per il morale, oltre che per le statistiche) la sconfitta di Rovigo in casa del Worcester 14 volte in meta, pesante perché inattesa e non pronosticata quella del Calvisano in Romani contro i Lupi di Bucarest. E domani è di turno  Mogliano che riceve al Quaggia i London Wasps. Amlin cup – II giornataWorcester – Cz Rovigo 90 – 3Cavalieri Prato – L. Welsh 31 – 32Bucarest – Cammi Calvisano 42 – 27L. Irish – Mont de Marsan 69 – 26 Giorgio Sbrocco

19
ottobre


Amlin Cup – Calvisano in formazione tipo per la trasferta di Bucarest. By Giorgio Sbrocco

Coach Andrea Cavinato conferma nei fatti di considerare la partecipazione alla Amlin cup una delle priorità dela stagione del suo Calvisano e, per la trasferta a Bucarets in casa dei Lupi, manda in campo una formazione che rispecchia il massim odelle potenzialità attualmente a disposizione del tecnico trevigiano. Estremo giocherà Berne, che contro Agen è stato il migliore in campo, la coppia di centri è composta da Canavosio e Vilk, mentre in mediana partiranno Griffen apertura e Palazzani numero 9. In prima linea: Lovotti, Ferraro e Morelli, con l'esperienza e i centimetri di Erasmus (due mete contro Agen) in seconda. Calcio d'invio alle ore 15. Calvisano: Berne, Bergamo, Canavosio, Vilk, De Jager, Griffen (capitano), Palazzani, Vunisa, Cicchinelli, Brancoli, Zdrilich, Erasmus, Morelli, Ferraro, Lovotti. In panchina:Gavazzi, Scarsini, Coletti, Beccaris, Salvetti, Picone, Marcato, Castello. Giorgio Sbrocco

18
ottobre


Amlin cup – Calvisano in Romania per vincere. Prato, Rovigo e Mogliano in campo per limitare i danni. È l’Europa, bellezza! By Giorgio Sbrocco

Una vittoria, una sconfitta con meno di 20 e due purtroppo più pesanti. È questo il ragionevole bilancio preventivo della seconda giornata di Amlin cup che vedrà le nostre quattro formazioni di Eccellenza incontrare (due in trasferta, due in casa), rispettivamente: Bucarest (Calvisano), Worcester (Rovigo), London Welsh (Cavalieri Prato), London Wasps (Mogliano). Il pronostico vincente è per i campioni d’Italia di Calvisano che saranno di scena nella capitale romena, opposti ai locali Lupi, reduci dal 40-17 subito al debutto contro Bath in casa. Nelle altre partite, che mettono di fronte formazioni italiane a compagini inglesi di prima divisione, iIl distacco contenuto potrebbe arridere ai Cavalieri Prato che riceveranno la matricola del massimo campionato inglese che sabato ha perso 68-19 sul suo terreno contro lo Stade di Sergio Parisse. Particolarmente pesante si delinea la trasferta del Rovigo di Polla Roux a Worcester contro i Warriors (al debutto: passeggiata a Guernika in Spagna). Idem per il Mogliano, al debutto casalingo nella competizione, che riceverà (domenica) i London Wasps di Masi e Staibano. Essendo il rugby sport di contenuti semplici e di immediata lettura: una sconfitta con meno di 30 punti di scarto meriterebbe di essere salutata con un applauso. Tutt’altro che ironico o irriverente. Giorgio Sbrocco

16
ottobre


Amlin Cup – Le sconfitte figlie di un'inferiorità oggettiva. Perciò il doppio bonus di Calvisano merita applausi!. By Giorgio Sbrocco

Ci risiamo! Nella patria del “nulla è come sembra” , cioè in casa nostra, a tenere banco (tanto per cambiare) sono le bastonate che tre delle quattro formazioni italiane  in lizza (Rovigo, Prato e Mogliano) hanno rimediato nella giornata inaugurale della fase di qualificazione della Amlin cup. Niente di nuovo sotto il sole, occorrerebbe dire. Meglio: cosa rende eccezionali o inattese le sconfitte di Rovigo con Perpignano (79-12), di Mogliano a Bayonne (71-7) e di Prato a Grenoble (59-3)? Nulla, a ben vedere. Perché fra le sue tante peculiarità il rugby ne ha (o ne dovrebbe avere) una in grado di evitare la solita penosa ricerca delle cause scatenanti di un fenomeno (l'inferiorità delle nostre squadre rispetto a francesi e britanniche) che di dotte e approfondite analisi non ha/avrebbe alcun bisogno. Perché, parliamoci chiaro: ma su che presupposti potrebbe mai poggiare un ragionamento sensato in base al quale le nostro formazioni di Eccellenza dovrebbero risultare competitive con formazioni del Top14? E perciò, tanto per banalizzare: giocarsela con Perpignano, Bayonne e compagnia? O con le loro riserve? Come si fa a sostenere che “c'è qualcosa che non va nell'approccio organizzativo alla Amlin Cup delle nostre squadre di club” senza aggiungere che “la cosa che non va e che non quadra, la persona fuori posto nella foto, l'imbucato alla festa è, purtroppo, proprio il nostro rugby di club. Quello che ci ostiniamo a definire di Eccellenza ma eccellente non è. Quello che disputa una Coppa europea decisamente fuori della sua portata per contenuti tecnici e qualità complessiva del gioco espresso. Una Coppa che però conferisce (almeno formalmente) dignità e rango a un campionato nazionale che, privato dei (pochissimi) talenti, traslocati in massa in Pro 12 con Zebre (pochini) e Benetton (il grosso), rischierebbe di apparire poco più di un torneo amatoriale se privato della sua fin europea. Con annesso sostanzioso (e per alcuni: salvifico) assegno di partecipazione. Piuttosto che interrogarsi ciclicamente sul “perché ne prendiamo tante contro quelli veri”, sarebbe invece il caso di applaudire il Cammi Calvisano di Andrea Cavinato che si è battuto fino in fondo contro Agen, uscendo dal campo sconfitto di misura (36-31) ma con i tasca (in classifica) due punti di bonus: uno per il distacco sotto il minimo, l'altro per le quattro mete segnate. Bravi. Tanto per gradire e per non smentirsi, i primi commenti on line sui siti francesi hanno parlato di “Agen in formazione ampiamente rimaneggiata”. Così, tantp perché non si pensi male del loro rugby! Anche epr questo: grazie Calvisano! E sabato a Bucarest provate a vincere! Giorgio Sbrocco

15
ottobre


Amlin cup – Calvisano salva l’onore del rugby italiano. Francesi pronte a replicare il dominio del 2012? By Giorgio Sbrocco

Squadre francesi sugli scudi nella prima giornata di Amlin cup che ha visto 5 delle 7 formazioni transalpine vincere la gara di apertura con il bonus offensivo. Uniche sconfitte sono state Mont de Marsan (in casa con Gloucester) e Bordeaux (in casa con i London Irish). Per il resto: vendemmiate e parziali ai limiti dell’umiliazione. Come quelli imposti a: Rovigo, Prato, Mogliano, London Welsh, Bucarest e Guernica. Unica eccezione: il Calvisano. Sconfitto di cinque punti al San Michele e capace di andare in doppio bonus contro Agen. Per il resto: 5 vittorie e una sconfitta (London Welsh in casa con lo Stade di Parisse) per le squadre inglesi. Si profila una replica dell’edizione 2012 che portò in semifinale quattro squadre del Top14? Risultati I giornataMont de Marsan – Gloucester 6-11Grenoble – Prato 59-3Bayonne – Mogliano 71-7Rovigo – Perpignano 12-79Bucarest – Bath 17-40L.Welsh – Stade Fr. 19-68Guernica – Worcester 5-85Calvisano – Agen 31-36Wasps – Newport 38-25Bordeaux-L.Irish16-43Giorgio Sbrocco    

09
ottobre


Amiln Cup – Quattro francesi per le italiane al primo turno. In casa Calvisano e Rovigo, fuori Prato e Mogliano. By Giorgio Sbrocco

Sarà uno confronto Italia-Francia (Eccellenza contro Top14) in quattro atti il primo turno di Amlin Cup, la competizione europea per club in calendario fra venerdì e sabato. Due le formazioni italiane delle quattro che parteciperanno alla competizione, ad aprire la stagione internazionale fra le mura amiche. Si tratta di Rovigo, che al Battaglini sabato sfiderà Perpignano e il Calvisano campione d'Italia che se la vedrà al San Michele con Agen. Trasferte, invece, per i Cavalieri Prato a Grenoble e Mogliano a Bayonne(venerdì).Giorgio Sbrocco 

29
settembre


Eccellenza - Le formazioni e gli arbitri dei due posticipi. By Giorgio Sbrocco

Posticipo televisivo (Raisport ore 15) domani da Reggio Emilia domani fra i vice campiopni d'Italia di Prato e i Diavoli di Reggio Emilia di Alessandro Ghini. Alle 16 allo stadio Pippo Trorresan di San Donà di Piave i tricolori del Calvisano cercherano la seconsda vittoria stagionale contro la matricola del tecnico neozelandese Jason Wright. R.REGGIO – CAVALIERI PRATO – arbitro Vivarini (Padova) Cavalieri: Prato: 15 Berryman, 14 Tempestini, 13 McCann, 12 Ngawini, 11 Sepe, 10 Vezzosi, 9 Frati, 8 Bernini, 7 Del Nevo, 6 Saccardo, 5 Boscolo, 4 Cavalieri, 3 Garfagnoli, 2 Giovanchelli, 1 De Gregori. In panchina: Borsi, Lupetti, Pozzi, Nifo, Pelizzari, Della Ratta, Ragusi, MajstorovicR.Reggio: Castagnoli, Daupi, Mantovani, Carbone, Mora, Fontanesi, Cigarini, Mannato, Vaki, Torlai, Perrone, Pulli, Lanfredi, Bigi, Fontana. In panchina: Rizzelli, Scalvi Giovanni, Orabona, Delendati, Scalvi Filippo, Bricoli, Russotto, Shinomiya. SAN DONA’ – CALVISANO – arbitro Damasco (Napoli) San Donà: Secco; Damo, Flyn/Cibin, Iovu, Florian; Brussolo, Mucelli; Lobberts, Birchall, Di Maggio (cap); Zamparo, Montani; Filippetto, Kudin, Zanusso. A disposizione: Cendron, Venturato, Pilla, Dotta, Bacchin E., Sartoretto, PesceCalvisano: De Jager, Canavosio, Vilk, Castello, Visentin, Marcato, Picone, Vunisa, Salvetti, Brancoli, Hehea, Beccaris, Coletti, Ferraro, Lovotti. A disposizione: Costanzo, Gerosa, Morelli, Bellandi, Palazzani, Appiani / Frapporti, Berne, Scarsini Giorgio Sbrocco

23
settembre


Eccellenza – Calvisano supera le Fiamme. Grande Vunisa. Poliziotti in partita fino al 76’. By Giorgio Sbrocco

Pronostico rispettato nel posticipo di Eccellenza al San Michele fra i campioni d’Italia del Calvisano e la matricola Fiamme Oro. Troppo superiore la mischia giallonera che, per tutta la durata dell’incontro, ha monopolizzato impatti e assetti costruendo efficaci rampe di lancio per il lancio del gioco  e mettendo enorme pressione sul XV ospite. Stesso discorso, almeno per il primo tempo, in rimessa laterale. A ciò si aggiungano la prestazione maiuscola di Picone con la maglia numero 9 (Man of the match, la “solita” super partita  (tre mete) di Vunisa e l’esperienza di Vilk e De Jager nella linea arretrata. Gli ingredienti per una vittoria larga e facile c’erano tutti. Compreso un giallo per placcaggio illegale (?) rifilato a Benetti (migliore in campo dei suoi) dopo un quarto d’ora che ha regaalto ai bresciani la superiorità numerica che ha deciso l’incontro. Fuori il mediano di mischia della Polizia di Stato, infatti, Calvisano ha trovatyo spazi e progressioni per tre mete nell’arco di 7’, tanto da raggiungere il bonus (meta di Palazzani) al 24’. Da questo momento, almeno per una buona  parte dei giocatori in maglia giallonera, la partita è finita, trascinandosi più o meno stancamente verso l’80esimo minuto. In vantaggio 32-13 al 45’ (Vunisa), Calvisano ha letteralmente spento la luce, tanto da subire il ritorno delle Fiamme Oro che al 74’ si portavano a distanze di break (27-32) con due mete di Benetti e Forcucci (nella foto di Elena Barbini). Ci pensavano Marcato dalla piazzola (76’) e Vunisa a tempo scaduto, ad allontanare la minaccia e a privare i poliziotti di un punto di bonus più che meritato. Per Cavianto: qualche luce e u buon numero di ombre. Subire 27 punti in casa da una neo promossa che concede 20’ di superiorità numerica non è l’immagine di una prestazione perfetta. Ma siamo appena all’inizio. Complimenti a Pasquale Presutti e alla sua “banda”: poche cose ma fatte bene, tanto cuore e qualche goccia di talento cristallino su cui costruire una salvezza che pare ampiamente alla portata.Cammi Calvisano - Fiamme Oro Roma42 – 27 (pt 27-13)Marcatori: 11’mnt Vunisa, 17’ mnt Berne, 22’ m.Brancoli tr. Palazzani, 24’ mnt Palazzani, 27’ cp Benetti, 29’ m. Canna tr.Benetti, 31’ mnt Bergamo, 38’ cp Benetti, 45’ mnt Vunisa, 63’ m. Benetti tr. Benetti, 74’ m. Forcucci tr, Beneti, 76’ cp Marcato, 80’ m. Vunisa tr. Marcato Cammi Calvisano: Berne; Bergamo, Vilk, Frapporti, De Jager; Palazzani, Picone (cap); Vunisa, Salvetti, Brancoli; Hehea, Beccaris; Costanzo, Ferraro, LovottiEntrati: Gavazzi, Gerosa, Morelli, Zdrilich, Canavosio, Marcato / Visentin, Castello, Scarsini / Coletti Fiamme Oro Roma: Sapuppo, De Gaspari, Forcucci, Massaro, Mariani, Boarato, Benetti, Vedrani, Balsemin, Cerasoli, Sutto, Mammana, Di Stefano, Cerqua, Cocivera.Entrati: Gentili, Vicerè, Duca, Cazzola, Zitelli, Marinaro, Canna, AndreucciGialli: Benetti (16’), Forcucci (55’)Arbitro: Liperini (Li)  Giorgio Sbrocco    

21
settembre


Eccellenza – Parte il campionato n.83. Il big match è a Mogliano. Calvisano posticipa con le Fiamme. By Giorgio Sbrocco

Scatta domani alle ore 16 la stagione numero 83 del rugby nazionale, la terza dell'epoca celtica che ha ridisegnato le gerarchie del rugby di casa nostra e la prima con il bresciano Alfredo Gavazzi alla presidenza della Fir. Il big match è in programma allo stadio Quaggia fra Mogliano e Viadana. Lazio, Petrarca, Prato e Crociati all'esordio casalingo con i favori del pronostico. Posticipo televisivo domenicale per i campioni d'Italia di Calvisano che ricevono le neo promosse Fiamme Oro al loro storico ritorno nella massima divisione con Pasquale Presutti in panchina. Eccellenza – I giornata – 22.09.12 – ore 16.00Marchiol Mogliano v Rugby Viadanaarb. Ruiz (FFR)g.d.l. Spadoni (Padova), Valbusa (Treviso)quarto uomo: Favero (Treviso) Crociati Rugby v Vea-FemiCZ Rovigo Deltaarb. Falzone (Padova)g.d.l. Bertelli (Brescia), Cusano (Vicenza)quarto uomo: Pulpo (Brescia) Mantovani Lazio v L’Aquila Rugbyarb. Damasco (Napoli)g.d.l. De Martino (Napoli), Commone (Napoli)quarto uomo: Masetti (Arezzo) Petrarca Padova v Rugby Reggio –  arb. Pennè (Milano)g.d.l. Blessano (Treviso), Sorrentino (Milano)quarto uomo: Brescacin (Treviso) Estra I Cavalieri Prato v M-Three San Donàarb. Traversi (Rovigo)g.d.l. Belvedere (Roma), Laurenti (Bologna)quarto uomo: Armanini (Parma) 23.09.12 – ore 15.00 – diretta Rai Sport 1Cammi Calvisano v Fiamme Oro Romaarb. Liperini (Livorno)g.d.l. Castagnoli (Livorno), Zucchi (Livorno)quarto uomo: Filizzola (Milano)  Giorgio Sbrocco

20
settembre


Eccellenza - Scatta la regular season 2012/2013. Calvisano favorito, ma dietro sarà battaglia vera! By Giorgio Sbrocco

Parte sabato con la disputa di cinque delle sei partite in calendario la stagione regolare del campionato di Eccellenza 2012/2013. Un torneo che tutti si augurano restituisca rango e credibilità a un movimento nazionale che non vuole essere definitivamente oscurato dal Pro 12 celtico e dai test della Nazionale di Jaques Brunel. I pronostici dicono che lo scudetto sarà (dovrebbe essere) un affare più o meno interno fra Calvisano (campione in carica), Mogliano (già due infortuni in pre campionato…), Prato (l’eterna delusa?) e uno a scelta fra Viadana e le venete. Con la Lazio come outsider di lusso. Chissà. Intanto questo il programma del primo atto della stagione, che propone il big match a Mogliano dove sarà di scena il Viadana dell’Airone Rowland Phillips. Molto incerto anche l’esito di Crociati-Rovigo. Mentre i pronostici sono tutti per la formazioni di casa a Calvisano (posticipo televisivo con le Fiamme), Parma, Padova, Roma e Prato. Eccellenza – I giornata – sabato 22 – ore 16.00 Marchiol Mogliano v Rugby Viadanaarb. Ruiz (FFR)g.d.l. Spadoni (Padova), Valbusa (Treviso)quarto uomo: Favero (Treviso)________________________________________Crociati Rugby v Vea-FemiCZ Rovigo Deltaarb. Falzone (Padova)g.d.l. Bertelli (Brescia), Cusano (Vicenza)quarto uomo: Pulpo (Brescia)________________________________________Mantovani Lazio v L’Aquila Rugbyarb. Damasco (Napoli)g.d.l. De Martino (Napoli), Commone (Napoli)quarto uomo: Masetti (Arezzo)________________________________________Petrarca Padova v Rugby Reggio –  arb. Pennè (Milano)g.d.l. Blessano (Treviso), Sorrentino (Milano)quarto uomo: Brescacin (Treviso)________________________________________Estra I Cavalieri Prato v M-Three San Donàarb. Traversi (Rovigo)g.d.l. Belvedere (Roma), Laurenti (Bologna)quarto uomo: Armanini (Parma)________________________________________Domenica 23 – ore 15.00 – diretta Rai Sport 1Cammi Calvisano v Fiamme Oro Romaarb. Liperini (Livorno)g.d.l. Castagnoli (Livorno), Zucchi (Livorno)quarto uomo: Filizzola (Milano)Giorgio Sbrocco

Rugby Ball