06
marzo


Tags
,

Rabo Pro12 – Cambio della guardia sulla panchina di Edinburgo. By Giorgio Sbrocco

Rescissione anticipata del contratto per  Michael Bradley (in scadenza a maggio 2013) e Neil Back (scadenza maggio 2014), rispettivamente capo allenatore e assistente di Edinburgo. Al loro posto opereranno, fino alla fine della stagione di Pro 12, Stevie Scott e Duncan Hodge, attualmente impegnati come assistenti nello staff tecnico della Nazionale scozzese. I due tecnici assumeranno direttamente il nuovo incarico al termine del Sei Nazioni, a cominciare da lunedì 18 marzo. “La decisione è stata presa nel tentativo di dare una scossa all'ambiente e di concludere al megli oil campionato” ha spiegato il Ceo della federazione Mark Dodson.    La dirigenza  è ora alla ricerca di una nuova guida tecnica per la prossima stagione.Giorgio Sbrocco

22
ottobre


Tags
,

HC – Coach Bradley (Edimburgo): “Due sconfitte non ci condannano. Venti punti nelle prossime quattro partite...”. By Giorgio Sbrocco

Quando si dice: un pessimo inizio. Due vinte e quattro perse in Pro 12, due tracolli nelle prime due uscite in Heineken cup (Saracens e Munster) con un totale di 88 punti subiti e zero (zero!) realizzati. Eppure, anche davanti all'evidenza dei fatti (e dei numeri), coach Michael Bradley  ostenta dosi massicce di ottimismo. E dice che per il suo Edimburgo “la strada per il superamento del turno di qualificazione in Europa non è ancora del tutto sbarrata”. E dice ai suoi: “Al momento non ci interessa pensare a vincere la Heineken o la Amlin, oggi il nostro obiettivo è la partita con gli Scarlets alla ripresa del Pro 12. Quanto alla Coppa: “Se vinciamo le quattro rimanenti partite con il punto di bonus possiamo andare dritti ai quarti di finale. Lo dicono i numeri!”. E non si nasconde dietro le assenze pesanti della sua squadra nel match contro Munster: “Non credo che con Visser e Laidlaw avremmo potuto vincere. Gli irlandesi ci hanno dominato nei punti d'incontro. Una fase di gioco in cui si sono dimostrati molto superiori persino ai Saracens”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball