11
agosto


Super Rugby – Problemi per Benji Marshall con il nuovo codice? Sostiene David Skippers…By Giorgio Sbrocco

Benji Marshall ha 28 anni e perciò 30 alla prossima WC, non è chiaro quale possa essere il ruolo che meglio ne sfrutterà  l’immenso talento e avrà bisogno  un po’di tempo per acquisire le componenti specifiche (ruck e maul su tutte) del nuovo codice. A queste e a altre obiezione dei detrattori risponde David Skippers su Planet rugby e, in sintesi risponde che:- Rugby Seven a parte, dove potrebbe diventare in breve tempo un vero portento grazie alle doti fisiche, tecniche e di playmaker, il potenziale di attacco in suo possesso potrà essere meglio sfruttato partendo da estremo. - Ai Blues troverà John Kirwan ma soprattutto Graham Henry e il tecnico del gioco al piede degli AB Mick Byrne. Ci penseranno loro a istruirlo a dovere- Fino a 15 anni Marshall ha giocato Rugby XV, quindi ha del codice conoscenze sufficientiL’autore dell’articolo ricorda poi alcuni fra i più illustri precedenti di migrazione dal Lagure al Rugby Union: Jason Robinson, Brad Thorn, Mat Rogers, Wendell Sailor, Lote Tuqiri, Sonny Bill Williams, Chris Ashton e Israel Folau. Come dire: se ce l’hanno fatta loro…Giorgio Sbrocco

11
agosto


Nuova Zelanda – “Saili ha i mezzi per diventare un grande” garantisce Conrad Smith. By Giorgio Sbrocco

“Di lui sentiremo parlare. Se non sarà quest’anno sarà il prossimo ma avrà la sua occasione”. Chi parla è Conrad Smith il centro AB (forse il più grande nel suo ruolo negli ultimi 30 anni in Nuova Zelanda) che lo ha visto da vicino nella prima fase della preparazione al Championship e che gli è stato a fianco nel match di allenamento contro Canterbury e Wellington dopo l’uscita di Ma’a Nonu per infortunio alla caviglia. Lui è  il 22enne Francis Saili dei Blues di Auckland. “Ha giocato in con noi a inizio stagione (Francia, ndr) e non aveva fato una grande impressione. Oggi è molto migliorato e ha giocato davvero bene. È molto pericoloso in attacco e passa molto bene la palla”. Se sono rose…Giorgio Sbrocco

10
agosto


Super Rugby - La star Benji Marshall ha scelto Auckland. JK felice. By Giorgio Sbrocco

Alla fine ha vinto il “nostro” John KIrwan (e con lui, forse, gli All Blacks): Benji Marshall ha abbandonato il XIII, è passato al XV e ha scelto la maglia degli Auckland Blues per il clamoroso cambio di codice:  “Siamo elettrizzati dal fatto di poter contare su un giocatore così professionale e con così tanta abilità” ha dichiarato l’ex ct dell’Italia che, probabilmente lo impiegherà nel ruolo di centro, quello  dove è ragionevole che incontri meno problemi a “tradurre” i comportamenti tattici del Rugby League in comportamenti efficaci. “Non vedo l’ora di iniziare la nuova stagione. I Blues stanno costruendo una mentalità vincente e voglio avere la mia parte in questo progetto”.Giorgio Sbrocco

21
luglio


Super Rugby – Auckland o Sydney? Questo è il dilemma di BM. By Giorgio Sbrocco

 Pare sul punto di risolversi la questione legata al passaggio di Benji Marshall al Rugby XV. Il forte giocatore neozelandese che attualmente veste la maglia dei Wests Tigers (NRL) di Sydney ha davanti a sé due prospettive: accettare l’offerta di Auckland e firmare con i Blues di John Kirwan, disputare il prossimo Super Rugby e poi puntare alla maglia degli AB alla prossima Coppa del mondo; restare a Sydney, firmare con i Waratahs di Michael Ceika e scordarsi (ammesso che veramente gli interessi) la felce argentata. Difficile prevedere come andrà a finire. A far pendere la bilancia dall’una o dall’altra parte, alla fine, saranno le palanche (dirette e indirette, sotto forma di contratti TV e pubblicità). Di certo c’è che Marshall ha chiesto alla dirigenza dei Wests Tigers di rescindere il suo contratto con due anni di anticipo sulla scadenza naturale. E che la federazione NZ non è intenzionata a “supportare” il board dei Blues nella copertura dell’ingaggio del 28enne di Whakatane (Bay of Pleny). Non è inoltre esclusa una sua temporanea deviazione in Giappone per rastrellare qualche (altro) dollaro non particolarmente “sudato”.Giorgio Sbrocco

18
luglio


Super Rugby – Tutti vogliono Benji Marshall. La spunteranno i Waratahs? By Giorgio Sbrocco

Di certo c’è che la star neozelandese del Rugby XIII Benji Marshall (28 anni) passerà al XV. Ma non è ancora chiaro  sotto le insegne di quale squadra avverrà lo storico cambio. Al momento sono tre le franchigie che, in qualche maniera, hanno ammesso di essersi interessati al suo possibile ingaggio. Ultimi in ordine di tempo: i Melbourne Rebels. Prima di loro i Waratahs di Sydney e prima ancora i Blues di Auckland di coach JK. Tutti si aspettano un passo ufficiale della federazione australiana che risultati propedeutico alla firma del nuovo contratto. Al momento nessuno si sbilancia. “La trattativa è partita ma tutto dipende dai risultati che usciranno da questi primi contatti” ha detto Rob Clarke, Ceo dei Rebels. John Kirwan ha confermato di aver parlato con Marshall della possibilità di rimanere in Nuova Zelanda: “Il ragazzo è molto motivato ed eccitato in vista del nuovo importante passaggio della sua carriera. Non credo che come Blues saremo parte in causa nell’operazione, ma ho capito che lui sta seriamente pensando a cambiare vita”. “Abbiamo scambiato qualche parola con il suo procuratore – ha ammesso il Ceo dei Waratahs Jason Allen – ma le nostre attuali priorità sono le firme di Israel Folau e di Kurtley Beale. Chiaro che siamo interessati a Marshall, ma la conclusione dell’intera trattativa è legata a un gran numero di variabili che non sarà semplice far rientrare in un quadro di complessiva soddisfazione delle parti”. Concludendo che “non è ancora il momento di considerare chiusa la questione”.Giorgio Sbrocco

16
luglio


Super Rugby – JK punta a Beauden Barrett e a Benji Marshall. By Giorgio Sbrocco

Dopo la pessima stagione di Super Rugby (penultimo posto in classifica generale, 29 punti frutto di 3 vittorie e 13 sconfitte) il centro AB Ma'a Nonu non ha alcuna intenzione di restare a Dunedin. Sostiene John Kirwan, allenatore dei Blues: “Non credo voglia venire a  Auckaland, è molto probabile che firmi per gli Hurricanes”. JK si è inoltre detto più che contento della linea arretrata che riuscirà ad allestire per la stagione 2014: “Con giovani come Francis Saili, Charles Piutau e Frank Halai in campo sarà una linea veramente speciale”. Kirwan, secondo la stampa neozelandese punta a Beauden Barrett (Hurricanes e forse già "promesso" agli Highlanders) e alla stella del XIII Benji Marshall. Che però potrebbe finire a Sydney con il Waratahs di Michael Ceika.Giorgio Sbrocco

13
luglio


Super Rugby – John Kirwan furioso contro l’arbitro Pollock. “Chi sbaglia deve pagare!”. By Giorgio Sbrocco

Ma chi l’ha detto che nel rugby le decisioni arbitrali non si contestato mai? È un Sir John Kirwan furioso quello che al termine del match perso dai suoi Blues contro i Chiefs si appella al capo supremo degli arbitri del Sanzar per chiedere la messa in stato d’accusa di Chris Pollock, il direttore di gara responsabile del rosso sventolato in faccia al flanker di Auckalnd Kane Barrett al 23’ di gioco e che ha obbligato la formazione di JK a giocare in 14. La sanzione è  stata presa dopo che Barrett aveva calpestato Craig Clarke colpendolo al capo. Il commento della TV neozelandese in cronaca diretta è stato: sanzione troppo severa. Parere sottoscritto il tecnico dei Chiefs Dave Rennie: “Trovo giusto essere inflessibili per i falli ai danni della testa dei giocatori. Ma questa di Pollock mi pare davvero un po’esagerata” ha dichiarato a fine gara. JK ha confermato la pessima valutazione della direzione arbitrale di Pollock, responsabile anche di un giallo molto discutibile ai danni di Baden Kerrper un in avanti giudicato volontario. Sul rosso Kirwan non ha auto dubbi: “Il rugby è rugby – ha dichiarato – occorre usare il buon senso. Il fallo di Barrett era al massimo da giallo, non c’era intenzionalità, ha cercato di evitarlo”. Da ultimo la sfida al capo degli arbitri: “Un giocatore che gioca male o un allenatore che non ottiene i risultati che gli vengono chiesti paga perdendo il posto di lavoro. È arrivato il momento che tutte le componenti del rugby si diano un profilo veramente professionale. Chi sbaglia deve pagare! Impariamo dal Rugby XIII!”. Significativa in questo senso la frase del capitano dei blues Ali Williams captata dal microfono dell’arbitro: “Guarda che questo è rugby! A quale gioco pensi stiamo giocando?”. Interessante il commento del capitano dei Chiefs Clarke riferito al fallo da lui subito che è costato il rosso all’avversario: “Di una roba del genere, a Taranaki, non se ne sarebbe accorto nessuno”.Giorgio Sbrocco

06
luglio


Super Rugby – Cheetahs ai play off! Fuori Hurricanes e Blues. By Giorgio Sbrocco

Storico ingresso nei play off per i Cheetahs sudafricani che a Bloemfontein hanno sconfitto il XV neozelandese degli Auckland Blues allenato dal “nostro” John Kirwan che ha detto definitivamente addio alle speranze di post season. Fuori dai giochi (matematicamente) anche gli Hurricanes sconfitti in casa a Wellington dagli Highlanders al termine di una partita (11 mete, 25 punti dell’apertura Slade) che ha fruttato loro 2 inutili punti di bonus e alla meno attrezzata delle formazioni della Conference NZ cinque e la soddisfazione di aver lasciato ai S. Kings l’ultimo posto in classifica generale Super Rugby - XIX giornataHurricanes – Highlanders 44 - 49Cheetahs – Blues 34 - 13Giorgio Sbrocco

29
giugno


Super Rugby – Vittoria allo sprint degli Sharks che continuano a vedere i play off. By Giorgio Sbrocco

Grazie a una meta dell'estremo Riaan Viljoen a 20” dalla sirena, dopo che lo “specialista” aveva clamorosamente sbagliato due piazzati, gli Sharks sono riusciti a vincere i rimonta (22-20) sui Blues di John Kirwan nel match disputato a Durban, il cui risultato finale mantiene vive le speranze di play off del XV sudafricano del Natal. Chiuso il promo tempo in vantaggio 17-5, i padroni di casa si sono fatti raggiungere e superare dalla formazione di Auckland che al 79’ conduceva 20-17. Di M.Coetzee, C.MacLeod, R.Viljoen le mete sudafricane; doppietta di F.Halai e una meta di R.Ranger per gli ospiti.Super Rugby – XVIII giornataSharks – Blues 22 – 20 (pt (17-5)Giorgio Sbrocco

25
giugno


Super Rugby – Ripresa senza le australiane. By Giorgio Sbrocco

Solo NZ e SA in campo nel turno n.18 di Super Rugby per la contemporaneità con il Tour dei B&I Lions in Australia. Unica trasferta transcontinentale quella dei Blues del “nostro” John Kirwan che giuocheranno a Durban contro gli SharksSuper Rugby – XVIII giornataVenerdìChiefs – HurricanesSabato Highlanders – CrusadersSharks – BluesBulls – S. KingsStormers – CheetahsGiorgio Sbrocco

Rugby Ball