Super Rugby – Vincono i Bulls e puntano al primo posto. Inattaccabili i sei in zona playoff. By Giorgio Sbrocco

Due Neozelandesi, due sudafricane e due australiane. Non servirà l’ultimo turno di stagione regolare per definire i nomi delle 6 formazioni che accederanno ai play off. A conclusione del 19esimo turno il verdetto è infatti definitivo: Bulls, Chiefs, Brumbies, Crusaders, Reds e Cheetahs si contenderanno il titolo 2014 attualmente detenuto dai Chiefs neozelandesi. Restano da definire le posizioni in graduatoria e gli accoppiamenti nella griglia del tabellone finale. Le ultime due partite di oggiDue mete personali del flanker e capitano Deon Fourie nella sfida di Porth Elisabeth che ha visto prevalere gli Stomres sui Southern Kings padroni di casa. Partita senza alcun riscontro di classifica, essendo le due formazioni da tempo fuori dalla corsa per nu posto nei paly off. Per i Kings (spareggi con i Lions o fusione per la prossima stagione di Super Rugby?) solo 4 calci di Demetri Catrakilis. A Pretoria una meta di Jano Vermaak a 7’ dalla sirena e uin piazzato calciato fuori dai pali da Riaan Viljoen a tempo scaduto regalano ai Bulls la vittoria di misura (20-19) sugli Sharks e il primo posto nella conference SA e in classifica generale. Fra sette giorni a Città del Capo i Bulls affronteranno  gli Stormers. In palio l’eventuale finale in casaSuper Rugby – XIX giornataS. Kings – Stormers 12 – 24Bulls – Sharks 20-19ClassificaBulls 63, Chiefs 61, Brumbies 59, Crusaders 56, Reds 54, Cheetahs 50, Storners 46, Waratahs 44, Bklues 44, Sharks 43, Hurricanes 41, Rebels 32, W. Force 27, Highlanders 27, S.Kings 24Giorgio Sbrocco

25
giugno


Super Rugby: 2013 finito per Pierre Spies (Bulls). By Giorgio Sbrocco

Stagione finita: niente fase finale del Super Rugby, niente Four Nations-Champiopnship e niente Nazionale fino ai Test di novembre, per il numero 8 capitano dei Blue Bulls Pierre Spies. Si è rivelato più grave del previsto il problema muscolare emerso nel corso del match che gli Springboks hanno giocato e vinto  sabato contro Samoa a Pretoria. Sentito il parere di due specialisti (uno a Pretoria e uno a Johannesburg) che hanno sottoposto il n.8 ad approfonditi controlli e che hanno confermato una profonda ed estesa lacerazione a carico del bicipite femorale, lo staff medico dei Bulls, coordinato dal dr Org Strauss ha deciso di procedere oggi stesso a intervento chirurgico.  Il club non ha ancora comunicato chi sostituirà Spies nel ruolo di capitano.Giorgio Sbrocco

19
giugno


Top14 – Il mm Springbok Vermaak dai Bulls a Tolosa. By Giorgio Sbrocco

Due anni di contratto con Tolosa per il mediano di mischia sudafricano dei Blue Bulls di Pretoria Jano Vermaak, visto all’opera (28 anni, primo cap con la maglia degli Sprinboks) contro l’Italia a Durban e in quell’occasione uscito per infortunio). Si è così conclusa la caccia del club francese  a un mediano di mischia di qualità che potesse riempire il vuoto lasciato dall’australiano Luke Burgess. Richiesto anche dallo Stade Francais, Vermaak ha scelto Tolosa dop oche il club di Guy Noves aveva a lungo inseguito Rory Kockott (sudafricano di Castres) e l’AB Brendon Leonard (fino alle Zebre). Tolosa dispone ora di tre numeri 9: Vermaak, Doussin e Bezy.Giorgio Sbrocco

17
ottobre


Tags

Currie cup – Pine Pinaar (Bulls): “Migliorare la difesa per rendere la semifinale combattuta e incerta”. By Giorgio Sbrocco

“Fino a qualche settimana fa neanche il più fedele dei nostri tifosi avrebbe scommesso sul nostro accesso alla semifinale. Ma siccome ci siamo arrivati…confermare gli uomini che hanno contribuito a tagliare  un tale traguardo mi pare la decisione più facile e più scontata”. Pine Pinaar, coach dei Blue Bulls, non si nasconde e non cerca giri di parole alla vigilia della semifinale di Durban contro gli Sharks. “Non siamo i favoriti, nessuno punta su una nostra vittoria in casa dei dominatori della stagione regolare, in pratica giocheremo contro mezza Nazionale sudafricana…”. Poco da dire ma, conoscendo la tempra di combattente del tecnico, molto da fare da qui a sabato. Perché tutto si potrà dire e pensare dei Bulls di quest’anno, ma non che abbiano perso la voglia di lottare. Lo dimostreranno a Durban, c’è da esserne certi. Nel frattempo Pinaar nota che: “dovremo concentrarci sulla difesa. Se miglioreremo questo aspetto del gioco la partita avrà un senso. Se cominceremo regalando mete facili…”. Questa la formazione che scenderà in campo sabato nella capitale del Natal:BLUE BULLS: Zane Kirchner, Akona Ndungane, JJ Engelbrecht, Francois Venter, Bjorn Basson, Morne Steyn, Jano Vermaak, Arno Botha, Jacques Potgieter, Dewald Potgieter (captain), Juandre Kruger, Flip van der Merwe, Werner Kruger, Willie Wepener, Morne Mellett.In panchina: Chiliboy Ralepelle, Frik Kirsten, Wilhelm Steenkamp, CJ Stander, Francois Hougaard, Louis Fouche, Dean Greyling.Giorgio Sbrocco

Currie Cup – Vendetta Bulls a Pretoria. Si sarrende Western Provence nell’anticipo. By Giorgio Sbrocco

Inatteso successo dei Bulls a Pretoria nell’anticipo della giornata numero 9 della Currie Cup sudafricana. Sconfitti due volte in Super Rugby e nettamente all’andata a Newlands, la vendetta di Wilhelm Steenkamp (50 caps nell’occasione) e compagni ha preso forma nell’ultima gara interna della stagione. Quella che, se vinta, avrebbe potuto allontanare lo spettro dello scontro incrociato con in palio la salvezza . La formazione del Capo di coach Allister Cotzee poco ha potuto opporre al rigore tattico e alla determinazione in zona di collisione dei padroni di casa che già nel primo tempo hanno sfiorato (e mancato di un niente) la meta con Bjorn Basson (piede sulla linea laterale al momento del tuffo per schiacciare) e successivamente a causa dell’intervento del Tmo che ha rilevato (nuove competenze) un passaggio in avanti non visto dal direttore di gara. Una meta (valida) per i Bulls firmata da Akona Ndungane, cui il cecchino Louis Fouche ha aggiunto 21 punti dalla piazzola. Per WP: una meta tecnica all’attivo e 8 punti del calciatore Demetri Catrakilis. Grazie a questo successo, e in attesa dei risultati del pomeriggio, la formazione di Pretoria può ancora sperare di conquistare l’accesso alle semifinali. Currie Cup – IX giornataBlue Bulls – Western Provence 26 – 13 Giorgio Sbrocco

22
settembre


Currie Cup – Ai Lions lo scontro al vertice. I Blue Bulls ritrovano la vittoria con Free State. By Giorgio Sbrocco

Vittoria (sotto break e con 18 punti di Elton Jantjies) dei Golden Lions a Johannesburg sugli Sharks nello scontro al vertice proposto dalla settima giornata della Currie cup sudafricana. Il successo proietta la formazione del Transvaal del presidente Kevin de Klerk al primo posto solitario in classifica generale, con tre lunghezze di vantaggio sulla rappresentante del Natal. Al terzo posto si è insediata Western Provence, vittoriosa a Newlands sui Griquas. All’ultimo è precipitato Free State, sconfitto di misura a Pretoria dai “rinati” Blue Bulls. Golden Lions – Sharks 28-22Blue Bulls – Free State 34-30Western Provence – Griquas 455-21 ClassificaGolden Lion 24Sharks 21Western Provence 20Griquas 15Blue Bulls 13Free State 12 Giorgio Sbrocco

11
agosto


Currie Cup – Blue Bulls vincenti nell’anticipo contro i Griquas. Decisivo il piede di Fouche. By Giorgio Sbrocco

Vittoria per 35-20 (pt 9-13), secondo pronostico, dei Blue Bulls sui Griquas nella gara inaugurale della Currie Cup sudafricana 2012 nell’anticipo di ieri al Loftus Versfeld di Pretoria. Uomo del match l’apertura Louis Fouche, autore di 25 punti dalla piazzola, abile a punire severamente l’indisciplina della formazione ospite. Chiuso sotto di 4 punti il primo tempo, i Bulls (privi dei loro giocatori migliori impegnati nella preparazione del Four Nations) hanno saputo reagire adeguatamente nella seconda metà della gara nonostante i molti giovani schierati sul campo. Quattro in totale, due per parte, le mete realizzate. Per I Bulls a segno l’ala Ndugame e il numero 9 Snyman; per I Griquas l’ala Jansen e la seconda linea Muller. Oggi sono in programma: Golden Lions – Free State a Johannesburg e Western Provence-Natal Sharks a Città del CapoGiorgio Sbrocco

Rugby Ball