Nuova Zelanda – Vittoria All Blacks a Dunedin sull’Australia. By Giorgio Sbrocco

Sette mete e tanto buon rugby a Dunedin nel terzo (ininfluente) capitolo della Bladisloe cup 2013 fra Nuova Zelanda e Australia. Per i campioni del mondo hanno segnato: Savea al 10’, Cane al 30’, Cruden al 37’ e Reid al 54’. Tre le marcature Wallabies: Quade Cooper (suoi 23 punti personali) al 40’, Toomua al 48’ e Kiridrani al 77’.Bladisloe cup 2013Nuova Zelanda – Australia 41 – 33Giorgio Sbrocco

18
ottobre


Nuova Zelanda – Cory Jane: ritorno rinviato. Out anche McCaw. By Giorgio Sbrocco

Quando si dice: il destino. Pronto per il rientro in grande stile con la maglia della squadra campione del mondo e giustamente proiettato verso i test di novembre, Cory Jane deve alzare bandiera bianca e arrendersi all’evidenza dei fatti, sotto forma di infiammazione al ginocchio, che gli impedirà di essere in campo domani a Dunedin contro l’Australia. Un problema (diplomatico?) al polpaccio terrà fuori anche capitan McCaw. Al loro posto: Charles Piutau all’ala e Sam Cane flanker apertoNuova Zelanda 15 Israel Dagg, 14 Charles Piutau, 13 Ben Smith, 12 Ma'a Nonu, 11 Julian Savea, 10 Aaron Cruden, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read, 7 Sam Cane, 6 Liam Messam, 5 Samuel Whitelock, 4 Jeremy Thrush, 3 Charlie Faumuina, 2 Keven Mealamu, 1 Tony WoodcockIn panchina: 16 Dane Coles, 17 Wyatt Crockett, 18 Ben Franks, 19 Brodie Retallick, 20 Steven Luatua, 21 Tawera Kerr-Barlow, 22 Beauden Barrett, 23 Tom TaylorGiorgio Sbrocco

17
ottobre


Australia - Peter Betham ala a Dunedin contro la Nuova Zelanda. By Giorgio Sbrocco

La formazione, in buona parte, l’hanno fatta i medici, ma è comunque un’Australia che merita rispetto quella disegnata dal ct Ewen McKenzie  che si è trovato  a doversi praticamente inventare la linea arretrata causa infortuni a catena. Alla fine la decisione  è stata la seguente: Matt Toomua centro, Peter Betham all’ala e n. 8 sulle spalle di Ben McCalman. In mediana: il talento (appannato?) di Genia e la (sana?) sregolatezza di Quade Cooper nell’Australia che affronterà la Nuova Zelanda a Duneduin nel terzo match di Bladisloe cup.Australia 15 Israel Folau, 14 Adam Ashley-Cooper, 13 Tevita Kuridrani, 12 Matt Toomua, 11 Peter Betham, 10 Quade Cooper, 9 Will Genia, 8 Ben McCalman, 7 Michael Hooper, 6 Ben Mowen, 5 James Horwill, 4 Rob Simmons, 3 Ben Alexander, 2 Stephen Moore, 1 James SlipperIn panchina: 16 Saia Faingaa, 17 Benn Robinson, 18 Sekope Kepu, 19 Sitaleki Timani, 20 Dave Dennis, 21 Nic White, 22 Mike Harris, 23 Bernard FoleyGiorgio Sbrocco

Nuova Zelanda – Tre novità a Dunedin con l’Australia. By Giorgio Sbrocco

Keven Mealamu tallonatore, Jeremy Thrush (Hurricanes) in seconda e il rientrante Cory Jane all’ala nella formazione della Nuova Zelanda che il ct Steve Hansen manderà in campo sabato a Dunedin contro l’Australia nella terza )ininfluente) sfida della Bladisloe cip 2013 che i tuttineri di sono già assicurati vincendo i due test del recente Championship Four Nations.Nuova Zelanda: 15 Israel Dagg, 14 Cory Jane, 13 Ben Smith, 12 Ma’a Nonu, 11 Julian Savea, 10 Aaron Cruden, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read, 7 Richie McCaw (capitano), 6 Liam Messam, 5 Samuel Whitelock, 4 Jeremy Thrush, 3 Charlie Faumuina, 2 Keven Mealamu, 1 Tony Woodcock.Riserve: 16 Dane Coles, 17 Wyatt Crockett, 18 Ben Franks, 19 Brodie Retallick, 20 Sam Cane, 21 Tawera Kerr-Barlow, 22 Beauden Barrett, 23 Tom TaylorGiorgio Sbrocco

15
ottobre


Australia – Infermeria sold out alla vigilia di gara 3 di Bladisloe cup. By Giorgio Sbrocco

Quella partita (inutile) di Dunedin sabato prossimo è proprio nata male. Se in Nuova Zelanda l’evento conclusivo della Bladisloe già vinta riscalda poco i cuori, figurarsi in Australia! Sarà per la scarsa adrenalina delle vigilia, sarà chissà per cosa ma è un fatto che, un po’alla volta, i Wallabies stanno marcando visita in maniera cadenzata e regolare. Per la gioia di coach Ewen McKenzie che si sta accorgendo di non avere più a disposizine una linea arretrata degna di questo nome. Dopo Christian Leali'ifano, è il turno delle due ali - Joe Tomane e Chris Feauai-Sautia – che hanno alzato bandiera bianca per guai al ginocchio. In emergenza è stato chiamato Peter Betham.Giorgio Sbrocco

13
ottobre


Nuova Zelanda – Torna Cory Jane per l’inutile sfida di Dunedin. By Giorgio Sbrocco

La Bladisloe cup è saldamente nelle mani della Nuova Zelanda che si è aggiudicata la doppia sfida del Four Nations 2013 con i Wallabies ma le regole dello show biz ovale impongono che si giochi anche il terzo (inutile) test. La sede sarà Dunedin e ieri il ct dei campioni del mondo Steve Hansen ha diramato le convocazioni. Da segnalare il ritorno nel gruppo di Cory Jane e la perdurante (e prevista) assenza di super Dan. Intanto la notizia che SBW ha rifiutato qualsiasi ipotesi di contratto con i Chiefs per iol prossimo Super Rugby pare apra la strada all’accordo dei campioni neozelandesi in carica con il centro AB Ma’a Nonu al momento senza contratto e, evidentemente, non intenzionato a venire in Europa l’anno prima del Mondiale.NUOVA ZELANDA Tallonatori: Dane Coles, Andrew Hore, Keven MealamuPiloni: Ben Afeaki, Wyatt Crockett, Charlie Faumuina, Ben Franks, Tony WoodcockSeconde linee: Brodie Retallick, Jeremy Thrush, Samuel WhitelockTerze linee: Sam Cane, Steven Luatua, Richie McCaw, Liam Messam, Kieran ReadMediani di mischia: Tawera Kerr-Barlow, Aaron Smith, Piri WeepuAperture: Beauden Barrett, Aaron Cruden, Tom TaylorCentri: Ma'a Nonu, Francis SailiAli/estremi: Israel Dagg, Cory Jane, Charles Piutau, Julian Savea, Ben SmithGiorgio Sbrocco

Championship - Ewen McKenzie mette le mani avanti. Bledisloe cup solo con giocatori al 100%. By Giorgio Sbrocco

Coerente con il suo “prima la condizione fisica, poi il nome” il neo ct dei Wallabies Ewen McKenzie ha fatto sapere che in occasione del debutto dell’Australia in Championship contro la Nuova Zelanda (in palio la Bladisloe cup che non si muove da Auckland da 11 anni) lascerà fuori squadra (a riposare) alcuni titolari. Dal momento che è intenzionato a mandare in campo solo giocatori al 100% della forma. Rispondendo indirettamente alle voci che prevedevano un’Australia Reds-dipendente, McKenzie ha chiarito che la sua sarà una Nazionale composta dal meglio delle cinque franchigie provinciali di Super Rugby. “Ci sono giocatori che si portano dietro infortuni da molto tempo. Il loro cuore e la loro testa sono competitivi ma non lo è il loro fisico. Mi servono atleti integri e impazienti di giocare. Per arrivare a tanto, occorrono profondità nella rosa, e competizione interna. Quando c’è la fiducia in se stessi il resto arriva”. Il ct si è inoltre detto certo che, nonostante le assenze di giocatori del calibro di David Pocock, Scott Higginbotham, Tatafu Polota-Nau e Sitaleki Timani l’Australia dispone di elementi capaci di mettere in difficoltà gli All Blacks. Anche se la recente sconfitta nella Serie con i B&I Lions pesa. “Veniamo da un evento non certo positivo. Perciò dobbiamo sederci e cercare di ragionare. E, pur nel massimo rispetto di ognuno, cominciare ad analizzare ogni singola posizione”. Sarà una Nazionale “lavori in corso?”Giorgio Sbrocco

Bladisloe cup – L’Australia impone il pari agli AB. Sfuma il record mondiale di vittorie consecutive. By Giorgio Sbrocco

Finisce al Suncorp di Brisbane (a quota 16) la rincorsa degli All Blacks al record mondiale di vittorie consecutive in Test match e, al contempo, sfuma la festa per il successo n.100 contro gli storici avversari australi. A interrompere  la trionfale cavalcata dei campioni del mondo in carica è stata l’incerottata ma orgogliosissima Australia di Robbie Deans, che ha costretto i pronosticati tuttineri al pareggio (18-18) nella terza (ininfluente) sfida valida per l’assegnazione della Bledisloe cup. Avanti 12-6  al riposo, l’Australia è stata raggiunta ma non superata nella ripresa. Partita senza mete: tutti i punti dai piedi di Harris (15) e Beale (3) per l’Australia, mentre per la Nuova Zelanda sono andati a referto sei centri di Dan Carter, che a tempo scaduto ha mancato il drop della vittoria.  Il record mondiale resta dunque nelle salde (?) mani della Lituania.Australia – Nuova Zelanda 18 – 18 Giorgio Sbrocco

16
ottobre


Test match – A Brisbane sabato terzo atto della Bledisloe cup. AB: la Lituania nel mirino…By Giorgio Sbrocco

Sabato al Suncorp stadium di Brisbane Australia e Nuova Zelanda si affronteranno per la terza sfida di Bladisloe cup, il tradizionale trofeo, simbolo della supremazia continentale, saldamente nelle mani dei tutti neri che si sono aggiudicati entrambe le partite inserite nel recente Championship. Una partita di cui, a dirla tutta, nessuno sentiva il bisogno e il cui richiamo (diritti televisivi già incassati a parte) non dovrebbe superare la soglia di una “onesta” esibizione fra gli incontrastati dominatori del rugby mondiale e una squadra con più punti di domanda che certezze, alla ricerca soprattutto di un po’di tranquillità in attesa del tour in Europa di novembre. Per gli amanti delle statistiche è in ballo anche il record mondiale dei test vinti che gli AB (attualmente a 16) conquisterebbero in caso di vittoria. Strappandolo alla Lituania…Poi c’è la posizione di coach Robbie Deans, che tutti davano con la valigia in mano ma che, a conti fatti, ha messo in bacheca un secondo posto nel Championship che in pochi alla vigilia credevano possibile e che perciò si appresta a cominciare l’opera di rifondazione/recupero di una squadra falcidiata dagli infortuni prima ancora che dalle supposte polemiche interne (Quade Cooper docet). Per l’occasione Deans “il neozelandese” richiama in Nazionale Palu (fuori dal penultimo match di Super Rugby) che prende il posto del veterano Samo al centro della terza linea. A Brisbane si rivedrà in campo anche Ashley-Cooper (partirà all’ala), cui Deans affida (anche) il compito di “referente organizzativo” in una linea arretrata piena di giovani”. Per caricare ambiente ed evento la stampa australiana fa sapere che l’ultima sconfitta del tuttineri in un test match risale all’agosto 2011 e avvenne…a Brisbane contro l’Australia. AUSTRALIAMike Harris, Nick Cummins, Ben Tapuai, Pat McCabe, Adam Ashley-Cooper, Kurtley Beale, Nick Phipps, Benn Robinson, Tatafu Polota Nau, Ben Alexander, Sitaleki Timani, Nathan Sharpe (c), Scott Higginbotham, Michael Hooper, Wycliff PaluIn panchina: Saia Fainga'a, James Slipper, Kane Douglas, Dave Dennis, Liam Gill, Brett Sheehan, Drew MitchellGiorgio Sbrocco

Rugby Ball