02
ottobre


Top14 – Blanco e Rodriguez (Biarritz) dopo la sconfitta nel derby basco: “Colpa nostra!”. By Giorgio Sbrocco

Pesa come un macigno la sconfitta interna di Biarritz nel derby basco di domenica. Un solo punto di differenza sul tabellone, frutto di un calcio all'ultimo minuto è la fotografia di una partita maledetta e, forse, di una pericolosa inversione di tendenza nel rendimento di una squadra giunta alla sua terza sconfitta consecutiva (la prima in casa) dopo una partenza bruciante che aveva illuso tifosi e dirigenza. Porte dello spogliatoio chiuse per lungo tempo dopo il triplice fischio finale, e giocatori con la consegna del silenzio. Per tutti ha parlato il presidente Serge Blanco: Abbiamo rincorso il punteggio” ha dichiarato. “Siamo stati generosi ma non è bastato”. Stesso tono nelle parole del manager Laurent Rodriguez, compagno di mille battaglie di Blanco con la maglia del club e della Nazionale: “Abbiamo giocato male e abbiamo perso. È logico. I giocatori hanno tentato di vincere individualmente, non c'è stato il collettivo in campo”.Giorgio Sbrocco

14
settembre


Top 14 – Trasferte difficili per Tolone, Biarritz e Tolosa. Facile per Clermont. By Giorgio Sbrocco

Si apre stasera (20.50) a Montpellier la quinta giornata di Top 14. La formazione di Galthié (Paillague mediano di mischia e un totale di 7 cambi rispetto alla sconfitta di Biarritz) riceve la capolista Tolone che, per l’occasione, farà debuttare Michalack all’apertura nel XV di partenza e schiererà Palisson (nella foto di Elena Barbini) all’ala per Bastareaud. Tutte sabato le altre partite, con Biarritz seconda classificata impegnata nelle difficile e insidiosa trasferta di Castres (che non avrà Rallier, Kirkpatrick, Sanchou, Rolland e Capo Ortegae Tolosa che cercherà di domare a domicilio un Perpignano più che mai desideroso di un pronto riscatto. Il neo promosso Grenoble, al momento la vera sorpresa di questo avvio di campionato, scende in campo ad Agen inseguendo un successo in trasferta che lo inserirebbe di diritto nel novero delle squadre che concorrono a un posto nella post season. Uno Stade Francais, reduce dal pareggio interno di sabato con Castres, che secondo gran parte della critica pare destinato a un’altra stagione interlocutoria (per non dire deludente e di basso profilo), proverà a rialzare testa e morale puntando al successo in casa del Begle-Bordeaux che lo segue in classifica a una sola lunghezza. Propositi di vittoria esterna anche per il Racing che sarà di scena a Bayonne, in casa di una squadra cin crisi di gioco e di risultati. Altra sconfitta all’orizzonte per il fanalino di coda Mont del Marsan che riceve un Clermont in crescita e oggettivamente (molto) superiore. Top 14 - V giornata Oggi Ore 20.50 Montpellier – Tolone Domani ore 15.00 Perpignano – Tolosa ore 18.30 Agen – Grenoble                Bayonne – Racing M.                Castres – Biarritz                       Mont de Marsan – Clermont ore 20.40 Bordeaux – Stade   Francais Giorgio Sbrocco  

09
settembre


Top 14 – Clermont di misura sul Racing nel posticipo serale. Tolone in testa, Grenoble splendido quarto. By Giorgio Sbrocco

Vittoria consecutiva in casa numero 45 per Clermont che allo stadio Michelin, nel posticipo della quarta di campionato ha fatto valere la sua ferrea regola anche contro un Racing Metro (Mirco Bergamasco ala in campo 80’) ben disposto negli spazi ristretti,, solido nelle fasi statiche e pronto ad approfittare dei “danni” creato dalla sua pressione. Il punteggio finale di 13-12 testimonia di un match giocato a intensità sempre molto elevate e in costante equilibrio. Per Clermont, che ha rinunciato a Debaty, sofferente alla schiena, sul lato sinistro della prima linea, sostituendolo con Domingo, una meta trasformata di Nalaga al 4’ e due calci di Parra nella ripesa. Per i parigini di Gonzalo Quesada: tre calci dell’estremo Dambielle e un drop al 55’ del centro Estebanez. Grazie ai quattro punti conquistati il Clermont si installa al sesto posto in classifica generale (10 punti), a un a lunghezza da Castres e un punto avanti alla coppia Racing-Montpellier. In testa, da solo, Tolone (nella foto il flanker Armitage) con 18 punti, inseguito a quota 17 da Biarritz e dal sorprendente neo promosso Grenoble quarto con 13. Sul fondo, ancora a zero punti, la matricola Mont de Marsan e un gradino più in alto Agen, penultimo con 2. PosticipoClermont – Racing Metro 13 - 12 Classifica Tolone 18Biarritz 17Tolosa 15Grenoble 13Castres 11Clermont 10Racing M., Montpellier 9Bayonne, Perpignano, Stade Francais 6Bordeaux 5Agen 2Mont de Marsan 0 Giorgio Sbrocco  

06
settembre


Top 14 – Il Big match è Clermont – Racing. In casa Tolone e Biarritz. Sfida fra matricole a Grenoble. By Giorgio Sbrocco

Niente anticipo del venerdì nel programma del quarto turno del Top 14 che propone interessanti accoppiamenti fra formazioni che hanno iniziato la stagione in maniera a volte diametralmente opposta. Da seguire, fra le altre, la sfida di Grenoble fra le due neopromosse, con Mont de Marsan reduce da due sconfitte di misura con Tolone e Tolosa ma ancora a zero punti che potrebbe realizzare l’impresa di giornata vincendo in casa dell’ottava in classifica. Entrambe in casa le due capolista: Biarritz (13) riceve Montpellier (9), Tolone (13) se la vedrà con Bordeaux (5). Trasferta insidiosa per Castres (9) che scende in campo a Parigi contro uno Stade che qualcuno considera già in crisi e viaggio quasi impossibile per Agen (2) a Tolosa (10). Il Perpignano di Delpèoux (penultimo a quota 2, ma capace di 4 mete a Clermont sabato scorso) dato in netta ripresa se la vedrà in casa con Bayonne (5) che quanto a problemi…. Match tutto da vedere per l’estremo equilibrio annunciato fra le forze in campo, quello di domenica allo stadio Michelin fra Clermont (10) e Racing (9). Top 14  -IV giornata Sabato 15.00 Biarritz – Montpellier18.30 Grenoble – Mont de  Marsan18.30 Stade Francais – Castres18.30 Usa Perpignano – Bayonne18.30 Tolosa – Agen20.35 Tolone – Bordeaux Domenica 21.00 Clermont – Racing Metro   Giorgio Sbrocco

01
settembre


Top 14 – Biarritz vince lo scontro al vertice con Tolosa e vola in testa. Tolone nel posticipo delle 20.40 cerca l'aggancio. By Giorgio Sbrocco

Si concluderà i tarda serata, con il posticipo Mont de Mardan – Tolone, il programma della terza giornata di Top 14. Fra i risultati delle sei partite disputate spicca la vittoria di Biarritz su Tolosa nel match che metteva una di fronte all’altra le due capo classifica. Tutte vittoriose e con distacchi abbastanza ampi (nessun bonus difensivo) le altre squadre di casa. Festival delle mete a Clermont dove i gialloblu di coach Azéma hanno avuto la meglio sul Perpignano di Marc Delpoux 53-31, mettendo a segno sette mete (doppietta di Bonnaire) e subendone quattro. Oltre i trenta punti anche Castres che ha battuto Bayonne e Montpellier che si è imposto su Agen. In attesa dei probabili 5 punti di Tolone in casa della matricola Mont de Marsan, Biarritz occupa da solo la prima posizione in classifica generale seguito da  Tolosa e Clermont a tre lunghezze e dal trio Castres, Racing, Montpllier a quattro.Top 14 – III giornata risultatiGrenoble – Stade Fr. 26 – 12Biarritz – Tolosa 22 – 17Racing – Bordeaux 18 – 7Clermont – Perpignano 53 - 31Castres  -Bayonne 31 – 10Montpellier – Agen 32 – 15Giorgio Sbrocco    

21
agosto


Top 14 – Yachvili (Biarrtiz): “Troppi stranieri nel campionato francese. I giovani sono penalizzati”. By Giorgio Sbrocco

Per la serie: anche i ricchi (in senso lato) piangono. Il mediano di mischia di Biarritz Dimitri Yachvili (31 anni, 61 caps con la Francia, toccato duro alla schiena nel match di apertura della stagione e attualmente fermo in attesa di guarigione) ha lanciato l'allarme dalle colonne di Figaro.fr. Tema del giorno: la presenza sempre più massiccia (e ingombrante) di giocatori stranieri nel campionato francese. “Il numero  crescente di giocatori dell'emisfero sud, inglesi e argentini nel nostro campionato” ha osservato Yachvili “da un lato alza il livello tecnico del Top 14 e ci consente di competere alla pari nelle Coppe europee. Dall'altro, però, limita le possibilità di maturazione dei nostri migliori elementi che escono dai centri i formazione”. In un campionato che si annuncia sempre più equilibrato e incerto: “I club preferiscono andare sul sicuro, non rischiare con giovani poco esperti, spendere molto ma affidarsi a giocatori già formati e di sicuro affidamento. In questo modo l'investimento economico risulta lo stesso impegnativo, ma la percentuale di errore viene contenuta”. Una strada che secondo il numero 9 della formazione che guida la classifica del massimo campionato transalpino, non porta a nessun buon risultato: “Di questo passo il numero dei giocatori francesi in fase di formazione che troverà posto nell' elite del nostro movimento è destinato a contrarsi sempre di più. E così facendo i progressi dei migliori saranno per forza di cose rallentati. E questo li non aiuterà”.Giorgio Sbrocco

04
agosto


Top 14 – Biarritz si impone nel derby basco su Bayonne. E a fine settimana: esame di rugby celtico. By Giorgio Sbrocco

Partita che, come nelle scontate previsioni, nulla ha avuto di amichevole il derby basco fra Biarritz e Bayonne, vinto dai biancorossi di coach Mihas con il punteggio di 10-0. Tutti nella ripresa i punti a referto, grazie al piede di Benoit Baby e alla meta del giovane Haget a due minuti dal termine. In palio, quasi non bastasse lo storico e sedimentato campanilismo fra le due città, la Coppa dei Paesi Baschi. Trofeo che, se possibile, ha reso l’incontro ancor più ruvido e tatticamente impostato all’insegna di “Rrischi zero”. Pe Bayonne, che giovedì sfiderà il XV nordirlandese di Ulster, si è trattato della prima sconfitta della pre stagione dopo due vittorie in sequenza. Venerdì toccherà a Biarritz passare l’esame di rugby celtico affrontando i Newport Dragons.Giorgio Sbrocco

17
maggio


Amlin cup – Tolone favorito nell’ultimo atto di Amlin cup contro Biarritz domani a Londra. Olivier Azam: “Fiducia nel nostro pack”. By Giorgio Sbrocco

Comincia con una buona notizia la vigilia della finale Biarritz – Tolone di Amlin cup (domani Twickenham Stoop ore 21) per la corazzata rossonera di Laporte. Mathieu Bastareuad (fuori dal 14 aprile per una frattura alla mano) sarà infatti regolarmente in campo e non mancherà di dare il proprio (potenzialmente immenso) apporto all’efficacia dell’attacco tolonese. Assente nella semifinale con lo Stade di Parisse (sua ex squadra) vinta grazie alla super prestazione di Johnny Wilkinson, Bastareuad ha ottenuto l’ok dai sanitari dopo la radiografia di controllo effettuata ieri. Per il momento il suo nome risulta fra i 25 convocati, in attesa che venga comunicata il XV di partenza. Tolone parte con i favori del pronostico, opposto a una formazione che in campionato ha guadagnato la salvezza solo nelle ultime giornate e che, pacchetto di mischia molto abrasivo a parte, non pare disporre di armi capaci di competere con quelle di Tolone che nel penultimo turno di Top 14 ha sconfitto Tolosa (4 HC vinte) 25-22. Olivier Azam, allenatore degli avanti confida nelle fasi statiche “anche alla luce di quanto I nostri avanti hanno saputo fare nell’ultima di campionato contro il retrocesso Lione. Siam cresciuti come squadra nel corso della stagione e questa finale arriva al momento più opportuno per verificare il nostro effettivo valore”. Giorgio Sbrocco

17
maggio


Tags

Amiln cup – A Biarritz nessuno vuol sentir parlare di finale dall’esito scontato. Traille: “Vincerà chi saprà osare di più”. By Giorgio Sbrocco

Mentre sale l’attesa per l’atto conclusivo di Amiln cup e i bookmakers si apparestano ad affinare le quote dei pronostici, dai Paesi Baschi arrivano le prime dichiarazioni di guerra dei giocatori di Biarritz. Nessuno dei quali pare intenzionato a interpretare il ruolo della vittima designata. Nelle parole del veterano Traille e dello statunitense  tutto l’ardore di una squadra che non accetta  la sconfitta senza prima combattere. Secondo l’internazionale Damien Traille (punto di forza della linea arretrata, indipendentemente dal ruolo in cui verrà schierato): “Le possibilità di conquistare la coppa sono equamente divise fra noi e Tolone. Loro dispongono di un organico mostruosamente potente per talento individuale ed esperienza internazionale. Ma le finali sono partite difficile da prevedere. Vincerà chi, sul campo, dimostrerà di avere più coraggio e oserà più dell’avversario. Il fascino delle grande sfide è tutto qui”. Un altro giocatore che aspetta con impazienza il fischio di apertura del match al Twickenham Stoop è l’ala Takudza Ngwenya, che non trova di meglio che ricercare motivazioni nel passato. “Quando nel 2010 – ricorda – perdemmo la finale di Heineken allo Stade de France con Tolosa di soli due punti (21-19, ndr), io c’ero. E devo ammettere che quella sconfitta, a due anni di distanza, non l’ho ancora digerita. Tolone è forte, gioca un grande rugby e in squadra ha molti campioni. Ma io e i miei compagni siamo affamati…” Giorgio Sbrocco

12
aprile


TOP 14 – E’ GUERRA APERTA PER I QUARTI DI FINALE. RACING, MONTPELLIER E CASTRES DEVONO VINCERE. LO STADE DI PARISSE CI PROVA A CLERMONT. IN CODA: LIONE CERCA IL MIRACOLO FUORI CASA E TIFA BIARRITZ. By Giorgio Sbrocco

Turno numero 23 del Top 14 francese che, a tre giornate dalla conclusione della stagione regolare, deve ancora emettere un buon numero di verdetti definitivi circa le sei elette che accederanno ai play off.  Mentre, per quanto riguarda la retrocessione, solo l’aritmetica, un residuale calcolo delle probabilità e la fiducia incondizionata nell’orgoglio di  Biarritz, impediscono a Lione di considerarsi già in ProD2. L’anticipo serale di venerdì va in scena a Perpignano, dove l’Usap (12., 40) riceve la capolista Tolosa (1., 78), ancora sotto shock dopo la sconfitta di Edimburgo che, contro ogni pronostico, ha negato ai rossoneri una semifinali di Hc che, a inizio stagione, veniva considerato l’obiettivo minimo del (super) club. A Tolosa i punti del match di Perpignano servono a poco, essendo il vantaggio sulla terza di 15 punti e la semifinale di campionato perciò assicurata. Ai padroni di casa potrebbe interessare un risultato di prestigio. Probabile che Noves mandi in campo una sorta di Tolosa2, magari infarcito di giovani o di figure di secondo piano desiderose di mettersi in mostra. Partita tutta da vedere (e da gustare), invece, quella fra Clermont (2., 74) e Stade Francais (7., 53), con parigini che rincorrono un posto nel tabellone dei quarti di finale e il Clermont gasatissimo dopo la vittoria di Londra in Hc sui Saracens che sogna addirittura il sorpasso in testa alla classifica. Parisse e i suoi sanno di giocarsi forse l’ultima possibilità di salvare la stagione (resta la semifinale di Amlin, ma non è la stessa cosa) e non lasceranno nulla di intentato per non uscire dal giro delle migliori. Padroni di casa oggettivamente superiori ma, forse, non ugualmente motivati. Il Tolone terzo in graduatoria (63) viaggia fino ad Agen (8., 44), sul terreno di una formazione che ha poco o niente da chiedere a questi ultimi scampoli di campionato. I numeri dicono che la squadra dello squalificato Laporte può (potrebbe) ancora puntare al secondo posto. Ma è più probabile che si prepari (magari amministrando con oculatezza le energie) al passaggio intermedio attraverso i quarti di finale. Il Montpellier (4., 57) riceve il disperato Lione (14, 30) che deve per forza vincere per continuare a sperare. Ma i punti servono anche ai padroni di casa che, a causa della classifica davvero “corta”  fra la quarta e la settima posizione, non possono permettersi regali o passi falsi. Determinante nella lotta per non retrocedere è Bayonne (13., 34) – Biarritz (10., 42). Solo un successo esterno di Biarritz potrebbe, infatti, aiutare Lione. A patto, s’intende, che Lione vinca a Montpellier. Più fantarugby che realtà. Fondamentale per le sorti del XV allenato da Pierre Berbizier lo scontro di Parigi fra Racing (6., 54) e Brive (9., 42). Per i biancocelesti dell’ex ct dell’Italrugby la vittoria è condizione indispensabile per restare nel “cerchio magico” delle pretendenti al titolo e ai play off. Per Brive, che ha raggiunto le semifinali di Amlin cup battendo (contro pronostico) gli Scarlets, non sembrano esistere particolari motivazioni. Racing quindi super favorito nei pronostici e in corsa anche per il bonus. Il posticipo serale di sabato è in programma a Castres (5., 55), dove arriva Bordeaux (11., 41) per un match dall’esito che logica e buon senso vogliono già scritto a favore dei padroni di casa. Se tutti i pronostici di giornata saranno rispettati si profila un finale di campionato all’insegna dei fuochi d’artificio. Assordante, senza logica e caciarone ma da non perdere. Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo. TOP 14 - XXIII giornataVenerdì 13: Perpignano – TolosaSabato 14:  Agen – Tolone                  Clermont – Stade Fr.                  Montpellier – Lione                  Racing – Brive                  Bayonne – Biarritz                  Castres - Bordeaux

Rugby Ball