09
agosto


Pro 12 – Di Bernardo apertura e Morisi centro con La Grange nel Benetton anti Wasps. By Giorgio Sbrocco

Coach Franco Smith ha scelto i 15 giocatori che domani sera scenderanno in campo dal primo minuto contro i London Wasps allo stadio di Monigo (20.30) nella prima uscita ufficiale dell’anno. I gradi di capitano sono stati assegnati a Valerio Bernabò che, in seconda linea, formerà una coppia tutta italiana con il giovane Furno, dietro una prima linea composta da Rouyet, Sbaraglini tallonatore e De Marchi sul lato dell’introduzione. Marco Filippucci partirà con numero 8 e avrà ai lati del trio di terze linee Favaro (al debutto con la maglia del club della sua città di origine) e Derbyshire sul lato aperto. Interessante la mediana, con Semenzato alla mischia e Di Bernardo, un giocatore che nella passata stagione ha avuto (forse) meno spazio di quanto non ne meritasse, schierato con il numero 10 in cabina di regia. Estremo giocherà il veterano Dingo Williams che avrà ai vertici esterni del triangolo profondo il neo acquisto Christian Loamanu e Iannone alle ali. Occhi puntati sulla coppia di centri, dove il baby Morisi avrà al suo fianco l’esperto sudafricano La Grange. In panchina (11 giocatori, cambi liberi), fra gli altri, gli azzurri Zanni, Gori, Sgarbi, Toniolatti e Cittadini, insieme con l’italo australiano Ambrosini e Dean Budd. "Il nostro obiettivo è vedere soprattutto come si sono adattati i nuovi giocatori - ha affermato l'Head Coach Franco Smith - Tutti i ragazzi stanno lavorando duramente in questo pre-stagione e vogliamo essere pronti il prima possibile. E' naturalmente ancora presto per poter pensare di vedere già le cose migliori, ma vogliamo continuare la nostra crescita. A livello fisico voglio capire a che punto siamo e vedere se i ragazzi che si sono aggregati quest'anno hanno percepito le nostre strutture di gioco. Inoltre, proverò a vedere se sono state recepite alcune cose nuove da parte del gruppo, che comunque sarà quello che ha praticamente iniziato la preparazione, con qualche eccezione" ha dichiarato il tecnico dei Leoni. Questa la formazione 15 Brendan Williams14 Christian Loamanu13 Doppies La Grange12 Luca Morisi11 Tommaso Iannone10 Alberto Di Bernardo9 Fabio Semenzato8 Marco Filippucci7 Paul Derbyshire6 Simone Favaro5 Valerio Bernabò (capitano)4 Francesco Minto3 Ignacio Fernandez-Rouyet2 Franco Sbaraglini1 Alberto De MarchiA disposizione:16 Enrico Ceccato17 Matteo Muccignat18 Lorenzo Cittadini19 Giovanni Maistri20 Dean Budd21 Alessandro Zanni22 Edoardo Gori23 Giulio Toniolatti24 James Ambrosini25 Ludovico Nitoglia26 Alberto Sgarbi Giorgio Sbrocco

Heineken cup: Tre francesi, due inglesi, due irlandesi e una gallese ai quarti. Sostiene Sean Holley. By Giorgio Sbrocco

 L’ex tecnico degli Ospreys Sean Holley ha messo nero su bianco (The Rugby paper) la sua analisi e, soprattutto, il suo pronostico  sulla prossima edizione della Heineken cup, la Champions league della palla ovale. Una competizione che, grazie all’eccellenza della cifra tecnica espressa e all’estremo equilibrio che da anni la contraddistingue ha conquistato un posto fra le grandi disfide ovali del pianeta. Una competizione, fanno notare i “non amici” di Sean Holley, che gli è costata il posto sulla panchina della squadra gallese dopo nove stagioni e tre Celtic vinte (oltre a una Anglo-Welsh) all’indomani del 36-5 subìto a Biarritiz nel match che avrebbe potuto qualificare gli Ospreys ai quarti di finale. Quanto all’edizione 2012/2013, la previsione più fuori dal coro riguarda i vice campioni d’Inghilterra dei Leicester Tigers che, secondo Holley, non passeranno la fase a gironi. Quella più in linea con il parere degli "esperti" riguarda Edimburgo che, secondo il coach galelse, non ripeterà l'exploiti delal passata stagione che lo portò in semifinale dopo aver eliminato Tolosa nei quarti. Procedendo con ordine.Pool 1 -  Saracens al primo posto, seguito da Munster che però non si passerà il turno come miglior secondo. Due i giocatori da tenere sotto attenta osservazione: Schalk Britz (Saracens) e Petere O’Mahonney (Munster) Pool 2 (il girone della Benetton Treviso) – Vincerà Tolosa ma gli Ospreys, secondi, passeranno ai quarti. Occhi puntati su:Ryna Jones (Ospreys) e Luke McAllister (Tolosa) Pool 3 – (il girone delle Zebre) - Harlequins primi davanti a Biarritiz che volerà ai quarti. Osservati speciali: Chris Robshaw (Harlequins) e Dimitry Yachvili (Biarritz) Pool 4 – Vincerà Ulster davanti a Northampton che però non passerà oltre. Migliori del girone: Ryan Lamb (Northampton) e Tommy Bowe neo acquisto dell’Ulster. Pool 5 – Vincerà Leinster che metterà dietro Clermont. Francesi fuori dai giochi dopo la prima fase. Individualità di spicco: Jonathan Davies (Scarlets) e Jamie Healship (Leinster) Pool 6 – Senza dubbio Tolone, che sovrasta (e schiaccia) la concorrenza anche sul piano del budget. Secondo: Montpellier ma niente quarti di finale. Da ammirare: Fernandez Lobbe (Tolone) e Jamie Roberts (Cardiff) pronto a spiccare il volo con i Lions in tour. Giorgio Sbrocco  

07
agosto


Pro 12 – Marius Mitrea dirigerà Benetton – Wasps venerdì a Monigo. By Giorgio Sbrocco

Sarà l’arbitro italiano Marius Mitrea uno dei migliori prodotti della nuova generazione di fischietti ovali, a dirigere la prima uscita ufficiale della (nuova e potenziata ) Benetton Treviso di coach Franco Smith, in preparazione alla terza stagione del Pro12 Celtico, che venerdì 10 agosto alle ore 20.30 sfiderà il XV londinese del London Wasps (Aviva Premiership) allo stadio di Monigo. Mitrea, appartenente alla sezione Cnar di Treviso, ha diretto la finale scudetto 2012 fra Calvisano e Cavalieri Prato. Per il ruolo di collaboratori sono stati designati Vittorio Favero (Treviso) e Angelo Marchesin (Venezia). Giorgio Sbrocco

03
agosto


Pro 12 – Ospreys in Alvernia per trovare un po’di sole e giocare contro Clermont. Bearman: “Poi prepareremo il debutto a Treviso”. By Giorgio Sbrocco

Mini tour nella Francia centrale (quartier generale a Issoire nella regione dell’Alvernia) per gli Ospreys di coach Steve Tandy,  campioni in carica del Pro 12, a un mese scarso dalla ripresa del campionato. Venerdì 10 è in programma l’attesissima amichevole con Clermont (ore 20). Nei piani del tecnico gallese:  tanto lavoro e un importante momento di verifica contro i gialloblu di Morgan Parra.  “I ragazzi stanno bene – ha dichiarato  la seconda linea Joe Bearman -  la forma fisica è buona e tutti hanno un atteggiamento positivo. Abbiamo cominciato con il contatto  e in Francia ci saranno le prime  valutazioni del lavoro svolto”.  Reduce da un lungo infortunio, il giocatore originario della Cornovaglia si è detto particolarmente felice di aver cominciato la preparazione pre stagione regolarmente: “Non mi capitava da anni e ora mi sento veramente bene. Cominciare nei giusti tempi ti permette di lavorare con calma e di programmare in vista della stagione che sta per cominciare. Altra cosa è inserirsi in un gruppo a metà campionato. Questo è un periodo fondamentale per tuti noi”. Reduci da un mese molto piovoso. Beraman e i suoi compagni non vedono l’ora di arrivare in Francia: “Il tempo qui è stato davvero uno schifo” ha notato ridendo. “Però, se penso che di solito la prima parte della stagione la passiamo a idratarci per non svenire sotto il sole…dire che stavolta siamo stati accontentati. Abbiamo avuto pioggia e solo pioggia tutti i gironi. Non c’è niente di peggio che alzarsi una mattina d’estate e vedere il cielo nero e gonfio di acqua pronta a caderti sulla testa!”. Nonostante il pessimo meteo, però: “Il clima interno al gruppo è stato ottimo. Tanta voglia di lavorare insieme e di creare un gruppo vincente. Certo che se in Francia dovessimo trovare qualche   giornata di sole, non sarebbe male!”. Al ritorno dalla Francia dopo il match con Clermont  “ci concentreremo su Bath (sabato 18 ore 15) e poi ci prepareremo  alla trasferta di Treviso contro la Benetton per il nostro primo match di Pro 12”.Giorgio Sbrocco

Pro 12 – I Glasgow Warriors ingaggiano la 19enne stella canadese Taylor Paris. By Giorgio Sbrocco

È corsa ai giovani talenti in Pro12. I Glasgow Warriors hanno annunciato oggi l’ingaggio (contratto di un anno) del 19enne canadese (originario di Barrie – Ontario) Taylor Paris, ala, stella del Rugby seven del suo paese (debutto in  Nazionale all’età di 17anni) e presente nella rosa all’ultima Coppa del Mondo a XV  in Nuova Zelanda. Un recente infortunio al piede lo ha tenuto lontano dai test di giugno (Usa, Georgia, Italia) con la formazione maggiore, ma sarà a Salt Lake City dal 18 al 30 di questo mese per il Mondiale under 20 (secondo gruppo). Paris raggiungerà la Scozia ai primi di luglio. Con lui raggiungeranno Glasgow i connazionali  DTH van der Merwe, Kevin Tkachuk e Chauncey O’Toole. “Ho sempre sognato di potermi confrontare con il rugby europeo” ha dichiarato Paris. “E non vedo l’ora di unirmi alla mia nuova squadra in vista della prossima stagione”. Il giovane canadese è il sesto nuovo ingaggio della formazione di Glasgow in vista della stagione 2012/2013. Con lui hanno firmato: l’ex All Blcks Angus Macdonald,, il numero 8 tongano Viliami Ma’afu,, l’esperta seconda linea inglese Tim Swinson e gli scozzesi Sean Lamont e Byron McGuigan. Giorgio Sbrocco

15
giugno


FIR – Benetton Treviso si candida come alternativa alla presidenza Dondi. Per ora solo affermazioni di principio. By Giorgio Sbrocco

La notizia era nell’aria. Mancava però l’ufficialità Che è arrivata in mattinata e che ha, di fatto, aperto la campagna elettorale per i vertici della Federazione Italiana Rugby. Questo l’attacco del comunicato messo in rete dalla società trevigiana: “Benetton Rugby, avendo colto anche uguale spirito di altri club, ha deciso - in occasione delle prossime elezioni federali - di ricercare possibili alternative all’attuale composizione della dirigenza F.I.R.”. Una discesa in campo, non si sa ancora sulla base di quali alleanze (Treviso capofila di una cordata rappresentativa del Veneto è ipotesi alquanto azzardata, visti i precedenti storici) e, soprattutto, in nome di quale candidato forte da opporre a Giancarlo Dondi. Il comunicato continua con una (molto) generica  e non propriamente chiarissima dichiarazione d’intenti nell’auspicio della crescita del movimento. “Il dichiarato fine  - si legge nella seconda parte della nota - è che tutti i club, grandi e piccoli, rappresentino - opportunamente sostenuti - la centralità del movimento rugbystico italiano, con la finalità di contribuire a far crescere il movimento nazionale; andrà ricercata la necessaria autonomia - pur nell’ambito di rapporti trasparenti e di reciproco rispetto con gli Organi Federali - in continuità con la loro storia e con le aspirazioni di crescita. Giorgio Sbrocco

Pro 12 – Benetton a Edimburgo per chiudere con una vittoria. Gori parte all’ala e Rouyet a destra della prima linea. By Giorgio Sbrocco

Benetton in Scozia per l’ultimo turno di Pro 12 che vedrà i Leoni di Franco Smith impegnati a Murrayfield contro Edimburgo (penultimo in graduatoria generale) nel giorno dell’addio al rugby giocato del grande Chirs Paterson. Per il XV Triveneto l’obiettivo è l’ottava vittoria stagionale (la quinta Oltremanica) che permetterebbe di di chiudere la stagione all’ottavo posto in classifica generale davanti a Connacht che i pronostici vogliono sconfitto a Glasgow in casa dei Warriors lanciati verso i play off. Dirigerà la sfida che inizierà alle 20.30 ora italiana, l'irlandese Mark Patton, alla prima direzione di gara nel campionato celtico. Discretamente rinnovata, per l’occasione, la formazione della Marca: Gori parte all’ala, la mediana sarà Burton – Semenzato. In mischia Bernabò sostituisce l’infortunato Antonio Pavanello, mentre in prima linea Rouyet giocherà a destra, Sbaraglini tallonatore e Rizzo a sinistra. Molto attrezzata la panchina, dove si rivede Padrò, che verrà impiegata nella seconda parte della gara. Giorgio Sbrocco - Giornalista sportivo  Questa la formazione scelta: 15 Luke McLean14 Edoardo Gori13 Tommaso Benvenuti12 Alberto Sgarbi11 Ludovico Nitoglia10 Kristopher Burton9 Fabio Semenzato8 Robert Barbieri7 Alessandro Zanni6 Francesco Minto5 Corniel Van Zyl4 Valerio Bernabò3 Ignacio Fernandez Rouyet2 Franco Sbaraglini (capitano)1 Michele Rizzo a disposizione16 Enrico Ceccato17 Matteo Muccignat18 Lorenzo Cittadini19 Gonzalo Padrò20 Marco Filippucci21 Simon Picone22 Tommaso Iannone23 Brendan Williams

Scudetto donne - Finale tricolore Benetton-Riviera. Trevigiane favorite. By Giorgio Sbrocco

Domani a Paese (Tv) la finale che assegnerà  lo scudetto del rugby femminile 2012. Calcio d'inizio ore 17, dirige la ferrarese Federica Guerzoni, tutta rosa la terna arbitrale composta da Doranna De Carlini e Ileana Ghisimberti giudici di linea e Monia Salvini nelle vesti di “quarto uomo”. In campo la pluriscudettata Benetton Treviso (23 titoli, in dsemifinale ha superato le padovane del Valsugana) e le veneziane del Riviera del Brenta (4 scudetti, tutti vinti battendo in finale le cugine della Marca, in semifinale hanno battuto Monza) che si incontrano per la nona volta con in palio il tricolore. Pronostico tutto per le Red Panthers di coach Antonelle Rossetti che potranno disporre della miglior formazione possibile e schiereranno in campo le azzurre: Federica Renosto, Manuela Furlan, Elisa Facchini, Michela Tondinelli, Gaia Costa, Licia Stefan, Giovanna Bado, Michela Este, Flavia Severin e Sara Zanon. Internazionali nel XV di partenza anche nel Riviera: le sorelle Veronica e Valentina Schiavon, Maria Chiara ed Anita Nespoli, Cristina Molic, Lucia Gai, Alice Trevisan ed Eleonora Vaghi. Giorgio Sbrocco - Giornalista sportivo BENETTON TREVISO: 15  Emma DE NICOLAO; 14 Federica RENOSTO, 13 Manuela FURLAN, 12 Jessica BUSATO, 11 Elisa FACCHINI; 10 Michela TONDINELLI, 9 Gaia COSTA; 8 Licia STEFAN (cap.), 7 Giovanna BADO (vice cap.), 6  Michela ESTE; 5 Monica BORTOLETTO; 4 Flavia SEVERIN; 3 Sara MAGINI, 2 Sara ZANON, 1 Irene INNOCENTE.A disposizione:  Nicoletta TOSELLO,  Caterina MIGLIO,  Marta ZANELLO,  Chiara MENUZZO, Giorgia PEGORER, Francesca AGNOLETTI, Virginia PINARELLOAllenatore: Antonella ROSSETTI SITAM RIVIERA DEL BRENTA: 15 Lidia FANFONI; 14 Martina SILVESTRI, 13 Lycia ZAMPIERI, 12 Maria FERRARI, 11 Elena CALDERAN; 10 Veronica SCHIAVON (cap.), 9 Valentina SCHIAVON; 8 Cristina MOLIC, 7 Lucia GAI, 6 Maria Chiara NESPOLI (vice cap.); 5 Alessia PANTAROTTO, 4 Alice TREVISAN; 3 Eleonora VAGHI, 2 Elisa VIGATO, 1 Anita NESPOLIA disposizione: Giulia RANERI CHIUSO, Silvia STERZI

12
aprile


PRO 12 – BENETTON A NEWPORT PER DIMENTICARE SWANSEA E PER SALIRE ALL’OTTAVO POSTO. By Giorgio Sbrocco

E' partita questa mattina da Bergamo e in direzione Bristol, la truppa del Benetton Rugby, che domani sera (20.30 italiane) affronterà i Newport Dragons nella ventesima giornata di Pro12. L'incontro sarà seguito in diretta radio su VenetoUno (97.5) e trasmesso in differita su RaiSport 2, alle 23.30. Arbitro lo scozzese James Matthews, debuttante nel torneo celtico. Treviso conduce 2-1 nel computo degli scontri diretti, ma deve rifarsi della pesante sconfitta dell'ultima giornata a Swansea contro gli Ospreys, quando Antonio Pavanello e compagni incassarono un pesante 41-10. Stesso obiettivo per i Dragons, reduci da una sconfitta interna con Connacht per 19-27. Nel XV di partenza dei Leoni biancoverdi di coach Franco Smith si rivede Franco Sbaraglini tallonatore al posto di Enrico Ceccato, in terza parte titolare Marco Filippucci e rientra Robert Barbieri come numero 8. Nella linea arretrata si rivedono Kris Burton all'apertura e Luke McLean schierato come estremo. In palio l’ottavo posto in classifica generale. Questa la formazione di Treviso: 15 Luke McLean14 Ludovico Nitoglia13 Tommaso Iannone12 Alberto Sgarbi11 Brendan Williams10 Kristopher Burton9 Edoardo Gori8 Robert Barbieri7 Alessandro Zanni6 Marco Filippucci5 Corniel Van Zyl4 Antonio Pavanello (capitano)3 Lorenzo Cittadini2 Franco Sbaraglini1 Michele Rizzo A disposizione: 16 Diego Vidal17 Matteo Muccignat18 Ignacio Fernandez Rouyet19 Valerio Bernabò20 Francesco Minto21 Simon Picone22 Fabio Semenzato23 Alberto Di Bernardo Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

01
aprile


PRO 12 – BENETTON SCONFITTO AL LIBERTY STADIUM DAGLI OSPREYS CHE SALGONO AL SECONDO POSTO. GALLESI IN BONUS NEL FINALE DOPO IL GIALLO A BENVENUTI.By Giorgio Sbrocco

Sconfitta consecutiva numero 9 per la Benetton di Franco Smith a Swansea  contro gli Ospreys. 41- 10 lo score finale. Partita comunque combattuta, ben interpretata da entrambe le squadre e giocata su ritmi che Treviso ha dimostrato di saper sostenere per lunghi tratti, salvo pagare negli ultimi 10’ con due marcature (Bearman e Isaacs) l’inferiorità numerica  per il giallo subito da  Benvenuti al 71’. Gallesi due volte in meta nel primo tempo dopo che le due squadre erano giunte sul punteggio di 3-3 (Biggar e Burton dalla piazzola) al 17’.    A segnarle il centro Beck e il pilone James (28). Ancora il numero 12 Beck apre il secondo tempo con la meta del 27-3 (43’), cui però Treviso risponde con la segnatura di Nitoglia (trasformata da De Bernardo) al 55’. A questo punto gli Ospreys hanno un solo obiettivo: la quarta meta che vale il  bonus offensivo. Ma la Benetton non ha alcuna intenzione di fare regali e resiste, anche proponendo interessanti trame di gioco. Ma l’uscita dal campo di Benvenuti spiana la strada al quinto punto gallese che si concretizza al 71’per mano del numero 8 Bearman. Tre minuti dopo il  mediano di mischia Isaacs (da poco entrato in sostituzione del centro Bishop) firma i punti del 41-10 definitivo. A un minuto dal termine arriva anche il giallo a Di Bernardo. Treviso chiude in 13 ma il punteggio non cambia. Grazie al successo e ai cinque punti conquistati al Liberty stadium, la formazione di coach Sean Holley sale al secondo posto in classifica generale (58), a dieci lunghezze dalla capolista Leinster che nel derby irlandese ha superato Munster 18-9 sul campo di Limerick. Per effetto di tale sconfitta, ora l’Armata Rossa detentrice del titolo si trova al terzo posto a pari punti (56) con i Warriors di Glasgow e un punto sopra i “cugini” Nordirlandesi di Belfast. I posti play off sono quattro, uno è già di fatto assegnato ai dublinesi di coach Joe Shmidt. Per i tre rimanenti sono in corsa quattro squadre, forse addirittura cinque (Scarlets?). Da qui alla fine della stagione regolare (5 maggio) ne vedremo delle belle!

Rugby Ball