03
novembre


Pro 12: Connacht, in meta con Duffy nella ripresa, si impone sulla Benetton. By Giorgio Sbrocco

Un calcio di Di Bernardo al 61’,con Treviso in inferiorità numerica per il giallo a Toniolatti (59’), riduce le distanze. Al 74’ l’ala Duffy, appena entrato dalla panchina in sostituzione di O’Halloran, segnala meta del 18-3 che diventa il risultato finale di una partita  giocata in sostanziale equilibrio che gli irlandesi si sono aggiudicata con pieno merito concretizzando le occasioni che si sono loro presentate nel corso del match.Connacht – Benetton   18-3 (pt 13-0) Giorgio Sbrocco

02
novembre


Pro 12 – Williams estremo e Di Bernardo apertura nel Benetton “obbligato” di Galway. Debutta il baby Esposito. By Giorgio Sbrocco

 Si rivede Brendan Williams titolare nel ruolo di estremo nella formazione della Benetton che coach Franco Smith ha varato per l’impegno irlandese di domani sera in Pro 12 contro Connacht a Galway. In campo (15 gli Azzurri indisponibili) anche il permit player Vilk (Calvisano,ala), mentre il flanker del Petrarca Targa partirà dalla panchina. Inedita la coppiadi centri, con Loamanu accanato a Pratichetti. All’ala debutta il giovane Esposito. In mediana il recuperato Di Bernardo al fianco di Semenzato, mentre al centro della terza linea partirà Filippucci, con Vosawai e Bernabò flanckers. In seconda il capitano Van Zyl con il giovane Fuser. In prima linea torna il sudafricano Bees Roux a destra con Sbaraglini al tallonaggio e Muccignat sul lato dell’introduzione.BENETTON TREVISO15 Brendan Williams14 Andrew Vilk13 Christian Loamanu12 Andrea Pratichetti11 Angelo Esposito10 Alberto Di Bernardo9 Fabio Semenzato8 Marco Filippucci7 Valerio Bernabò6 Manoa Vosawai5 Corniel Van Zyl (capitano)4 Marco Fuser3 Jacobus Roux2 Franco Sbaraglini1 Matteo MuccignatIn panchina16 Enrico Ceccato17 Alberto De Marchi18 Ignacio Fernandez-Rouyet19 Giovanni Maistri20 Enrico Targa21 Giulio Toniolatti22 James Ambrosini23 Luca Morisi  Giorgio Sbrocco  

31
ottobre


Pro 12 – Targa, Vilk e Galon con la Benetton a Galway. By Giorgio Sbrocco

Sono Enrico Targa (flanker, Petrarca), Ezio Galon (utility back, Mogliano) e Andy Vilk (utility back, Calvisano) i tre permit players del campionato di Eccellenza che scenderanno in campo con la Benetton Treviso a Galway contro Connacht nella gara valida per l’ottavo turno di Pro 12. La Benetton fornisce attualmente 18 giocatori alla Nazionale di Jaques Brunel in raduno a Roma in vista dei test di novembre. Secondo le vigenti norme federali Benetton e Zebre possono chiedere in prestito all'Eccellenza non più di un giocatore per clubGiorgio Sbrocco  

27
ottobre


Pro 12 – Grande Vosawai sotto la pioggia di Monigo. Treviso al riposo in vantaggio su Glasgow. By Giorgio Sbrocco

Benetton Treviso – Glasgow Warriors 10-6Marcatori: 13’ , 16’ cp Jackson, 23’ m. Vosawai tr. Burton, 29’ cp Burton Si comincia con un sentitissimo e molto partecipato minuto di silenzio in ricordo di Piero Dotto, estremo della Benetton  e della Nazionale, scomparso in settimana all’età di 42 anni e del caporale degli alpini Tiziano Chierotti morto in Afghanistan . Piove, non c’è il pienone ma il cuore della Treviso ovale batte forte a Monigo. Glasgow per confermare e allungare la stri scia di quattro successi consecutivi in campionato, Treviso per confermarsi squadra competitiva e solida. Soprattutto mentalmente. Non c’è Barbieri in terza linea, Van Zyl è capitano e all’ala si rivede Loamanu. Prima mischia al 2’ sui 10 di Treviso, introducono gli scozzesi. Il lato sinistro dei Leoni cede (scivolato?) e si resetta. Alla seconda Di Santo viene penalizzato.  Piazza Jackson, l’erede di Dan Paks che però colpisce male e non centra i pali.Vendetta dei veneti in chiusa (4’) davanti ai 22.Glasgow avanza e prova a trasformare al largo (7’), ma l’acqua è nemica di ogni finezza tecnica e Treviso trova un’introduzione poco oltre metà campo. La prima linea scozzese soffre (soprattutto Grant a sinistra).Sbaraglini lungo per Zanni dentro i 22 di Glasgow, parte Vosawai, Burton prova il grubber ma la difesa annulla. Treviso prova McLean lanciato da Burton dalla seconda linea di attacco (10’). Non una grande idea…Fallo in mischia della prima linea di Treviso (jQuery1520564102208530713_1351360428428) al 12. Jackson ci prova dai 15 a sinistra dei pali e stavolta trova i punti del primo vantaggio.Burton (15’) raccoglie un pallone vagante non controllato da Botes davanti ai pali. Sul placcaggio l’arbitro vede un fallo della difesa, E Jackson raddoppia.Loamanu si presenta al 18’ con un bel sottomano, l’azione prosegue e Harley commette fallo a terra. Burton calcia con la giusta potenza ma gli fa difetto la precisione. Troppo forte e troppo lungo  il calcio di spostamento del 10 di casa al 19’. La palla esce oltre il pallone morto e si riprende con una mischia per Glasgow nel campo di Treviso. Ancora problemi fra Grant e Di Santo. L’arbitro punisce lo scozzese.Dal calcio (sbagliato) nasce un attacco centrale di Vosawai che genera il primo soprannumero al largo della serata. Iannone si esalta e serve dentro McLean. Glasgow si salva, ma dall’azione successiva(rimessa laterale) sbuca un dirompente Vosawai che schiaccia in meta a destra dei pali. Dentro la conversione di Burton e Treviso è in vantaggio.La mischia ordinata è un continuo problema. Glasgow trova una rimessa a favore dentro i 22: attacco al largo, Vosawai (in piedi o…quasi) mette le mani sulla palla e convince l’arbitro. Bravo! (Vosawai).Murchie sotto pressione cicca la palla sui propri 30 metri. Ancora mischia! E stavolta il fallo è (forse) del destro Cusak. Burton (29’) punta i pali e quello destro gli regala la sponda del 10-6.Favaro (30’) costruisce il placcaggi  avanzante perfetto e concede a Burton la possibilità di un ulteriore allungo dalla piazzola. Occasione mancata, purtroppo.Segue: ping pong rugby, con Burton (32’) che sbanana male e serve Seymour sotto le tribune. Tanto volume, tanta fatica  ma poco costrutto. Si riprende con una mischia per Glasgow.Al 35’ brivido in area di meta trevigiana: palla vagante che corre, scozzese che si tuffa, Benvenuti che lo…copre in anticipo. E arbitro che: tutto regolare. Meglio! Fantastico Sgarbi (36’)  che rompe tre placcaggi e lancia Vosawai sulla soglia dei 22. Due perfetti offload e poi è un in avanti figlio della (tanta) pioggia a salvare Glasgow dalla seconda meta. Mischia a 5 (38’): Favaro in grande pressione, calcio di liberazione così e così, ma Loamanu perde palla a contatto a metà campo. Cittadini anticipa il turn over e entra a un minuto dal riposo. In tempo per la mischia ordinata che chiude la prima parte di gara. Ininfluente. Nella foto di Elena Barbini: offensiva dell'ala LoamanuGiorgio Sbrocco  

26
ottobre


Pro 12 – Vosawai n. 8 e il ritorno di Loamanu le novità di Treviso contro Glasgow. By Giorgio Sbrocco

Benetton determinato a ottenere un successo di prestigio contro Glasgow (reduce da 4 vittorie di fila) nel match in programma domani (ore 19, diretta su Sportitalia) a Monigo (arbitro l’irlandese Colgan). Fra le novità di formazione volute da Franco Smith: Manoa Vosawai che parte come numero 8, una prima linea tutta italo-argentina composta da Ignacio Fernandez-Rouyet, Franco Sbaraglini e Pedro Di Santo e una seconda che oltre a Francesco Minto ritrova Corniel Van Zyl, capitano di giornata.Nella linea arretrata si rivede in campo Christian Loamanu, infortunatosi contro i Saracens in amichevole. In panchina ritrova posto anche Brendan Williams. BENETTON TREVISO15 Luke McLean14 Christian Loamanu13 Tommaso Benvenuti12 Alberto Sgarbi11 Tommaso Iannone10 Kristopher Burton9 Tobias Botes8 Manoa Vosawai7 Alessandro Zanni6 Simone Favaro5 Corniel Van Zyl (capitano)4 Francesco Minto 3 Pedro Di Santo 2 Franco Sbaraglini1 Ignacio Fernandez-RouyetA disposizione:16 Leonardo Ghiraldini17 Michele Rizzo18 Lorenzo Cittadini19 Antonio Pavanello20 Valerio Bernabò21 Marco Filippucci22 Fabio Semenzato23 Brendan Williams

21
ottobre


Tags
,

HC – Briatore e i Benetton: cosa bolle in pentola? By Giorgio Sbrocco

Non è passata inosservata, ieri a Monigo, la presenza in tribuna di Flavio Briatore accanto al presidente Amerino Zatta e a Gilberto Benetton,  in occasione del match di Heineken cup fra Treviso e Tolosa. Del chiacchieratissimo 62enne manager piemontese si  conoscono da tempo i vasti interessi  e le capacità imprenditoriali. Oltre alla storica e solida amicizia con la famiglia di Ponzano. Per i colori della cui scuderia Briatore vinse, praticamente inventando dal nulla una realtà organizzativa che poi ha fatto scuola, titoli mondiali e Gran premi in grande quantità.  Fu Briatore, fra le altre cose, a scoprire e a credere in un certo Michael Shumacher, che portò in Benetton, prelevandolo dalla Jordan,  nonostante avesse corso un solo Gran premio in carriera. Un vincente, insomma. Uno che ha dimostrato, coi fatti, di saperci fare. E che come tutte le persone di alto profilo si è coltivato, nel tempo, due orticelli paralleli: quello degli amici sinceri e quello dei nemici giurati. Una figura, comunque dalla professionalità e dalle capacità operative indiscusse. Proprio ciò di cui avrebbe bisogno il rugby italiano per quel salto di qualità, anche organizzativo, che da anni in molti hanno cercato, senza successo, di compiere. Non è dato  sapere, al momento, se dietro l’apparizione allo stadio del rugby di Briatore sabato a Treviso ci sia (allo stato più o meno embrionale)un progetto di collaborazione con il gruppo proprietario della squadra. In assenza di qualsiasi segnale sull’argomento, non resta che attendere.  Magari speranzosi il giusto. Giorgio Sbrocco    

20
ottobre


Tags
,
,

HC - Vince Tolosa. Benetton da applausi. By Giorgio Sbrocco

Benetton – Tolosa   21-33 (pt 18 – 9)Marcatori: 3’ cp Burton, 7’ cp McAllister, 10’, 13’, 16’cp Burton, 21’ cp McAllister, 25’ cp Burton, 30’ cp McAllister, 34’ cp Burton, 44’ cp Mcallister, 47’ cp Burton, 54’ mT Tolosa tr. Mcallister, 59’ m. Picamoles tr. Mcallister, 63’ m. Clerc tr, Mcallister,Gialli: 32’ Tolofua (T), 46’ Clerc, 48’ Barbieri (B), 75’ Tolofua (T  -rosso)Arbitro: Leighton Hodges (Wal) Fari accesi su Monigo. In tribuna non ne vuole parlare nessuno, ma si sente che l’impresa è nell’aria. Quella mancata di un niente nel 1995 (18-9, corsi e ricorsi storici sul tabellone…) nell’edizione numero uno della Coppa sembra davvero a portata di mano. Bisognerà vedere quanta cattiveria (agonistica) Tolosa sarà in grado di produrre dopo la prevedibile sfuriata di Guy Noves negli spogliatoi. E quanta benzina sarà rimasta nel serbatoio di questo meraviglioso Benetton Treviso tutto italiano. E la panchina di Tolosa scalpita…L’inizio non è dei migliori: Matanavu sbaglia la presa (senza pressione) in mezzo al campo e Treviso  carica con Barbieri-Zanni-Vosawai da mischia chiusa (42’). Poi Minto perde l’impatto e la palla appena dentro i 22. Noves manda in campo una prima linea nuova di zecca. E comincia un’altra partita. Fallo su Picamoles in rimessa laterale. Stavolta McAllister ci prova e non sbaglia (44’). Vincent Clerc (47’) ferma con una manata volontaria l’incursione di Toniolatti. Secondo giallo e Burton sulla rampa di lancio. Dentro! Barbieri (49’) caccia una palla a terra ma secondo l’arbitro gallese merita il giallo. McAllister stampa sul palo l’ovale del probabile – 6.Mischia Tolosa sui 22 a sinistra. Non c’è Barbieri. Tolosa rulla e Treviso e trova un calcio, che stavolta McAllister manda in rimessa  sui 5 metri. Pericolo! Benetton si difende ma in maniera illegale. Dusautoir ci rimette (quasi) un ginocchio ma si rialza e torna a lottare. Mischia Tolosa: spinta, confusione, meta tecnica (54’). Il rugby comincia in prima linea… Tolosa 19, Benetton 21. Dusautoir (55’) imbraga McLean, e guadagna un turnover. Segnali preoccupanti. Buco di Fickou (57’) che regala palla a Treviso. Si riparte da metà campo. Doppia mischia. Benetton agli sgoccioli, Smith non cambia i piloni. E in mischia Tolone fa ciò che vuole. Turnover. Parte Picamoles, Zanni lo affronta e lo ferma. Ma il bolide rossonero si è messo in moto e il motore romba. Picamoles torna sul pallone e Iannone (con Burton) può solo guadarlo mentre schiaccia per i punti del primo vantaggio francese. Mancano 20’ al termine. Troppi per una sconfitta dignitosa?La chiusa è un massacro. Al 62’ Treviso commette il fallo n.13. Drive da rimessa per Tolosa, palla fuori per McAllister che accarezza l’ovale di collo per l’accorrente Clerc in mezzo ai pali. Ora Tolosa cerca il bous della meta numero 4. McLean (66’) cerca una rimessa nei 22 da un calcio per fuori gioco a metà campo e la trova. Una mezza furba dentro i 5 per poco non coglie i francesi nel sonno, ma la palla di Barbieri a Ceccato è tutto tranne che perfetta. Peccato! Nel gioco rotto Tolosa si esalta, ma quando a metterci le mani sono i piloni…al 69’ entra Favaro in terza linea ed esce Steenkamp. In prima linea però la musica non cambia. Tolosa chiede la ripetizione sull’uscita di Cittadini. Buona 8 – 9 – 15 con chip di Huget per Clerc che non raccoglie. Mischia  a 5 per Treviso. La sofferenza continua. Botes libera (74’) e Tolosa riparte da rimessa appena fuori i 22. Più forma che sostanza  nella trasformazione al largo. Burton vede la palla fuori e di destro allontana la minaccia. Poi Tolofua (75’) prende il giallo numero 2 che si trasforma in rosso e abbandona la compagnia. Più appariscente che grave il suo fallo in raggruppamento. C’è ancora tanto Tolosa in campo, ma Treviso subisce senza smarrire lucidità e orgoglio. Finisce sotto di 12, con Tolosa che torna in Francia senza bonus e costretto a una discreta fatica. Bravi Leoni! Di più non si poteva! Nella foto di Elena Barbini: l'inarrestabile avanzata del pack di TolosaGiorgio Sbrocco      

20
ottobre


Tags
,
,

HC – Treviso sogna! In vantaggio su Tolosa al riposo. Burton perfetto! By Giorgio Sbrocco

Benetton – Tolosa 18 - 9Marcatori: 3’ cp Burton, 7’ cp McAllister, 10’, 13’, 16’cp Burton, 21’ cp McAllister, 25’ cp Burton, 30’ cp McAllister, 34’ cp BurtonGialli: 32’ Tolofua (T)Arbitro: Leighton Hodges (Wal) Monigo sembra piccolo, con le tribune piene di gente (tanti anche i francesi), colore  e entusiasmo nei minuti che precedono un match destinato a entrare nella storia. Solo il cielo non sembra voler partecipare alla festa. Il grigio la fa da padrone. Pazienza! In tribuna è sfilata di Vip: accanto a Amerino Zatta siede Flavio Briatore.Benvenuti e McLean provano ad attaccare la  linea del vantaggio al largo e infiammano le gradinate. Poi ci pensa Vosawai che carica dritto per dritto e guadagna un piazzato centrale da meno di 40 metri. Lo calcia Burton ed è 3-0. Si comincia a sognare!Furbata di Treviso alla prima chiusa (ingaggio anticipato). Poi Benvenuti semina il panico, si beve il suo centro e si fionda fin davanti ai 22. Pasticci in serie e calcio contro: Tolosa libera e poi (drive) guadagna un altro calcio per placcaggio alto di Pavanello su Dusoutoir. McAllister (7’) ci prova, 40 metri a sinistra dei pali e non sbaglia. Un fuori gioco di linea di Tolosa concede a Burton la possibilità di allungare. Da 45 metri l’apertura non sbaglia! Treviso ancora avanti! Huget deve essere qui in gita: una palla di McLean che gli arriva addosso dall’alto lo costringe all’errore. Pessimo segnale!Tolosa scadente (dominato?) anche in prima linea. Un’entrata storta e illegale regala a Burton un’altra pedata pesante ed è + 6. In campo c’è solo Treviso. Troppo bello per essere vero. Ma finché dura…Al 15’ Rizzo e Cittadini si bevono i due piloni in maglia rossonera. Fallo di disperazione dei francesi e Burton timbra la quarta pedata che passa dove deve passare e porta i Leoni a + 9.La domanda è: quando si sveglierà Tolosa?La prima timida risposta arriva dal 18enne Fickou che buca per 40 metri come se fosse in riscaldamento. Per fortuna perde palla in avanti ed è mischia. In prima linea Tolosa si fa rispettare, guadagna un calcio (19’) indiretto che gioca e spreca  a pochi metri dalla meta di casa. Un drive ben fatto frutta ai francesi un piazzata da destra che McAllister mette dentro con apparente facilità.Nella zona di collisione Treviso è all’altezza, addirittura superiore.  Anche se in chiusa (23’) Tolosa comincia a dare segni (preoccupanti) di vita. In coda a una rimessa laterale (lanciata male) Vosawai scippa l’ovale e si fionda nel cuore della difesa. Reazione fallosa e altro calcio per Treviso. Burton è i giornata di grazia e mette il 5/5 del 16-6Clerc (32 mete in Hc) scalda i motori sul lato destro del fronte di attacco, Fickou dà spettacolo ma McAllister azzarda un offload che non va a buon fine.  Lancio storto di Tolosa dentro i propri 22, ma la guerra degli assetti favorisce i francesi.Dusoutoir suona la carica (placcaggio monumentale su Sgarbi!) al 29’ e Tolosa sembra alzare testa, ritmo e intensità.  Trova un calcio sui 30 metri a sinistra e McAllister  firma il – 6.Mischia Treviso nei 22 (in avanti da calcio d’invio), il 18enne Tolofua “stappa” irregolarmente in prima linea e l’arbitro gli sventola il giallo. Poi ci pensa Burton in giornata di grazia a scrivere 18-9 sul tabellone. Un tenuto di Barbieri a metà campo regala a Tolosa una rimessa dentro i 22 (37’) , ne nasce un drive da cui esce Botha che porta la palla sui 5. Treviso, in formato barricate, resiste e viene graziato da un in avanti millimetrico dei francesi (?) a un mezzo passo dalla meta.  Mischia, parte Barbieri, Botes per McLean e palla lontana. Cavolata Treviso su palla rubata i rimessa laterale, Vosawai a terra subisce la controruck, ci mette le mani e prende calcio contro a tempo scaduto. McAllister sbanana fuori e stavolta perdona. Nella foto di Elena Barbini: Botes contrasta PicamolesGiorgio Sbrocco      

19
ottobre


Tags
,
,

HC – Fickou e McAlister titolari nel Tolosa a Treviso. Stellare persino la panchina. By Giorgio Sbrocco

 Ci sono il 18enne centro Fickou (recentemente chiamato in Nazionale) Huget estremo, Clerc all’ala e il neozelandese Mcalister apertura nella super linea arretrata di Tolosa che Guy Novesa manderà in campo domani a Monigo contro la Benetton Treviso di Franco Smith. Una formazione la cui (stra)potenza palesemente raffigurata nella composizione della panchina. Dove, fra gli altri, siederanno: Yannick Nyanga, Luke Burgess, Yannick Jauzion e Clement Poitrenaud. Francesi reduci dalla larga vittoria interna con le Tigri di Leicester, decisi a confermare la tradizione che li vede imporsi con regolarità nelle prime due giornate della Coppa europea. Tolosa15 Yoann Huget14 Vincent Clerc13 Florian Fritz12 Gael Fickou11 Timoci Matanavou10 Luke McAlister9 Jean-Marc Doussain8 Louis Picamoles7 Thierry Dusautoir (capitano)6 Jean Bouilhou5 Patricio Albacete4 Romain Millo-Chluski3 Yohan Montes2 Christopher Tolofua1 Jean-Baptiste PouxIn panchina:16 Gary Botha17 Gunthro Steenkamp18 Census Johnston19 Gregory Lamboley20 Yannick Nyanga21 Luke Burgess22 Yannick Jauzion23 Clement Poitrenaud Giorgio Sbrocco

19
ottobre


Tags
,
,

HC – Fatto il Benetton anti – Tolosa. Zanni c’è, Di Bernardo no. By Giorgio Sbrocco

Rizzo (nella foto di Elena Barbini) e Cittadini piloni titolari nella Benetton anti Tolosa domani a Monigo (14.35, arbitro il gallone Leighton Hodges) che completa il XV di partenza con la mediana Botes-Burton (Di Bernardo infortunato) e la terza linea con Barbieri numero 8 accanto al recuperato Zanni e Vosawai flankers. La partita ripropone lo scontro dell'edizione sperimentale delal Coppa del dicembre 1995, vinto dai francesi 18-9.Questa la formazione biancoverde: Benetton 15 Luke McLean14 Giulio Toniolatti13 Tommaso Benvenuti12 Alberto Sgarbi11 Tommaso Iannone10 Kristopher Burton9 Tobias Botes8 Robert Barbieri7 Alessandro Zanni6 Manoa Vosawai5 Francesco Minto4 Antonio Pavanello (capitano)3 Lorenzo Cittadini2 Leonardo Ghiraldini1 Michele RizzoIn panchina:16 Enrico Ceccato17 Alberto De Marchi18 Ignacio Fernandez-Rouyet19 Valerio Bernabò20 Simone Favaro21 Marco Filippucci22 Fabio Semenzato23 Andrea Pratichetti Giorgio Sbrocco

Rugby Ball