13
dicembre


Top14 – Volano gli stracci fra Bayonne e Biarritz. Deficit di 3 milioni? By Giorgio Sbrocco

Il presidente di Bayonne Daniel Affielou aveva tagliato corto: “Nessuna possibilità di fusione fra Bayonne e Biarritz” aveva detto in settimana. Lasciando intendere che il matrimonio fra un soggetto finanziariamente sano e in ordine con tutte le norme della sana e corretta gestione (il suo club) e uno che in una tale situazione non si trova (Biarritz) non poteva celebrarsi. Per ovvie e intuibile ragioni. Fuori onda e fuori taccuino pare abbia anche quantificato l’esposizione dei suoi vicini baschi in tre milioni. Non male come deficit! “Tre milioni? Perché non 12, già che ci siamo” gli ha risposto seccato assai  Pierre Bousquié, il braccio destro del presidente Serge Blanco dalle colonne di Midol di oggi. Lasciando Blanco il compito di rispondere per le rime all’uscita del collega baionese: “Affielou mi ha chiamato mentre ero in riunione, abbiamo convenuto di risentirci più tardi. Un quarto d’ora più tardi la comunicazione è caduta”. Un’altra comunicazione è poi arrivata dallo stesso Blanco che in una dichiarazione rilanciata da Rugby Rama ha fatto sapere che tutto sdarà chiarito a  tempo debito. Intanto Biarritz inteso come squadra ha battuto Worcester con bonus nel match di Amlin cup. Ottima come risposta dei giocatori. Giorgio Sbrocco

11
dicembre


Top14 – Niente fusione Biarrtitz – Bayonne. By Giorgio Sbrocco

Non se ne fa niente. È ufficialmente abortita la fusione fra Bayonne e Biarrtiz, le due formazioni basche di Top14 che parevano sul punto di dar vita a un’unica entità rappresentativa della regione e della specificità etnica dei due club. Tutto finito, praticamente prima di cominciare. E (anche) stavolta: più della poesia poterono le palanche. "Dopo consultazioni con i nostri principali azionisti, partner e rappresentanti della tifoseria ho deciso di mettere fine alla discussione" ha dichiarato il presidente di Bayonne Alain Afflelou. Dopo aver spiegato, neanche tanto velatamente, che una fusione fra un’entità virtuosa e finanziariamente in ordine (il suo club) e una con le pezze (e anche qualcosa di peggio, si mormora) al sedere e con l’ufficiale giudiziario fuori dalla porta…non può che condurre a un vicolo cieco. Insomma: hitzaldian itxita semrpe egiteko! Giorgio Sbrocco

09
dicembre


Top14- Prove di fusione basca. Stadio, nome, colori e presidenza nuovi! By Giorgio Sbrocco

Pare fatta. La fusione delle squadre professionistiche (non dei rispettivi settori giovanili) di Biarritz e Bayonne è destinata a diventare effettiva dalla prossima stagione. Sempre che una delle due si salvi e rimanga in Top14. Talmente scontata, la cosa, che ormai i mass media si dedicano esclusivamente ai particolari. Eccone alcuni, riportati da Rugby Rama: la nuova realtà basca di chiamerà  ERP (Euskadi Rugby Pro) e avrà i colori del comitato Côte basque-Landes, cioè rosso verde e bianco. Le partiote interne più importanti saranno disputate a San Sebastiano allo stadio Anoeta (32 mila posti), le altre equamente divise fra l’Aguilera di Biarritz (13500) e il Jean Dauger di Bayonne (17000). Quanto al budget, pare scontato che non sarà la somma di quelli attuali (35  milioni) ma dovrebbe attestarsi intorno ai 25 e diventare il terzo di tutto il campionato. Perla presidenza, tenuto conto che Blanco (Biarritz) punta alla presidenza della federazione e che Alain Afflelou  (Bayonne) si è detto pronto a lasciare in caso di fusione, si mormora (per la verità con una certa insistenza) di una pista che dovrebbe portare in…Qatar, sede legale del colosso televisivo BeIN Sport che corre per acquistare i diritti del prossimo quadriennio ovale. Chi vivrà vedrà! Una domanda: ma la Pena Baiona la canteranno ancora?  Giorgio Sbrocco

06
dicembre


Amlin Challenge – Bayonne travolge Viadana al Jean Dauger. By Giorgio Sbrocco

Bayonne – Viadana  63 - 7 (pt 42 – 7) Marcatori: 10’ m. Bernard tr. Brett, 16’ m. Rouet tr. Brett, 21’ m. Gerber tr. Brett, 25’ Ahoteiloa tr. Brett, 34’ mT Viadana tr. Fenner, 38’ m. Gerber tr. Brett, 40’ m. B. Mojano tr. Brett, 48’ Rouet, 52’ m. Fuster tr. Brett, 67’ m. Ahoteiloa tr. Brett Tutto secondo pronostico. Tre mete di Bayonne nel primo quarto della sfida di Amlin Challenge cup del Jean Dauger scavano il solco fra la formazione basca e un Viadana volenteroso ma oggettivamente inferiore al XV di coach Christian Lanta. Prima della mezz’ora Bayonne si assicura il punto di bonus grazie alla segnatura del centro tongano Ahoteiloa. Al 29’ il pilone Muller viene espulso (giallo) e Viadana conclude la prima metà gara in superiorità numerica. Situazione che genera la meta tecnica al 34’, concessa dall’arbitro romeno Iordescu, che Fenner trasforma. Ma prima del riposo è ancora il centro sudafricano Gerber a varcare la linea di meta dei mantovani per la quinta volta, imitato a tempo scaduto dall’estremo Bustos Mojano che fissa il pesante 42-7 della fine del primo tempo. Il ritmo cala nel secondo tempo, Bayonne colpisce due volte nel primo quarto d’ora e al 67’ tocca a Ahoteiloa superare quota 60 sul tabellone segnapunti. A Newport vittoria con bonus dei Dragons gallesi su Bordeaux con il punteggio di 40 - 24 Giorgio Sbrocco

05
dicembre


Top14 – Fusione basca? Brunel aveva detto che…By Giorgio Sbrocco

Bayonne e Biarritz (distanti fra loro 8.5 km) stanno seriamente pensando di unire sforzi e budget (circa 35 milioni) per confluire in un’unica realtà sportiva che rappresenti la regione basca nel massimo campionato francese. Lo ha reso noto oggi la dirigenza di Biarritz che su Fb ha dato notizia dell’avvenuto incontro fra i presidenti dei due club che, si legge: “…hanno deciso di mettere allo studio le modalità per la creazione di una identità rugbistica basca”. E più oltre: “Discussioni approfondite permetteranno di fare un'analisi più precisa sulla fattibilità di questa eventuale operazione”. Interpellato sull’argomento il ct dell’Italia Jaques Brunel ha a suo tempo dichiarato: “Se ne parla da qualche anno, con maggior insistenza negli anni in cui una delle due squadre va male in campionato”. Lasciando intendere che se matrimonio/fusione ci sarà, potrà essere dettata solo da contingenze sfavorevoli. Attualmente sia Biarritz sia Bayonne navigano in pessime acque in Top14. Quindi: potrebbe essere l’anno buono Giorgio Sbrocco

02
dicembre


Top14 – Mike Phillips da Bayonne a Parigi con il Racing. By Giorgio Sbrocco

Licenziato da Bayonne perché fuori dal campo non era…un modello di compostezza e di rigore morale da additare ai giovani (disem inscì), ha trovato posto nel medesimo campionato ma a Parigi, sponda Racing Metro. Della serie; nel cambio ci ha anche guadagnato. Si tratta di Mike Phillips, mediano di mischia della Nazionale del Galles che finirà la stagione corrente con la maglia del club francilien (da: Ile de France, così la stampa chiama il Racing, per non confonderlo con lo Stade di Sergio Parisse che è per tutti “la squadra di Parigi”). La notizia è stata confermata dal presidente Lorenzetti. Giorgio Sbrocco

25
ottobre


Top14 – Bayonne batte Montpellier e sorride. By Giorgio Sbrocco

Successo di Bayonne (mete di  Rokocoko e B. Mojano) su Montpellier (meta di Selponi) nell’anticipo del X turno di Top14. Per i Baschi orfani del gallese Phillips (contratto rescisso per motivi disciplinari) una grande e salutare boccata di ossigeno. Top 14 – X giornataBayonne – Montpellier 24 - 19Nella sfida del Recreation Ground fra Bath e Gloucester valida per la VI giornata di Premiership i padroni di casa (5 calci di Ford) hanno vinto secondo pronostico su Gloucester.Premeirship – VI giornataBath – Gloucester 24 – 19Giorgio Sbrocco

11
ottobre


Top14 – Bayonne prova la pista argentina: arriva Fernzandez. By Giorgio Sbrocco

Il Puma Santiago Fernadez (27 anni, 20 caps) a Bayonne? La notizia è data per certa da Midol che riferisce dell’avvenuta firma del contratto da parte del giocatore argentino nella mattinata di oggi. E racconta inoltre che per fare spazio al nuovo arrivato (ex Montpellier) il club basco si è dovuto “liberare” ()questioni di salary cap) del 20enne Mathieu Ugalde che finirà la stagione a Dax in ProD2.Giorgio Sbrocco

27
settembre


Top14 – La fusione Basca. Rodriguez: “Per sposarsi occorre essere d’accordo in due”. By Giorgio Sbrocco

Da noi interpellato sull’argomento il ct dell’Italia Jaques Brunel se l’è cavata con una (mezza) battuta: “Non c’è dubbio che il momento non sia dei migliori quanto a situazione economica generale, e che le risorse necessarie per tenere in piedi due realtà di Top14 che distano meno di 10km una dall’altra sono, per forza di cose, ingenti. Però di fusione fra Bayonne e Biarritz si parla solo ed esclusivamente quando le cose vanno male a entrambe. In condizioni diverse, di fare una sola squadra Basca non viene in mente a nessuno!”. Vero. Biarritz ultimo e Bayonne penultimo del Top14 sono due dati che hanno aperto un dibattito e stimolato riflessioni che prima nessuno faceva. Sabato le due squadre saranno di fronte per il più classico e sentito dei derby ovali di Francia (“che al confronto, quello fra le due formazioni di Parigi è roba da vestito da sera”), in una situazione di classifica che mai avevano conosciuto nel recente passato. Ha dichiarato Laurent Rodriguez, tecnico di Biarritz: “Ho detto ai ragazzi che da loro mi aspetto serenità, voglia di divertirsi e di giocare. So che si tratta di uno stato d’animo facile da coltivare e da esibire se sei in testa al campionato, ma dobbiamo provarci. Allenamenti più impegnativi della partita : questa è la ricetta vincente. Dovremo affrontare Bayonne come se fosse una partita normale. Crederci, dare tutto”. E quanto alla (futura?) fusione:” È un argomento che va affrontato con la dovuta serietà. Occorrerà mettere in piedi un gruppo di lavoro. I giocatori non ne parlano, forse lo fanno i tifosi. Qualcuno dirà che non se ne deve nemmeno parlare, altri: perché no? Certo è che  non si tratta di un’operazione da compiere in tempi brevi. Prima di tutto devono volerlo entrambe le parti in causa. È un matrimonio. E per sposarsi occorre essere in due a volerlo. E al momento, fra Biarritz e Bayonne non mi pare che sia nato un grande amore!”.Giorgio Sbrocco

23
settembre


Top14 – Il derby Basco a Berdos. A Bayonne gridano al complotto. By Giorgio Sbrocco

Vigilia fra le meno serene della storia quella del derby basco n. 116 in programma sabato allo stadio Dauger fra Bayonne e Biarritz.  Allenamenti a porte chiuse e una piccola finestra per la stampa giovedì per il Biarritz ultimo in classifica dopo sette turni di campionato.  Tifosi di Bayonne già con l’elmetto dopo la designazione dell’arbitro Cristophe Berdos (eletto miglior fischietto di Francia per le stagioni 2007-2008, 2008-2009 e 2009-2010), considerato (molto) amico di Serge Blanco, presidente del Biarritz. “Con Berdos a dirigere il derby – ha postato un tifoso – Biarritz la vittoria ce l’ha già in tasca”. Giorgio Sbrocco

Rugby Ball