21
ottobre


Super Rugby – Ma’a Nonu: un anno a Auckland. By Giorgio Sbrocco

La notizia è che Ma'a Nonu (senza contratto dopo una stagione con più ombre che luci con la maglia degli Highlanders) resterà in Nuova Zelanda e non si trasferirà in Europa (Francia?). Pare certo che gli Auckland Blues del “nostro” John Kirwan abbiano offerto al 31enne centro della Nazionale campione del mondo un contratto di un anno. Dopo la perdita (è restato con il XIII) del grande Sonny Bill pareva che la destinazione naturale del giocatore fossero i Chiefs campioni di Super Rugby. E invece: no.  Ameno di (improbabili) sorprese dell’ultimo minuto.Giorgio Sbrocco

19
settembre


ITM Cup – Auckland facile su Northland. By Giorgio Sbrocco

Sei mete (Parkes, Aso, Moala, Hickey, Visinia e Tu’ungafasi) e 11 punti di piede di Piri Weepu a referto nel match del giovedì all’Ellis Park fra Auckland e Northland, valido per la sesta giornata della ITM cup neozelandese. Per il XV di Whangarei: una meta firmata da Matt Wright e 5 punti dalla piazzola di Hawkins.ITM Cup – VI giornataAuckland – Northland 41 – 10Giorgio Sbrocco

06
settembre


Rugby femminile – Parte sabato il campionato delle Povince NZ. Si apre la caccia a Auckland. By Giorgio Sbrocco

Sabato 7 settembre, oltre al Pro celtico 12 e alla Premiership inglese, parte anche il campionato delle Province del rugby neozelandese, il torneo che fornisce la Nazionale tutta nera delle Black Ferns dominatrice del panorama mondiale di genere anche nella versione Seven. Otto le squadre ai nastri di partenza in rappresentanza di altrettante province: Otago, Wellington, Counties Manukau, Waikato, Auckland, Canterbury, Manawatu, Taranaki. Favorita delle vigilia la formazione di Auckland che nel 2012 ha conquistato il quinto titolo nazionale consecutivo (12 in tutto) superando Canterbury in finale (38-12). Per tradizione le partite si disputano intorno a mezzogiorno. 2013 Women's Provincial Championship – I giornataOtago – Wellington (Dunedin)Auckland – Canterbury (Auckland)Counties M. – Waikato (Papakura)Manawatu – Taranaki (Parlmeston North) Giorgio Sbrocco

04
settembre


ITM Cup – Il piede di Hickey guida Aucklanda alla vittoria. By Giorgio Sbrocco

Un Simon Hickey praticamente perfetto (5/6 dalla piazzola e una trasformazione al 75’) porta Auckland a imporsi (22-20) su Counties Manukau nell’anticipo  del quarto turno di ITM Cup disputato all’Eden Park. Decisiva la meta di Tom McCartney a 6’ dalla sirena. Ospiti due volte a segno (Halai e Lee-Leo) ma penalizzati dal giallo subito da Stowers al 41’. Auckland tornerà in campo sabato a New Plymouth contro Taranaki. Nella stessa giornata: straordinari anche per Countiens che a Napier sfiderà Hawke’s Bay.ITM Cup – IV giornata (in corsivo: Championship)Auckland – Counties M 22-20Queste le altre partite i programma5 settembre: Bay of Plenty – Canterbury6 settembre Southland – Waikato; Tasman – Otago7 settembre: Taranaki - Auckland, Hawke’s Bay – Counties M.8 settembre: Manawatu – N. Harbour; Northland - Wellington Giorgio Sbrocco

29
agosto


Championship Four Nations – Folau e Maelamu restano in patria fino alla WC. By Giorgio Sbrocco

Dieci anni sono tanti. Anche nel rugby di alto livello. Eppure qualcosa hanno in comune il 24enne Israel Folau e Keven Mealamu che di anni ne ha 34. Uno ala emergente dell’Australia, l’altro tallonatore (meno sfruttato di quanto avrebbe meritato?) dell’invincibile armata AB. Hanno recentemente deciso di rimanere in patria. Folau confermando che il XV sarà il codice del suo futuro e legando i primi passi (i secondi, in verità dopo il debutto stellare contro i B&I) alla franchigia dei Waratahs di Sydney (coach Michale Ceika) fino a tutto il 2015: Mealamu resistendo alle (molte) offerte del rugby europeo e decidendo di rimanere a Auckland anch’egli fino al 2015. “La Nuova Zelanda è il mio paese, il luogo dove vive la mia famiglia, la nazione in rappresentanza della quale sono fiero di continuare a scendere in campo e a lottare”. Venuto a conoscenza della notizia il ct Steve Hansen ha dichiarato: “Keven ha avuto un ruolo di primi piano nei tanti successi che la nostra squadra ha ottenuto negli ultimi anni. Il suo ruolo continuerà a essere fondamentale e la sua leadership avrà modo di manifestarsi e di essere utile alla causa anche fuori dal terreno di gioco”. Il Ceo della Union NZ Steve Tew lo ha definito: “Un gentleman del nostro sport”.Giorgio Sbrocco

18
agosto


Rugby Seven – Brumbies davanti a Auckland e Buenos Aires. Dominio del Sud a Londra! By Giorgio Sbrocco

Podio tutto dell’emisfero sud al termine della prima edizione del World Club 7s di Londra. Nella finale per il terzo posto la formazione di Buenos Aires ha pesantemente punito gli Harlequins sommergendo la squadra inglese sotto un diluvio di mete che hanno confezionato il 31-14 finale. La sfida Australia-Nuova Zelanda che metteva in palio il primo posto nella manifestazione iridata è stata vinta dai Brumbies di Stephen Larkhan grazie a una meta sulla sirena siglata da Speight (eletto Player of the tournament)dopo che Auckland aveva operato il sorpasso passando dallo 0-12 del primo tempo al 14-12  nel giro di meno di un minuto a ridosso del triplice fischio finale. Da segnalare  la vittoria di New York su Gloucester che ha portato alla squadra Usa il primato nel Plate.PlateFinale 5 - 6:  New York – Gloucester 33 - 14Finale 7 – 8 Mosca – S. Francisco 33 - 12CupFinale 1 – 2 Brumbies – Auckland 17 - 14Finale 3 – 4 Buens Aires – Harlequins 31 - 7Giorgio Sbrocco

18
agosto


Rugby Seven - È Brumbies – Auckland la finale del WC 7s di Londra. By Giorgio Sbrocco

Sarà una sfida tutta dell’emisfero sud la finale della prima edizione del World Club 7s in corso di svolgimento a Twickanham. A contendersi la vittoria saranno la formazione australiana  dei Brumbies (battuto Buenos Aires in semifinale) e quella di  Auckland (battuti Harlequins). I Brumbies dovranno fare a meno di Jodan Smiler, sospeso per 6 settimane per placcaggio illegale. Nel Plate: scontro New York – Gloucester per la quinta piazza.PlateNew York – Mosca 26 – 19Gloucester – S. Francisco 26 – 14Finale 5 - 6:  New York – GloucesterFinale 7 – 8 Mosca – S. FranciscoCupHarlequins – Auckland 14 – 31Brumbies – Buenos Aires 26 – 7Finale 1 – 2 Brumbies – AucklandFinale 3 – 4 Buens Aires – HarlequinsGiorgio Sbrocco

06
giugno


Nuova Zelanda – Non c’è Carter e la Francia parte con un’inedita mediana. By Giorgio Sbrocco

All Blacks senza Carter (problemi a una mano) e con Read capitano; Francia con l’inedita accoppiata Lopez-Machenaud in cabina di regia per il primo Test del Tour dei Coqs di Saint-André in NZ in programma sabato (9.35 italiane) a AucklandNuova Zelanda: Dagg; B. Smith, C. Smith, Nonu, Savea; (o) Cruden, (m) A. Smith; Cane, Read (cap), Messam; Retallick, Romano; O. Franks, Coles, Crockett. In panchina: Mealamu, B. Franks, Afeaki, Thrush, Vito, Kerr-Barlow, Barrett, Ranger. Francia : Huget - Planté, Fritz, Fofana, Médard - (o) Lopez, (m) Machenaud - Ouedraogo, Picamoles, Dusautoir (cap), Maestri, Vahaamahina - Ducalcon, Szarzewski, Domingo. In panchina: Guirado, Debaty, Kotze, Flanquart, Nyanga, Doussain, Michalak, Mermoz Giorgio Sbrocco

27
ottobre


ITM Cup – In finale Canterbury prevale su Auckland. By Giorgio Sbrocco

Canterbury ha vinto l’edizione 2012 della ITM Cup neozelandese battendo in finale Auckland 31-18 (pt 15-13) nella finale disputata all’ all’AMI Stadium di Christchurch. Per Canterbury: 2 mete di Tom Taylor, una di Veainu, cui si sono aggiunti 11 punti di Taylor dalla piazzola e due drops dal piede di Tyler Bleyndaal. Per Auckland: mete di Parkers, Visinia o 8 punti dalla piazzola firmati da Gareth Anscombe. Per Canterbury è il quinto titolo consecutivo, per Tom Taylor (23) il record di punti personali messi a segno in una finale.ITM Cup 2012FinaleCanterbury – Auckland 31 – 18 Giorgio Sbrocco

20
ottobre


ITM Cup – La finale sarà Canterbury – Auckland. Dramma sfiorato a Pukekohe. By Giorgio Sbrocco

Tutto secondo pronostico. Saranno Otago – Counties Manukau per il Championship e Canterbury – Aukland (prima e terza al termine della regular season) le finali della Itm Cup 2012. Questo il verdetto delle semifinali disputate nel week end neozelandese che ha vissuto attimi di forte preoccupazione all’ Eco Light Stadium di Pukekohe quando la seconda linea di Southland,  Hoani McDonald, ha perso improvvisamente i sensi accasciandosi al suolo. Prontamente soccorso e riportato a uno stato di coscienza, il 34enne giocatore dei Newport Dragons e dei Melbourne Rebels, è stato trasportato al Middlemore Hospital dove si trova in coma farmacologico. Le sue condizioni soino state definite stabili dal bollettino medico nelle ore successive al ricovero.Semifinali ChampionshipOtago – Tasma 41 -34Counties M. – Southland 48 – 23Semifinali PremiershipCanterbury – Tasman 52 – 27Wellington – Auckland 22 - 33Finale Premiership Sabato 27 a Christchurch: Canterbury  - Auckland Giorgio Sbrocco

Rugby Ball