Championship Four Nations – Nuova Zelanda: le mani sul Torneo. Bonus all’80’ a La Plata. By Giorgio Sbrocco

Argentina – Nuova Zelanda  15 - 33 (pt 9 – 11)Marcatori: 8’ cp Sanchez, 12’ cp Cruden, 15’ cp Sanchez, 22’ mnt Savea, 27’ cp Cruden, 31’, 42’ cp Sanchez, 46’ cp Cruden, 52’ mnt Cane, 56’ m. B. Smith tr. Cruden, 65’ cp Sanchez, 80’ m. B. Smith tr. BarrettArbitro: J. Peyper (Rsa) Quanta benzina c’è (ancora) nel serbatoio dei Pumas? Lo scopriremo in questi secondi 40’. C’è Faimuina a destra della prima linea AB. Servirà? IL FILM DELLA PARTITA41’ Pessimo inizio di Sanchez che spara fuori il calcio d’invio. Mischia AB a metà campo. Fallo di assetto di Faimuina. Bosh calcia da metà campo e firma il sorpasso. Pumas +1. Come si dice: non tutto il male…45’ fallo di Figallo a terra (tenuto). Calcio per la NZ da 40 metri al centro di pali. Controsorpasso NZ + 249’ Argentina che gioca molto al largo. Avanzamento poco, confusione…50’ fallo di Sanchez (che non rotola via dalla zona di placcaggio). Cruden cerca e trova una rimessa nei pressi dei 22. Drive e fuori fino a Ben Smith. Placcato e cambio di fronte51’ è marea nera dentro i cinque metri a destra. Poi palla fuori fino alla bandierina opposta. Schiaccia Sam Cane ma è una (grande) meta collettiva. NZ + 755’ ostruzione argentina su penetrazione radente sui 2256’ Ma’a Nonu in “esitation” da rimessa vinta e palla fuori da destra a sinistra. Il secondo centro allarga e nel canale entra Ben Smith che fila in meta, Cruden trasforma e NZ arriva a 26. Manca una meta al bonus60’ dentro Contepomi e Agulla per Gonzales e Imhoff. Dentro anche Luatua per Messam61’ AB ancora asfaltati in chiusa.64’ Calcio di punizione per placcaggio sporco di Woodcock. Sanchez non sbaglia. Pumas a – 1165’ Conrad Smith recupera e lancia di piede un pallone che Savea non raccoglie in corsa, solo, davanti alla linea di meta.67’ Savea concede il bis su palla alta. Bello lo stacco, da dimenticare la presa.70’ Tenuto di Kerr-Barlow  a un metro dalla linea di meta dopo che la NZ ha rubato (!) un’introduzione in mischia71’ Bis del nuovo mediano di mischia AB in zona di attacco! Non è serata e il bonus si allontana74’ Terzo fallo in attacco della NZ!76’ in avanti di Ben Smith che chiude (male) una lunga sequenza poco efficace79’ rimessa NZ a cinque metri sulla destra del fronte di attacco. Ultima possibilità per la quarta meta. La segna Ben Smith che rompe un paio (abbondante) di placcaggi e plana in mezzo ai pali. È bonus sulla sirena.Migliori in campo: Matera, Fernandez Lobbe, Leguizamon, Dagg, Cane, CrudenGiorgio Sbrocco  

Championship Four Nations – Pumas: che mischia!!! NZ avanti di 2 al riposo. By Giorgio Sbrocco

Argentina – Nuova Zelanda 9 - 11Marcatori: 8’ cp Sanchez, 12’ cp Cruden, 15’ cp Sanchez, 22’ mnt Savea, 27’ cp Cruden, 31’ cp SanchezGialli:Arbitro: J. Peyper (Rsa) C’è il capitano Kieran Read nella Nuova Zelanda che a La Plata cercherà di ottenere il massimo (vittoria e bonus) con il minimo sforzo in vista del “vinci o muori” di sabato prossimo a Johannesburg con il Sud Africa. Un anno fa finì 54-15 per i tutti neri. Nei 17 incontri fin qui disputati solo un pareggio (1985, 21 punti di Porta), il resto: sempre e solo NZ! IL FILM DELLA PARTITA1’ Pronti? Via! Attacco NZ e Pumas che recuperano palla sul punto d’incontro. Fallo NZ e Bosch prova a trovare i pali. Ma non ci riesce5’ Sanchez prova il drop da 30 metri dopo una buona progressione dei suoi avanti nel canale centrale ma l’esecuzione è pessima8’ sette fasi Pumas dentro i 22. Non un gran guadagno ma AB sotto pressione. Hore placca alto Landajo. È fallo. Sanchez ci prova da sinistra e porta l’Argentina avanti 3-012’ Illegalità Argentina in zona di collisione (?). Cruden cerca il punti del pareggio e li trova con un perfetto piazzato da oltre 30 metri a destra dei pali15’ Fallo di Woodcock che difende il drive avanzante in posizione irregolare. Sanchez non sbaglia. Argentina + 316’ fallo di Withelock su Cabello in volo. Niente giallo.18’ Franks crolla in chiusa davanti a Ayerza. Ancora Sanchez dalla piazzola da posizione non impossibile ma l’ovale esce a lato22’ Pallone alto di Sanchez. Savea recupera nel traffico e fila verso la meta. Imprendibile. L’arbitro vuole la certezza che tutto sia regolare. Il TMO conferma. Cruden si appresta alla conversione ma c’è un puntatore laser che disturba e un argentino che anticipa la carica. Si ripete. Ma non va. Sorpasso AB che si portano sull’ 8-627’ Accelera la NZ, Messam suona la carica con Ma’a Nonu dentro i 22. Fuori gioco argentino. È calcio davanti ai pali. Cruden non sbaglia. NZ + 529’ Savea accetta il duello aereo con Fernandez Lobbe su up&under di Sanchez e lo vince. Il Puma rimane a terra ma la mischia è per l’Argentina30’ Spettacolo Argentina in chiusa. NZ buttata indietro! Cp guadagnato. Sanchez  non sbaglia da posizione centrale. Argentina -239’ Hernandez bucato da un calcetto di Cruden ma l’Argentina si salva di esperienza e di mestiere. Furibonda difesa sull’ultimo attacco AB.Giorgio Sbrocco

25
settembre


Aviva Premiership – Legione argentina per Worcrester. Arriva anche Galarza. By Giorgio Sbrocco

Il Worcester ultimo in classifica nella Premiership inglese ha annunciato l’ingaggio del Puma Mariano Galarza (seconda linea,18 caps), attualmente impegnato con la Nazionale di Santiago Phelan nel Championship australe. Con lui, al termine del torneo (5 ottobre) arriveranno Agustin Creevy e Leonardo Senatore. Sotto contratto anche l’ex Springbok u20 (ala) Dean Hammond che ha ben impressionato nelle due partite di prova che ha disputato con la squadra B. A completare la falange argentina al Sixways c’è l’apertura Ignacio Mieres (arrivato da Exeter) che ha giocato in questo sfortunato avvio di stagione.Giorgio Sbrocco

24
settembre


Championship Four Nations – Argentina con sei novità per la NZ a La Plata. By Giorgio Sbrocco

Il ct dei Pumas Santiago Phelan ha comunicato la formazione dell’Argentina che affronterà la Nuova Zelanda sabato (0.40 di domenica in Italia) a La Plata. Rispetto all’ultima uscita (Australia) sono sei i cambi effettuati. Fra essi spicca il ritorno in seconda linea di Patricio Albacete, recuperato dall’infortunio, che prenderà il posto di Manuel Carizza. Le altre facce nuove sono: Guinazu in prima linea, Landajo n.9, Bosch, Fernandez centri e Amorosino all'ala.Argentina15 Juan Martin Hernandez, 14 Lucas Gonzalez Amorosino, 13 Marcelo Bosch, 12 Santiago Fernandez, 11 Juan Imhoff, 10 Nicolas Sanchez, 9 Martin Landajo, 8 Juan Manuel Leguizamon, 7 Pablo Matera, 6 Juan Fernandez Lobbe, 5 Patricio Albacete, 4 Julio Farias Cabello, 3 Juan Figallo, 2 Eusebio Guinazu, 1 Marcos Ayerza.In panchina: 16 Agustin Creevy, 17 Nahuel Lobo, 18 Juan Pablo Orlandi, 19 Mariano Galarza, 20 Benjamín Macome, 21 Tomas Cubelli, 22 Felipe Contepomi, 23 Horacio Agulla.Giorgio Sbrocco

20
settembre


Championship Four Nations – Il ritorno di Particio Albacete per le ultime due sfide. By Giorgio Sbrocco

C’è (il grande) Patricio Albacete, ristabilito dall’infortunio patito al debutto contro il Sud Africa, nell’elenco dei 26 Pumas che il ct Santiago Phelan ha convocato in vista dei due ultimi impegni di Championship con Nuova Zelanda e Australia. Fuori, rispetto all’ultima convocazione: Matías Díaz e Tomás Lavanini.ArgentinaHoracio Agulla, Patricio Albacete, Marcos Iván Ayerza, Marcelo Bosch, Manuel Carizza, Felipe Contepomi, Agustín Creevy, Tomás Cubelli, Julio Farías Cabello, Juan Martín Fernández Lobbe, Santiago Fernández, Juan Figallo, Mariano Galarza, Lucas González Amorosino, Eusebio Guiñazú, Juan Martín Hernández, Juan José Imhoff, Martín Landajo, Juan Manuel Leguizamón, Nahuel Lobo, Benjamín Macome, Pablo Matera, Juan Pablo Orlandi, Federico Nicolás Sánchez, Gonzalo Tiesi, Joaquín TuculetGiorgio Sbrocco

14
settembre


Championship Four Nations - A Perth vince l'Australia. Argentina:occasione sprecata. By Giorgio Sbrocco

Australia – Argentina  14 – 13 (pt 14 – 3) Marcatori: 8’ cp Sanchez, 12’, 17’ cp Lealifano, 28’ mnt Folau, 40’ cp Lealifano, 60’ cp Sanchez, 64’ m. Leguizamon tr. Sanchez Un’Argentina competitiva (sprecona oltre il lecito) e all’altezza dell’avversario si arrende a Perth, dopo aver a lungo lottato, a un’Australia non trascendentale e con qualche problemino in mischia chiusa (Ben Alexander sul banco degli imputati) nella quarta giornata del Championship. In meta con Folau nel primo tempo, i Wallabies (con la grigia accoppiata White-Q.Cooper in mediana) sono andati ai riposo sopra di 11 punti e lo score non è cambiato fino al 60’, quando Sanchez (era ora!) centra i pali e riduce le distanze concretizzando solo in parte il predominio territoriale dei suoi che3 al 64’ trovano con Leguizamon  (ostruzione di Sanchez sul cambio di angolo di Contepomi?) la meta che riapre la partita. Al  69’ arriva un tenuto argentino dentro i  propri 22 che Lealifano (!)manda però a lato dei pali. Al 78’ (fuorigioco di Matera) Lealifano ci riprova ma stavolta è il vento che porta fuori l’ovale.Migliori in campo: Cummins, Folau, Mowen, Matera, Leguizamon, AyerzaGiorgio Sbrocco

11
settembre


Championship Four Nations – Fuori Genia dentro QC nell’Australia che insegue il primo successo. By Giorgio Sbrocco

Will Genia in panchina e il discusso Quade Cooper con la maglia numero 10 dal primo minuto nell’Australia che contro l’Argentina cercherà la prima vittoria del Championship e di abbandonare l’ultimo posto in classifica generale che ora occupa in forza delle tre sconfitte rimediate con NZ e SA.  Numero 9 giocherà (l’orinato e lineare) Nic White mentre i gradi di capitano passeranno a Ben Mowen. Tevita Kuridrani ancora fuori dal XV titolare. Della serie : se non ora, quando?Australia15 Israel Folau, 14 James O'Connor, 13 Adam-Ashley Cooper, 12 Christian Lealiifano, 11 Nick Cummins, 10 Quade Cooper, 9 Nic White, 8 Ben Mowen, 7 Michael Hooper, 6 Scott Fardy, 5 Kane Douglas, 4 Rob Simmons, 3 Ben Alexander, 2 Stephen Moore, 1 James Slipper.In panchina: 16 Saia Faingaa, 17 Scott Sio, 18 Sekope Kepu, 19 Sitaleki Timani, 20 Ben McCalman, 21 Will Genia, 22 Matt Toomua, 23 Tevita KuridraniGiorgio Sbrocco

07
settembre


Championship Four Nations – Nuova Zelanda vince senza bonus. Che bella Argentina!. By Giorgio Sbrocco

Nuova Zelanda – Argentina 28 - 13 (pt 15 – 10)Marcatori: m. Leguizamon tr. Sanchez, 10 ‘ cp Carter, 24’ m. A. Smith tr. Carter, 27’ mnt A. Smith, 30 cp Sanchez, 48’ cp Carter, 52’ cp Sanchez, 54’ m. Savea tr. CarterArbitro: Garces (F), 74' cp BattettE pensare che doveva essere una (mezza) passeggiata…Colpa della pioggia o merito dell’Argentina?IL FILM DELLA PARTITA43’ Fallo a terra in attacco della NZ dopo un lungo possesso avanzante. Ottima organizzazione difensiva dei Pumas!45’ Saili perde palla a contatto su perfetto contrattacco da recupero di palla a terra quando sembra avviato verso la meta.46’ Esce Camacho (frattura al braccio?), entra Amorosino. Fuori Hore, dentro Coles per la NZ47’ La mischia AB ruba un’introduzione in spinta!!! Lungo vantaggio e poi Garces assegna un calcio sul punto, poco fuori i 22. Carter non sbaglia. AB + 852’ Fallo di assetto della mischia AB (che spinta l’Arg!). Piazza Sanchez da 37 metri. Argentina a – 554’ Reid contra Landajio e innesca un perfetto contrattacco. Conclude Savea dopo una splendida azione al largo. NZ avanti di 1257’ Fallo di Retallik in maul e Sanchez va sulla piazzola. Traversa! Esce Carter, al suo posto Berrett60’ Fuori capitan McCaw. Zoppicante. Four Nat finito? Dentro Sam Cane66’ NZ gioca un vantaggio dentro i 5 metri. Barett calcia fuori. Retallik sbaglia la presa! Si riprende con una mischia a cinque per NZ. 68’ Problemi all’ingaggio…nonostante le nuove regole. Palla mal giocata a destra e occasione che sfuma                                                                                            70' Dentro Contepomi                                                                                                                                                                                                                 74' Lobbe rischia il giallo (trattenuta di un avversario senza palla) ma viene giustamente graziato da Garces. Battett piazza e AB a +15                                                  Finale tutto Pumas: possesso e metri. Da applausiMigliori in campo: Luatua, Dagg, Savea, Reid, Leguizamon, Hernandez, F. Lobbe, Ayerza Giorgio Sbrocco  

Championship Four Nations - Due mete AB in superioritò numerica. Sopra di 5 al riposo. By Giorgio Sbrocco

Nuova Zelanda – Argentina 15 - 10Marcatori: m. Leguizamon tr. Sanchez, 10 ‘ cp Carter, 24’ m. A. Smith tr. Carter, 27’ mnt A. Smith, 30 cp SanchezArbitro: Garces (F)Gialli: 23’ Guinazu (A)                                                                                                                                                                                                                   IL FILM DELA PARTITA  23’ Incursione profonda di Saili. Giallo a Guinazu per professionale nei pressi della linea bianca24’ Drive AB sui 5 metri. Parte Reid dalla chiusa, sottomano per Aaron Smith e meta sulla bandierina di sinistra. E Carter trasforma dalla linea di touch. È sorpasso: AB avanti 10-727’ Carter buca poco fuori dai propri 22, sostegno di Luatua, chip di Ben Smith in area di meta e Aaron Smith si tuffa sull’ovale, Garces interpella il Tmo che convalida. Carter sbaglia ancora. AB 15-730’ McCaw gioca (ancora) sporco nella zona di collisione. Garces non perdona. Sanchez per i pali e porta i suoi a -533’ Rientra Guinazu                                                                                                                                                                                                                         35' Hernandez salva in area di meta annullando un chip di Saili per Ben Smith                                                                                                                                     38' Prova di forza Pumas in chiusa. Bell'avanzamento! Assetto: perfetto Giorgio Sbrocco  

07
settembre


Championship Four Nations - Argentina in vantaggio dopo 20' a Hamilton. By Giorgio Sbrocco

Nuova Zelanda – Argentina 3 - 7Marcatori: m. Leguizamon tr. Sanchez, 10 ‘ cp CArterArbitro: Garces (F)Gialli:È pieno il Waikato stadium di Hamilton. La città dei Chiefs, per due volte consecutive dominatori del Super Rugby, ha risposto come sempre: presente. Anche se la partita non è di quelle di cui risulti difficile pronosticare l’esito. Ma da queste parti funziona così: quando gli All Blacks chiamano…E poi c’è da assistere al debutto stagionale di Dan Carter e a quello assoluto di Saili. E capitan McCaw disputa il suo Test match n. 119. Fa freddo, termometro vicino ai 5°. L’inno argentino eseguito senza base musicale è di grande effetto e aiuta a individuare i (non pochissimi) tifosi dei Pumas sulle gradinate. Il bilancio degli sconti diretti è 16-0 per i tuttineri. Mc Caw guida l’haka. Si parte!IL FILM DELLA PARTTITA1’ Sanchez sbaglia il calcio d’invio. Brutto segno. Si parte con una mischia ordinata a metà campo per la NZ  3’ Pumas in mischia chiusa (propria introduzione) si fanno sentire. La loro prima linea domina la guerra degli assetti.4’ NZ ruba la prima rimessa laterale6’ Saili tocca la seconda palla della sua carriera AB e sbaglia! Pumas eccezionali nel contrattacco: palla fuori per Leguizamon che vola in meta! Arg 7 - 08’ Hore mette la mano su una trasformazione al largo e sfuma una bella azione avanzante innescata da Luatua10’ Seconda palla rubata in rimessa laterale per NZ. Fallo Pumas sul pallone a terra. Carter piazza e accorcia le distanze (per lui è il punto 1402). Arg 7-313’ Altro fallo a terra dell’Arg. Ancora Carter dalla piazzola ma stavolta centra solo il palo. Piove su Hamilton16’ Pumas arrembanti nella zona di collisione ma fallosi. Prova ancora Carter da quasi metà campo da posizione centrale. Ma non è serata                                           20' Fallo a terra di McCaw Giorgio Sbrocco

Rugby Ball