08
novembre


Italia – La Roma di Garcia e l’Olimpico “rovinato”. By Giorgio Sbrocco

La testata è quella de Il Romanista, per la firma di Daniele Giannini, che mette in pagina un pezzo su Roma – Cagliari del prossimo 25 novembre dal titolo: “Ma col Cagliari si giocherà di lunedì sera con l’Olimpico “rovinato” dal rugby”. Buona e provvidenziale l’idea delle virgolette, anche se dal testo si evince che, trattandosi di un sabato di novembre…le probabilità che piova sono notevoli. E che il lunedì dedicato al calcio potrebbe portare in dote un terreno non perfetto. Ampio, puntuale  e argomentato, il pezzo continua con la cronistoria degli incroci “calcio/rugby” allo stadio romano. Da cui si viene a sapere che quello che coincise con il 2-4 in casa dei giallorossi proprio contro il Cagliari (!)…corrisponde all’unica volta in cui, da quando il Sei Nazioni e i Test match si giocano all’Olimpico, fu il calcio a anticipare al venerdì. Conclusione: forza Roma, forza Lupi. C’è aria da scudetto, altro che tempi cupi!Giorgio Sbrocco

04
novembre


Argentina – Leguizamon capitano del Tour. By Giorgio Sbrocco

Sarà le terza linea Juan Manuel Leguizamón il capitano dei Pumas che affronteranno  Inghilterra, Galles e Italia nel tour di novembre in Europa. Così ha deciso la Uar sentito il parere del nuovo ct Daniel Hourcade (e, c’è da giurarci: dei senatori della squadra, senza il parere dei quali poco o niente si muove all’interno della Nazionale bianco celeste) che ha preso il posto del dimissionario Santiago Phelan.  Leguizamòn (30 anni, 52 caps, cresciuto nel San Isidro) gioca attualmente nella seconda divisione francese con Lione. In precedenza aveva vestito le maglie dei London Irish e dello Stade Francais.Giorgio Sbrocco

01
novembre


Test match – Pumas senza il Mago, Springboks senza Jannie du Plessis. By Giorgio Sbrocco

Prime pesanti defezioni in vista dell’apertura ufficiale del super novembre del rugby internazionale. Il Sud Africa perde  il pilone Jannie du Plessis (frattura a una mano) che non ci sarà nel trittico europeo con Galles, Scozia e Francia. Al suo posto è stato convocato Lourens Adriaanse. L’Argentina (quasi autogestita dopo le dimissioni di Phelan e la soluzione interna voluta dalla federazione) dovrà rinunciare al Mago Hernandez , bloccato da un problema muscolare  in allenamento con il Racing, per la sfida all’Inghilterra. Probabile un suo recupero per Italia e Galles.Giorgio Sbrocco

29
ottobre


Argentina – Pumas senza Lobbe in Europa. By Giorgio Sbrocco

Il neo ct dell’Argentina Daniel Hourcade (Pablo Bouza assistente, Germán Fernández e Raúl Pérez analisti) ha reso noti i nomi dei Pumas con i quali affronterà i Test di novembre contro Inghilterra, Galles e Italia. Assente per infortunio capitan Lobbe (tre mesi di stop), rientrano nel giro Maximiliano Bustos, Gabriel Ascárate e debuttano Santiago Iglesias e Javier Rojas. Argentina: Horacio Agulla, Patricio Albacete, Gabriel Ascárate, Marcos Iván Ayerza, Marcelo Bosch, Maximiliano Bustos, Manuel Carizza, Santiago Cordero, Agustín Creevy, Tomás Cubelli, Matías Díaz, Julio Alfredo Farías Cabello, Santiago Fernández, Mariano Galarza, Lucas González Amorosino, Eusebio Guiñazú, Santiago Iglesias, Juan José Imhoff, Juan Martín Hernández, Martín Landajo, Tomás Lavanini, Juan Manuel Leguizamón, Nahuel Lobo, Benjamín Macome, Pablo Matera, Juan Pablo Orlandi, Javier Rojas, Federico Nicolás Sánchez, Leonardo Vicente Senatore, Gonzalo Tiesi, Joaquín Tuculet.Giorgio Sbrocco

23
ottobre


Argentina – Hourcade sostituisce il dimissionario Phelan. By Giorgio Sbrocco

Daniel Hourcade è il nuovo ct dell’Argentina. Sarà lui a guidare i Pumas nel Tour europeo (Italia il 23) di novembre e, forse, a sedere sulla panchina che fu di Santiago Phelan anche alla Coppa del Mondo 2015. Dopo le dimissioni impreviste del capo allenatore la Uar ha scelto quindi la soluzione interna, “promuovendo” Hourcade da responsabile dei Jaguars e del Papmas XV dal 2010 a guida tecnica della Nazionale maggiore.Giorgio Sbrocco

22
ottobre


Argentina – Si dimette il ct Phelan. I Pumas perdono il ct alla vigilia del tour in Europa. By Giorgio Sbrocco

Poco considerato, ritenuto da molti (soprattutto in patria) una risorsa residuale e mai decisiva della Nazionale, Santiago Phelan, ct dei Pumas, si è dimesso a due mesi dalla scadenza naturale del suo contratto e a poche settimane dal tour europeo di novembre. Phelan è stato cinque anni capo allenatore dell’Argentina, ha disputato un buon Mondiale 2011 (quarti di finale) ma in due anni di Four Nations ha raccolto solo un pareggio (SA). Poco per garantirgli il rinnovo (che era dato per escluso da tempo) ma abbastanza per non doversene andare in anticipo. In giornata si dovrebbe conoscere il nome del sostituto che prenderà in carico la squadra in vista dell’imminente tour europeo. Sarà un grande ex?Giorgio Sbrocco

11
ottobre


Top14 – Bayonne prova la pista argentina: arriva Fernzandez. By Giorgio Sbrocco

Il Puma Santiago Fernadez (27 anni, 20 caps) a Bayonne? La notizia è data per certa da Midol che riferisce dell’avvenuta firma del contratto da parte del giocatore argentino nella mattinata di oggi. E racconta inoltre che per fare spazio al nuovo arrivato (ex Montpellier) il club basco si è dovuto “liberare” ()questioni di salary cap) del 20enne Mathieu Ugalde che finirà la stagione a Dax in ProD2.Giorgio Sbrocco

08
ottobre


Argentina – Landajo sospeso una settimana. By Giorgio Sbrocco

Martin Landajo, mediano di mischia dell’Argentina e del San Isidro potrà tornare in campo il 15 ottobre. Così ha deciso la commissione disciplinare del Sanzar che ha quantificato in una settimana (ammissione di colpa, mancanza precedenti) la squalifica del giocatore colpevole di “trampling ripetuto” nel corso di Argentina-Australia ai danni (delle mani) di Adam Ashley-Cooper e Saia Faingaa in ruck. Una volta tanto: sentenza del tutto condivisibileGiorgio Sbrocco

06
ottobre


Championship Four Nations – Il Cucchiaio all’Argentina. Australia devastante a Rosario. By Giorgio Sbrocco

A volte le strade della sconfitta (come quelle che conducono all’inferno)… sono lastricate da buone, spesso: ottime, intenzioni. Al termine della partita (l'ultima del super campionato australe) che avrebbe potuto/dovuto regalare all’ Argentina la prima storica vittoria nel Championship è invece arrivata una sconfitta pesante e senza attenuante alcuna, con il contorno del punteggio più alto mai realizzato dall’Australia da quando partecipa al torneo (versione Tri Nations compresa). Per i Wallabies: Cucchiaio di legno evitato. Per i Pumas: una batosta su cui riflettere. A lungo. I numeri dicono tutto. Tre volte Folau e una volta ciascuno: Ashley-Cooper, Tomane, Robinson e Foley hanno varcato palla in mano la linea di meta argentina, confezionando un bottino (54 punti) che dice più e meglio di qualsiasi analisi tecnica quanto ampio sia stato il divario che ha separato le due squadre all’estadio Gigante de Arroyito di Rosario. A salvare l’onore di una squadra di casa che, comunque, ha sempre combattuto e lottato, le mete di Bosh e Landajo.Championship 2013Argentina – Australia 17 – 54  LA CLASSIFICA FINALENuova Zelanda 28, Sud Africa 19, Australia 4, Argentina 2 Giorgio Sbrocco

29
settembre


Championship Four Nations – ARG - NZ in numeri. By Giorgio Sbrocco

Un sguardo ad alcuni dei tanti numeri rilevati (fonte: Sanzar) dall’analisi di Argentina – Nuova Zelanda di stanotte La Plata.  Balza agli occhi il (misero) 50% di mischie vinte dalla NZ su propria introduzione. Che sta a significare che se ti chiami Nuova Zelanda puoi vincere un Test internazionale fuori casa e con bonus anche se in mischia chiusa ti asfaltano. Ma solo se sei la Nuova Zelanda!ARGENTINA – NUOVA ZELANDAMetri percorsi 146 - 472Palloni portati 14 - 54Difesa battuta 9 - 26Passaggi 87 - 131Offloads 7 - 11Turnover concessi 13 - 13Ruck vinti 36 (100%)  – 77 (95%)Placcaggi 95 - 46Placcaggi mancati 24 - 7Maul 4 - 2Rimesse Lat. Vinte 81% - 92%Mischie vinte 83% - 50%Calci contro 7 - 12Giorgio Sbrocco  

Rugby Ball