05
dicembre


Amlin Cup – Francia batte Inghilterra 2-0. Vincono Biarritz e Oyannax. By Giorgio Sbrocco

Una meta del flanker Molcard decide a favore di Biarritz l’anticipo di Amlin Cup disputato a Worcester. Per i baschi: mete di Ngwenya, Lesgourges e Molcard. Per il XV di casa: mete di Hammond e Grove. Vittoria di Oyonnax che si conferma “castiga grandi” anche in Europa, contro Sale. Padroni di casa vincenti grazie alla meta di Figuerola e agli  11 punti dell’apertura Urdipalleta e di Vuillemin. Per il XV di Manchester: meta di MacKenzie. Amlin Challenge Cup – III giornata Worcester – Biarritz 15 – 19 Oyonnax – Sale 16 – 10 Giorgio Sbrocco

04
dicembre


Amlin Challenge – Italiane in campo per il III turno. Prato con i portoghesi. By Giorgio Sbrocco

Torna la Challenge Cup e il meglio del nostro campionato di Eccellenza torna a misurarsi con il rugby internazionale. Primi a scendere in campo (venerdì) saranno gli uomini di coach Rowland Phillips (Viadana), impegnati a Bayonne, sabato toccherà a Mogliano ricevere Bath e Prato vedersela a Iolo con la franchigia portoghese dei Lusitanos. Chiude il week end Calvisano che domenica giocherà in casa di Newcastle. Pronostici: Prato dovrebbe farcela, per le altre tre l’obiettivo è il solito: limitare i danni. Sugli altri campi: il big match è in Inghilterra, con i London Irish che ospitano lo Stade Francais con in palio la testa del girone 5. CHALLENGE CUP – III giornata Oyonnax - Sale Sharks  Worcester - Biarritz  Bayonne - Viadana  Newport Dragons - Bordeaux Cavalieri Prato - Lusitanos  Bucuresti -  Brive  Mogliano - Bath  Grenoble - Wasps  Newcastle - Calvisano  London Irish - Stade Français Classifiche Girone 1: Sale 9; Biarritz 5; Oyonnax, Worcester 2 Girone 2: Bath 8; Newport, Bordeaux 5; Mogliano 0  Girone 3: Brive 6; Bucaresti, Newcastle 5; Calvisano 2 Girone 4: Wasps 9; Bayonne, Grenoble 5; Viadana 0 Girone 5: London Irish 10; Stade Français 9; Prato 1; Lusitanos XV 0 

20
ottobre


Amlin Cup – Il riassunto della seconda giornata. By Giorgio Sbrocco

Fa notizia (nel senso che: era ora!) il successo di Biarritz su Oyonnax nella seconda tormnata di Amlin Cup. Per il resto: spiccano la vittoria in volata dello Stade a Prato (Cavalieri in 14 per un’ora!) e quella di Brive su Newcastle. Fra tutti i gironi quello più equilibrato risulta il n.3. E le formazioni Premiership con già un piede nei quarti sono quattro (Sale, Bath, Wasps e Irish). A m,neo di clamorose soprese nel prosieguo della fase di qualificazioneAmlin cup – II giornataWasps - Bayonne 26-10Grenoble - Viadana 40-7Bucarest - Calvisano 37-15Mogliano - Bordeaux 20-32Cavalieri Prato - Stade Francais 16-17 Biarritz - Oyonnax 26-6Bath - Newport 26-10 Worcester - Sale Sharks 15-29Lusitanos XV - London Irish 6-67Brive -  Newcastle 23-16ClassificheGirone 1: Sale 9; Biarritz 5; Oyonnax, Worcester 2Girone 2: Bath 8; Newport, Bordeaux 5; Mogliano 0 Girone 3: Brive 6; Bucarest, Newcastle 5; Calvisano 2Girone 4: Wasps 9; Bayonne, Grenoble 5; Viadana 0Girone 5: L. Irish 10; Stade Français 9; Prato 1; Lusitanos XV 0 Giorgio Sbrocco

19
ottobre


Amlin Cup – Le dichiarazioni post Connacht. By Giorgio Sbrocco

 Così Andrea Cavinato, capo allenatore delle Zebre, dopo la sconfitta con Connacht: ”Oggi la conquista è stata buona ma se non viene concretizzata è difficile trovare qualcosa di positivo in queste giornate. Durante la settimana abbiamo studiato a fondo l'avversario ed in campo dobbiamo cercare di fare maggiormente ciò per cui ci siamo preparati. Conoscevamo i loro giochi ed abbiamo preparato la difesa come previsto. Quando muoviamo il pallone invece prendiamo spesso troppo profondità saltando alcuni uomini permettendo il recupero della difesa avversaria”.Il capitano Marco Bortolami :” E’ stata una partita difficile dove abbiamo giocato molto con territorialità essendo anche pericolosi ma senza fare punti. Dovremo analizzarne bene il perché e pure la causa della pressione avversaria che ci ha portato troppo nei nostri 22. Il risultato è pesante: bisognerà eliminare gli errori per migliorare e non disperdere il nostro. Ci è mancato il passaggio decisivo in attacco mentre loro hanno dimostrato ancora di essere una squadra concreta da cui imparare. Parks sapevamo fosse un punto di forza efficace: dobbiamo trovare soluzioni all’indisciplina perché tutti gli avversari hanno qualità al piede. Mi aspettavano una prestazione diversa con risultato diverso. Non è andata come volevamo: lavoreremo duro senza cercare alibi per la prossima gara”.Per  Mauro Bergamasco :”La sconfitta ci lascia amaro in bocca. Connacht è una formazione al nostro livello: oggi siamo ancora caduti nella loro trappola mentre penso che sia un avversario contro il quale possiamo provare a mettere in campo il nostro gioco stazionando spesso nella loro meta campo. Questa Coppa  è uno scontro importante tra le culture europee ovali che reputo di livello mondiale. In settimana dovremo riprendere il bandolo della matassa ed porci nuovamente competitivi nella prossima partita. Il risultato è sempre conseguenza dell’insieme di tutti i gesti corretti e della cura dei particolari”. Giorgio Sbrocco

19
ottobre


Amlin Cup - Calvisano punito in Romania. Bucarest c'è! By Girogio Sbrocco

Bucarest Wolves – Cammi Calvisano   37  – 15 (pt 17 – 12) Marcatori: 1’ , 9’ cp Haimona, 12’ cp Vlaicu, 18’ cp Haimona, 20’ cp Vlaicu, 25’ cp Haimona, 29’, 31’ cp Vlaicu, 39’ mnt Vlaicu, 44’ cp  Vlaicu, 56’ cp Haimona, 66’ cp Vlaicu, 68’ m. Kinikinilau tr. Vlaicu, 74’ m. Popirlan tr. VlaicuArbitro: Marchat (F)Gialli: 58’ Lucaci (B)La “quasi vittoria” di sette gironi fa con Newcastle (12-13) non è stata un caso. I Lupi di Bucarest sono tutto tranne che un ospite imbucato al banchetto della Amlin Challenge 2014. Fra le mura amiche del maestoso Arcul de Triumf mettono sul piatto della bilancia chili ed esperienza conditi da quantità industriali di concretezza e  idee chiare e si aggiudicano con pieno merito la sfida con il Calvisano di Gianluca Guidi che, in Romania, paga a caro prezzo inadeguatezze difensive e scarsa consistenza in attacco.Primo tempo a ritmo decisamente…controllato per un match in costante e  sostanziale equilibrio, con il duello a distanza fra Haimona e Vlaicu dalla piazzola che scrive il 12-12 sul tabellone alla mezz’ora. A un minuto dall’intervallo  tocca proprio al centro Vlaicu siglare la prima marcatura dell’incontro che manda le squadre al riposo con i romeni avanti di cinque punti. La ripresa inizia nel segno del (solito) piede di Vlaicu che realizza (44’) i punti del +7 per Bucarest cui Haimona risponde al 56’, due minuti prima che il flanker Lucaci lasci i suoi in 14 per un giallo. Ma Calvisano non raccoglie alcun frutto dalla superiorità e al 66’ è ancora Vlaicu a marcare i punti del +8 che negano a Calvisano anche il punto di bonus difensivo. Ad aggravare la situazione e a chiudere virtualmente la gara ci pensa il centro Kinikinilau, entrato dalla panchina che al 68’ firma la seconda pesantissima meta di giornata per un parziale in 14 contro 15 di 8-0 che premia la consistenza della squadra di e punisce la scarsa efficacia del gioco dei bresciani. Ristabilita la parità numerica tocca alla seconda linea Popirlan ampliare ulteriormente il vantaggio.  Giorgio Sbrocco

19
ottobre


Amlin Challenge cup – Tre sconfitte ma…bravi Cavalieri e grande Mogliano! By Giorgio Sbrocco

Tre sconfitte per le italiane di Amlin cup in campo nel sabato europeo in occasione del secondo turno della fase di qualificazione. Stavolta, però, niente passivi umilianti. Cavalieri Prato (rosso a Bernini al 24’!) sconfitti di una sola lunghezza dallo Stade Francais grazie a una meta trasformata da Porical e firmata Garrault realizzata al 78’ cpon i toscani in 12 per il doppio giallo Patelli-Tempestini. Vicino alla storica impresa anche Mogliano (due mete) che allo stadio Quaggia si è arreso a Bordeaux negli ultimi 10’ (un meta tecnica decisiva). Calvisano sconfitto in Romania da Bucarest. La sconfitta è maturata nella seconda metà della ripresa dopo un primo tempo sostanzialmente equilibrato. Tutti dal piede di Haimona i punti dei brescianiAmlin Challenge cup – II giornataMogliano – Bordeaux 20 – 32Cavalieri Prato – St. Francais 16 – 17Bucarest – Calvisano 37 – 15Giorgio Sbrocco

18
ottobre


Amlin cup – Phillips: “Viadana come una vera famiglia”. By Giorgio Sbrocco

Così il tecnico del Viadana Rowland Phillips negli spogliatoi dello stadio Lesdiguières al termine della gara che ha visto i gialloneri pareggiare (0-0) il secondo tempo con Grenoble: “Usciamo da questo stadio a testa alta perché come una vera famiglia abbiamo superato i problemi del primo tempo e ci siamo rialzati, tutti insieme". Giorgio Sbrocco

18
ottobre


Amlin Cup – Grenoble domina il primo tempo e poi si ferma. Viadana limita i danni. By Giorgio Sbrocco

Partita double face a Grenoble : primo tempo con la squadra francese in assoluto e totale dominio delle operazioni che mette a segno 6 mete (bonus raggiunto al 28’) e 5 trasformazioni e Viadana che allo scadere (in superiorità numerica) mette a referto la meta dell’onore con Yakapo che Apperley trasforma per il 40-7 in favore di Grenoble che sarà il risultato finale. Secondo tempo modello... Ras (rien a signaler)Grenoble – Viadana  40 - 7  (pt 40-7)Marcatori: 8’ m. Beal tr. Bezy, 12’ m. Michallet tr. Bezy,  20’ m. Michallet tr. Bezy, 28’ mnt Kilioni, 32’ m. Beal tr. Ezy, 34’ m. Kilioni tr. Bezy, 40’ m. Yakapo tr. ApperleyGialli: 19’ Minari (V), 37’ Hulme (G)Giorgio Sbrocco

18
ottobre


Amlin Cup - Wasps vittoriosi su Bayonne primi nel girone 4. By Giorgio Sbrocco

Vittoria e testa della classifica del girone 4 a quota 9 per i London Wasps che hanno avuto la meglio su Bayonne nell’anticipo del secondo turno di Amlin cup. Per il XV inglese mete di Bassett, Jackson e 16 punti di Goode dalla piazzola.Amlin Cup – II giornataWasps -  Bayonne 26-10 (pt 6-10)Giorgio Sbrocco

17
ottobre


Amlin Cup – Viadana domani a Grenoble per dimenticare le Vespe. By Giorgio Sbrocco

Viadana scende in campo domani sera allo allo Stade Lesdiguières  di Grenoble con Gennari estremo e la coppia Apperley-Travagli in mediana, il giovane Du Plessisi n.8 e in prima linea Cagna e Coletti piloni. In panchina, fra gli altri, Bronzini e Fenner, pronti a subentrare nella ripresa. Grenoble (sconfitto sette gironi fa a Bayonne) risponde con l’accoppiata Olly Barkley apertura e Nicolas Bezy alla mischia che garantisce la necessaria dose di talento individuale, mestiere e tanta esperienza. Fondamentale,  per gli uomini di coach Rowland Phillips dimenticare al più presto i 90 punti subiti allo Zaffanella sabato scorso dai London Wasps. Arbitra il gallese Neil Hennessy.  Viadana: Gennari, Yakopo, Gil. Pavan, Sanchez, R. Pavan, Apperley, Travagli,  Du Plessis, Denti, Moreschi, Minari (cap), Van Jaarsveld, Cagna, Biagi, Coletti  , In panchina:  Antonio Denti, Cenedese , Marchini, Monfrino, Manuini, Bronzini, Amadasi , Fenner.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball