25
giugno


ITM Cup – Tana Umaga: “Non è un male che tanti AB vadano in Giappone o in Europa”. By Giorgio Sbrocco

Pensa positivo il grande Tana Umaga (74 cap con gli AB e un’importante esperienza a Tolone). E a chi gli fa notare che il numero dei giocatori neozelandesi che abbandonano la loro terra di origine attratti dai dollari dei campionati europei (Top 14 su tutti) e giapponese è in continuo aumento, risponde che: “Non tutto il male viene per nuocere”.  E spiega: “Il nostro è un movimento nazionale che non ha uguali al mondo. Chi espatria lascia libri posti che I nostri giovani saranno felici e orgogliosi di occupare. Questa migrazione, inoltre, deve essere intesa come uno stimolo nei confronti di noi allenatori (Umaga allena Counties Manukau in ITM cup, ndr) che dovremo alzare il livello della qualità dei nostri interventi e del nostro impegno per contribuire alla crescita dei talenti che ci saranno affidati”. Buon lavoro Tana! C’è del vero in quel che dice l’ex stella dei Tuttineri. Certo che la lista dei partenti si allunga: Hosea Gear, Richard Kahui, Lelia Masaga,  Tamati Ellison e Rene Renger… per adesso.Giorgio Sbrocco

22
giugno


Nuova Zelanda – La Francia di un ottimo Talés tiene testa agli AB nel primo tempo di New Plymouth. By Giorgio Sbrocco

Nuova Zelanda – Francia 8 - 6Marcatori: 8’ dr. Fritz, 16’ cp Carter, 36’ mnt B. Smith, 38’ cp Doussin Nuova Zelanda: 15 Israel Dagg, 14 Ben Smith, 13 Conrad Smith, 12 Ma’a Nonu, 11 Rene Ranger, 10 Daniel Carter, 9 Piri Weepu, 8 Kieran Read, 7 Sam Cane, 6 Victor Vito, 5 Samuel Whitelock, 4 Luke Romano, 3 Owen Franks, 2 Andrew Hore, 1 Wyatt Crockett. Francia: 15 Brice Dulin, 14 Marc Andreu, 13 Florian Fritz, 12 Wesley Fofana, 11 Yoann Huget, 10 Remi Talès, 9 Jean-Marc Doussain, 8 Antonie Claassen, 7 Damien Chouly, 6 Theirry Dusautoir, 5 Yoann Maestri, 4 Alexandre Flanquart, 3 Nicolas Mas, 2 Benjamin Kayser, 1 Thomas Domingo. Arbitro: N.Owen (Galles)   Al 4’ la Francia, che parte a mille e prova a mettere sotto gli avanti di casa nell’uno contro uno radente, perde Huget (sangue: scontro su chip di Tales davanti ai pali), entra Bastareaud e Fofana passa all’ala. *All’8’ i primi punti con un drop di Fritz ben costruito dalla mischia francese. *Carter (95° caps e decimo compleanno con la maglia nera, mano destra fasciata, da poco guarita dalla frattura) pareggia dall’angolo al 16’. Piazzato a parte il suo gioco tattico al piede è semplicemente perfetto! Bene anche Talés, e non solo al piede. L’apertura di Castres “sente”  e “vede” come pochi la linea del vantaggio e la attacca con raziocinio e rigore (buco fantastico al 19’). Il secondo fallo di assetto di Franks (21’) frutta un calcio che Doussin spara a lato dei pali. Un recupero dubbio di Fritz a terra su Ben Smith placcato manda Carter sulla piazzola di tiro a poco men di 40 metri dalla porta. Stavolta l’ovale colpisce il palo destro e il punteggio non cambia.Francia superiore in mischia ordinata. Ancora calcio che Doussain prova (meno di 40 metri) a trasformare in punti senza riuscirci.*Ben Smith (36’) conclude con un tuffo tattico molto intelligente una lunga azione dei suoi che, trasformata al largo, lo porta nei pressi della bandierina destra. Owen chiede il TMO che concede. Nell’occasione è da cineteca l’ultimo passaggio di Dagg. *Al 38’ancora Doussin (fuori gioco in maul) dalla sinistra dei pali: palo e dentro! Francia a – 2Buco devastante di Ma a’Nonu (40’, Fritz sbaglia placcaggio) che lancia Conrad Smith in area di meta. Il centro raccoglie ma al momento di effettuare il toccato perde il controllo. Il TMO non concede.Giorgio Sbrocco  

20
giugno


New Zealand – Carter e Ranger in campo contro la Francia. By Giorgio Sbrocco

Dopo due test trascorsi a bordo campo nel ruolo di portatore di acqua, rientra Sua Maestà Daniel Carter negli AB che a New Plymouth chiuderanno sabato la serie di Test contro la Francia (2-0 la situazione prima del match conclusivo). Oltre al grande Dan, in campo anche Rene Ranger con la maglia che fu di Jonha Lomu. Per lui: ultima apparizione stagionale con la maglia dei Tuttineri. Dopo, ha giurato, sarà solo Montpellier e Top 14.Nuova Zelanda 15 Israel Dagg, 14 Ben Smith, 13 Conrad Smith, 12 Ma'a Nonu, 11 Rene Ranger, 10 Dan Carter, 9 Piri Weepu, 8 Kieran Read (capt), 7 Sam Cane, 6 Victor Vito, 5 Samuel Whitelock, 4 Luke Romano, 3 Owen Franks, 2 Andrew Hore, 1 Wyatt Crockett In panchina: 16 Keven Mealamu, 17 Tony Woodcock, 18 Ben Franks, 19 Steven Luatua, 20 Matt Todd, 21 Tawera Kerr-Barlow, 22 Beauden Barrett, 23 Charles Piutau4Giorgio Sbrocco

18
giugno


Francia – “Poco tempo per preparare la squadra e giocatori fusi”. Il lamento di Saint-André. By Giorgio Sbrocco

Un Sei Nazioni da dimenticare e un Tour in NZ che è già stato archiviato come  totalmente negativo (manca il terzo Test di New Plymouth, ma il 30 a zero di Christchurch ha detto praticamente tutto), in Francia è il momento degli esami di coscienza e delle valutazioni. “La Nazionale ha bisogno di stare insieme per periodi più lunghi, i giocatori devono arrivare a fine stagione meno stressati”. I dati:11 settimane di raduno all’anno: poche, pochissime, per il ct Saint-Andrè; le 37 partite giocate in stagione da Picamoles e le 53 (!) da Michalack (Super Rugby compreso), entrambi infortunati abbastanza seriamente, confrontate con le 26 (al massimo) disputate dai giocatori neozelandesi pongono un serio problema di organizzazione del lavoro. “Gli All Blacks giocano insieme 145 giorni all’anno (21 settimane)!” ha tuonato il ct della Francia. Non è un caso, secondo Saint-André, che la sola manifestazione in cui la Francia ha recentemente fatto bella figura sia stata la Coppa del Mondo. “Evento per il quale ci siamo preparati, insieme, per tre mesi!”. Il futuro del rugby francese è quindi nel segno di una profonda rifondazione, con gli interessi della squadra Nazionale sopra ogni altra cosa (come accade in NZ?). Difficile prevedere una tale inversione di tendenza. Vero è che in questi giorni (e in gran segreto) è in corso una trattativa assolutamente cruciale. A portarla avanti sono Serge Blanco (FFR) e Paul Goze (LNR, rappresentante dei club). Pare che Blanco abbia avuto mandato di offrire più soldi ai club (attualmente sono 21 milioni che la LNR distribuisce secondo proprie insindacabili modalità) in cambio di una maggior disponibilità dei giocatori. La decisione in merita sarà presa dall’assemblea generale della FFR in programma sabato a Hyéres. Secondo Saint-Andrè: “Da questa decisione dipenderanno le sorti del rugby frnacese dei prossimi 10 – 15 anni”.Giorgio Sbrocco

16
giugno


Francia – Pesano i 30 punti di Christchurch. Picamoles e Michalack out. By Giorgio Sbrocco

Pesa e peserà il 30-0 di Christchurch che la Francia ha subito sabato nel secondo dei tre Test della Serie contro la Nuova Zelanda. Sicuramente il morale ne risentirà.  Dimensioni del punteggio a parte, gli AB hanno dato per intero la misura della siderale distanza che, al momento, separa il loro rugby da quello dei competitors del vecchio continente. Un dato su cui, da oggi in poi, sarà molto difficile discettare alla ricerca di sfumature che possano in qualche misura rendere meno definitiva la sentenza. Per come si è sviluppata la sfida di Christchurch e per come gli AB hanno costruito la meta di Ben Smith (48’) dopo aver difeso efficacemente su 26 incursioni francesi dentro i propri cinque metri…E per  la serie “piove sul bagnato”: Picamoles (migliore in campo dei suoi) e Michalack non ci saranno sabato a New Plymouth per gare 3. Per il forte (fortissimo) n. 8 di Tolosa la diagnosi è di forte contusione all’anca; per il mediano di Tolone: spalla lussata. Nessun nuovo convocato, fa sapere Sanit-André “dal momento che i due ruoli risultano adeguatamente coperti”.Giorgio Sbrocco

02
giugno


All Blacks – I 32 convocati per i tre Test con la Francia. By Giorgio Sbrocco

Resi noti i nomi dei 32 All Blacks che affronteranno la Francia in una delle Serie (tre Test fra l’8 e il 22 giugno) più attese degli ultimi anni. Per le sfode contro la squadra che contese fino all’ultimo il titolo di Campione del Mondo nell’edizione 2011, il ct Steve Hansen ha chiamato 6 uncapped: Francis Saili, Charles Piutau, Ben Afeaki, Steven Luatua, Jeremy Thrush e Matt Todd. Indisponibili perché infortunati: Charlie Faumuina, Cory Jane e Dominic Bird, mentre Richie McCaw è ancora in “riposo programmato”. I gradi di capitano sono stati affidati a Kieran ReadALL BLACKSPiloniBen Afeaki – North HarbourWyatt Crockett – Canterbury (11)Ben Franks – Hawke-s Bay (23)Owen Franks – Canterbury (45)Tony Woodcock – North Harbour (96)Tallonatori Dane Coles – Wellington (4 caps)Andrew Hore – Taranaki (74 caps)Keven Mealamu – Auckland (102 caps)Seconde lineeBrodie Retallick – Bay of Plenty (13)Luke Romano – Canterbury (11)Jeremy Thrush – WellingtonSamuel Whitelock – Canterbury (39)Terze lineeSam Cane – Bay of Plenty (5)Steven Luatua – AucklandLiam Messam – Waikato (20)Kieran Read, captain – Canterbury (48)Victor Vito – Wellington (20)Mediani di mischiaTawera Kerr-Barlow – Waikato (2)Aaron Smith – Manawatu (13)Piri Weepu – Auckland (69)Mediani di aperturaBeauden Barrett – Taranaki (5)Daniel Carter – Canterbury (94)Aaron Cruden – Manawatu (20)CentriMa’a Nonu – Wellington (76)Rene Ranger – Northland (3)Francis Saili – North HarbourConrad Smith – Wellington (66)Ali/EstremiIsrael Dagg - Hawke’s Bay (25)Charles Piutau – AucklandJulian Savea – Wellington (9)Ben Smith – Otago (12)Giorgio Sbrocco

30
novembre


Test match – L'Inghilterra insegue il bis del 2003. Ma i caps dicono 788-206. By Giorgio Sbrocco

Il bilancio delle sfide fra All Blacks e Inghilterra è tutto a favore dei neozelandesi che si sono imposti 27 volte su 34 (un pareggio). Alla vigilia del match di Twickenham il capitano dei bianchi Chris Robshaw ammette (a Bbc Sport) di aver imparato la lezione e di non aver alcuna intenzione di ripetere l'errore. Il riferimento è il calcio di punizione che (a due minuti dal termine) di Inghilterra – Sud Africa, con la sua squadra sotto di quattro punti (12-16), ha ordinato a Farrell di piazzare anziché cercare una rimessa laterale sui cinque metri. “Quell'episodio mi ha insegnato molte cose – ha dichiarato – sia per quanto riguarda la capacità di prendere decisioni sia per altri aspetti del mio comportamento sul campo. Nelle ultime due settimane (sconfitte con Australia e Sud Africa) io e i miei compagni abbiamo appreso cose importanti sul rugby internazionale”.  Domani l'Inghilterra cercherà di tornate a vincere contro la Nuova Zelanda. Evento che non si ripete dal giugno 2003 (Clive Woodward ct) quando batterono i tuttineri 15-13 in giugno a Wellington. Impresa in apparenza alquanto improbabile. Anche in considerazione che il confronto fra il totale dei caps fra le due formazioni in campo dice: 206 per l'Inghilterra contro i 788 degli AB!Giorgio Sbrocco

29
novembre


Test match – Virus o non virus gli All Blacks in campo a Twickanham per vincere ancora!. By Giorgio Sbrocco

Vogliono chiudere in grande stile (il loro!) il tour europeo 2012 gli All Blacks di coach Hansen che sabato affronteranno l'Inghilterra a Londra. Stagione perfetta, o quasi (pesa il 18-18 con i Wallabies a Brisbane). Minimizzano (Read in testa) la portata e la gravità dell'epidemia di influenza virale che sembra aver colpito tutti (tranne due) i componenti della squadra campione del mondo. “È solo una visita guidata fino alla toilette” ha dichiarato il numero 8 capitano a Roma contro l'Italia. La formazione annunciata (virus permettendo) è comunque il meglio che attualmente si può mettere in campo. Dentro dal primo minuto Carter, McCaw, Mealamu tallonatore (Hore squalificato...) e Retallick  in seconda. Inghilterra avvisata...NUOVA ZELANDA 15 Israel Dagg, 14 Cory Jane, 13 Conrad Smith, 12 Ma'a Nonu, 11 Julian Savea, 10 Dan Carter, 9 Aaron Smith, 8 Kieran Read, 7 Richie McCaw (c), 6 Liam Messam, 5 Sam Whitelock, 4 Brodie Retallick, 3 Owen Franks, 2 Keven Mealamu, 1 Tony Woodcock.In panchina: 16 Dane Coles, 17 Wyatt Crockett, 18 Charlie Faumunia, 19 Luke Romano, 20 Victor Vito, 21 Piri Weepu, 22 Aaron Cruden, 23 Ben Smith.Giorgio Sbrocco

20
novembre


Test match – Il Galles con Gatland e cinque cambi prova a battere gli AB. By Giorgio Sbrocco

Richiamato Warren Gatland in servizio(assente per infortunio e per curare il prossimo tour dei Lions) nel tentativo di non chiudere il poker dei Test di novembre con quattro pesantissime sconfitte  (finora: Argentina e Samoa), il Galles prova a invertire una rotta che sembra ormai tracciata operando cinque cambi nel XV di partenza che proverà a fare il miracolo contro gli All Blacks. Dentro quindi: Jonathan Davies, Matthew Rees, Luke Charteris, Rhys Priestland e Sam Warburton e bilancio definitivo rimandato a dopo la sfida con l'Australia. GALLES 15 Leigh Halfpenny, 14 Alex Cuthbert, 13 Jonathan Davies, 12 Jamie Roberts, 11 George North, 10 Rhys Priestland, 9 Mike Phillips, 8 Toby Faletau, 7 Sam Warburton, 6 Ryan Jones, 5 Luke Charteris, 4 Bradley Davies, 3 Aaron Jarvis, 2 Matthew Rees, 1 Paul James. In panchina: 16 Ken Owens, 17 Gethin Jenkins, 18 Scott Andrews, 19 Aaron Shingler, 20 Justin Tipuric, 21 Tavis Knoyle, 22 James Hook, 23 Scott WilliamsGiorgio Sbrocco

15
novembre


Italia test – Brunel cambia 8 giocatori rispetto a Brescia contro gli AB. Mediana Gori-Orquera. By Giorgio Sbrocco

 Otto facce nuove rispetto al test di Brescia contro Tonga nell’Italia che il ct Brunel manderà in campo e in panchina sabato conto la Nuova Zelanda campione del mondo all’Olimpico di Roma. Rispetto all’esibizione del Rigamonti il tecnico francese conferma estremo (Masi) e la coppia dei centri (Benvenuti-Sgarbi), cambia le due ali (Mirco Bergamasco e Venditti) e punta su una mediana tutta nuova, con Gori numero 9 e la Zebra Orquera all’apertura. In terza linea  l’unico non riconfermato è Barbieri, al suo posto ci sarà Favaro; seconda nuova di zecca con Pavanello a far reparto con Minto, mentre in prima linea Castrogivoanni prende il posto di Cittadini  adestra, accanto a Ghiraldini e a Lo Cicero sul lato dell’introduzione. Panchina scontata in formazione 6+2, con un’intera prima linea pronta a entrare insieme con Mauro Bergamasco, Barbieri e Geldenhuys a ricoprire gli altri ruoli. Botes e McLean, entrambi validi utility back, per linea arretrata e cabina di regia-ITALIAMasiVendittiBenvenutiSgarbiMi. BergamascoOrqueraGoriParisse (cap)Favaro, ZanniMintoPavanelloCastrogiovanniGhiraldiniLo CiceroIn panchinaGiazzonDe MarchiCittadiniGeldenhuysMa. BergamascoBabrieriBotesMcLeanGiorgio Sbrocco  

Rugby Ball