12
marzo


PRO 12 – Storica vittoria degli Aironi sui campioni di Munster. By Giorgio Sbrocco

Viadana – In uno Zaffanella (purtroppo non affollatissimo) inondato di sole, i migliori Aironi della stagione scrivono una pagina di storia del rugby battendo (21-17) i campioni in carica di Munster nel recupero della 13esima giornata della regular season del Pro12. Per l’Armata Rossa di Cork è la seconda sconfitta italiana nella competizione celtica. L’anno scorso accadde av Treviso di fronte alla Benetton. Anche allora si giocò in regime di Sei Nazioni. Per gli uomini di coach Rowland Phillips si tratta della quarta vittoria stagionale. Molti i giocatori della franchigia padana a meritare una citazione particolare. Tra i migliori in campo: Aguero, Cattina e Sole nel pacchetto, il median odi mischia Keats (man of the match) autore della miglior prestazione da quando è nel nostro paese, Pizarro, Sinoti e Tebaldi, quest’ultimo schierato estremo, autore di una prova di  grande rigore e coraggio.  Il match si apre (4’) con un “rigore” a porta vuota che l’apertura Deasy riesce a spedire clamorosamente al lato dei pali. Al 7’ è Tebaldi, inserito sul terzo canale sugli sviluppi di un contrattacco innescato dalla ricezione profonda di Sinoti, a pennellare un lungo grubber verso sinistra. Il flanker Cattina sprinta con l’ala Hurley e ha la meglio, planando oltre la linea di meta per un 5-0 davvero insperato che esalta e scalda lo Zaffanella tutto in piedi ad applaudire. Al 13’,  Deasy (ancora lui!) placca il centro Pratichetti ma non si allontana. Orquera non perdona dalla piazzola ed è 8-0 da 45 metri. Aironi in pieno controllo delle operazioni, la rimessa laterale balbetta, la conquista non funziona come dovrebbe ma la cosa non pare determinante. Al 27’ un fallo di Pizarro su O’Driscoll a terra vale i primi tre punti irlandesi. Ma gli Aironi mantengono alta la guardia e non mollano: prima Ferrarini spreca di un niente su Romano lungo l’out destro, ma poi tocca a Pizarro prendere (letteralmente) a sberle il malcapitato Zebo e, servito da Pratichetti all’altezza dei 22, fiondarsi in meta vanamente placcato dal mediano di mischia irlandese Williams. In avvio di ripresa, prevedibile e terrificante sfuriata di Munster (maxi sequenza da 3’), ben contenuta dagli Aironi che sul primo ingresso nella metà campo avversaria (fallo su Tebaldi) trovano tre punti dal piede di Orquera che valgono il 18-3 sul tabellone per un doppio break che autorizza a sognare. Munster comincia a preoccuparsi e mette in campo la (pesantissima) panchina, compreso l’attesissimo Super Wallace (57’) che però non impressionerà granché. Al 58’ è comunque assedio con Munster a un metro dalla linea bianca. L’Aarmata Rossa non sfonda ma trova una mischia ordinata a cinque metri. Sulla prima introduzione è calcio contro, sulla ripetizione è meta tecnica per (grave) fallo di assetto. Indiscutibile. La partita si arroventa. Un erroraccio di Orquera in ricezione (63’) regala un possesso che solo un miracolo di Sinoti disinnesca e contiene. L’ala isolana si ripete, palla in mano, al 66’. Fallo su di lui e Orquera firma il + 11.  Munster vede manifestarsi lo spettro della sconfitta non pronosticatale. Le prova tutte, ma gli Aironi placcano e resistono. Fino al 73, quando (12esima fase!)’ Mafi si infila all’interno di Del Fava, vola in mezzo ai pali e porta i suoi a 4 lunghezze. Le ultime battute sono adrenalina pura: Munster pressa e avanza ma gli Aironi non regalano un centimetro. Controllano (120”!) l’ultimo possesso e poi tutti a centro campo per il meritato il trionfo finale.  Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo. AIRONI - MUNSTER 21-17 (pt 13-3) Marcatori: 7’ mnt Cassina, 13’ cp Orquera, 28 cp Deasy, 38’ m Pizarro tr. Orquera, 46’ cp Orquera, 61’ mtec. Munster tr. Keatley, 66’ cp Orquera, 73’ m. Mafi tr. Keatley

07
marzo


Tags

MUNSTER PRO 12 - Super Wallace fra i 27 convocati per la sfida con gli Aironi, by Giorgio Sbrocco

C’è anche il flanker David Wallace fra i convocati del Munster (secondo in classifica) per la sfida di Pro 12 di domenica allo Zaffanella (ore 15) con gli Aironi. Insieme al forte terza linea, lontano dai campi di gioco dallo scorso agosto (infortunio al ginocchio nel match contro l’Inghilterra a Dublino che gli costò la World Cup in Nuova Zelanda), sono annunciati anche Simon Zebo e Denis Hurley. Resta invece a casa Dave Foley, per la botta alla spalla rimediata sabato a Newport contro i Dragons. Questi i 27 convocati: M Horan, W Du Preez, BJ Botha, J Ryan, D Fogarty, M Sherry, S Archer, B Holland, I Nagle, M O'Driscoll, Dave O'Callaghan, T O'Donnell, P Butler, J Coughlan, D Wallace, C Sheridan, D Williams, I Keatley, S Deasy, S Zebo, L Mafi, S Tokula, L O'Dea, D Hurley, F Jones, S Scanlon, J Murphy. Giorgio Sbrocco, giornalista sportivo.

Rugby Ball