06
settembre


Aviva Premiership – London Welsh in casa dei campioni. Vespe a Bath e Saracens a Manchester. By Giorgio Sbrocco

Si aprirà con l’anticipo del venerdì al Twickenham Stoop fra Harlequiins e i neo promossi London Welsh il cartellone della seconda giornata di Aviva Premiership. Trasferta al Salford city stadium di Manchester per i Saracens (nella foto) che renderanno visita ai Sale Sharks, mentre i  Wasps, reduci dall’incredibile sconfitta con gli Harlequins (42-40) del debutto saranno di scena al Recreatuion Ground contro Bath. Impegno casalingo per i Leicester Tigers che al Welford Road incontreranno i Worcester Warriors e per i London Irishn che sul verde del Madejski Stadium cercheranno i primi punti stagionali contro Gloucester. Il posticipo di domenica è in calendario al Franklin's Gardens di Northampton fra Saints e Exeter Chiefs. Aviva Premiership II giornata (ora italiana) Venerdì20.45 Harlequins – London Welsh Sabato 15.15 Bath – Wasps (ESPN)16.00 Leicester – Worcester16.00 London Irish – Gloucester17.30 Sale – Saracens (ESPN) Domenica16.00 Northampton - Exeter (Sky) Giorgio Sbrocco  

05
settembre


Aviva Premiership – Woods (Leicester): carriera finita per un infortunio al polso. By Giorgio Sbrocco

Ben Woods, terza linea trentenne dei Leicester Tigers (70 caps e due titoli vinti dal 2008) ha annunciato il suo ritiro dal rugby per problemi legati a un infortunio al polso. Ha dichiarato: “Non è stata una decisione facile, ma mi consola il fatto di aver potuto giocare ad alto livello in un club eccellente, seguito da uno staff tecnico che ha creduto in me e mi ha portato a vincere molto e a competere sempre per grandi traguardi. Li ringrazio tutti e a loro auguro una fantastica stagione”.  Addolorato Richard Cockerill, director of rugby del club vice campione d’Inghilterra: “Non è mai bello che sia un infortunio a dettare I tempi della conclusione di una carriera. Ben è stato un importante punto di forza del club per quattro stagioni. Per quanto ha fatto lo ringraziamo e gli auguriamo un future pieno di alter soddisfazioni”.Giorgio Sbrocco  

Aviva Premiership – Tigri di Leicester in bonus con i London Welsh. Quattro squadre in testa alla classifica. By Giorgio Sbrocco

Debutto in Premiership nel segno della pronosticata sconfitta contro le Tigri di Leicester (Castrogiovanni in campo dal 54’) per i neopromossi London Welsh che, nel posticipo domenicale in programma  al Kassam stadium di Oxford, si sono arresi ai vice campioni d’Inghilterra solo nel secondo tempo, dopo aver chiuso i primi 40 minuti a distanza di break (10-17). Tigri cinque volte in meta con la seconda linea Parling (41’), il flanker Salvi (48’) e l’ala Goneva (62’), dopo che nel primo tempo il numero 8 Waldrom aveva messo a segno una doppietta (13’ e 23’). Con il bonus conquistato contro gli Exiles gallesi (in meta con l’estremo Arscot e il centro Tonga'uiha) Leicester affianca in testa alla classifica: Exeter, Saracens e Harlequinsa quota cinque punti.Aviva Premeirship – Classifica generaleExeter, Saracens, Harlequins, Leicester 5Northampton, Bath  4London Wasps 2Worcester, Gloucester 1L. Welsh, L. Irish, Sale 0 Giorgio Sbrocco  

Aviva Premiership - Coach Davies (Gloucester): “Ci è mancato l’istinto del killer”. By Giorgio Sbrocco

Brucia parecchio la sconfitta interna (19-24), rimediata contro I Saints al debutto in campionato; al capo allenatore di Gloucester Nigel Davies: “Non abbiamo concretizzato e abbiamo concesso ai nostri avversari soluzioni facili nei momenti di loro supremazia”. Ma la cosa che più ha fatto arrabbiare e preoccupare l’ex tecnico degli Scarles è stata “la mancanza di determinazione. Quella capacità che ogni grande squadra deve possedere e che si chiama killer-instinct. Avevamo la partita a portata di mano: Northampton in 13 (Gerrit-Jan van Velze e Paul Doran-Jones fuori per giallo), noi sotto di 5 punti a 9 minuti dalla fine con una meta tecnica appena trasformata…abbiamo perso e solo per nostra colpa. I nostri avversari hanno ampliamente meritato di vincere”.  Resta comunque il rammarico “per un primo tempo giocato su buoni livelli e per l’incapacità di sfruttare le situazioni favorevoli”.Giorgio Sbrocco

Aviva Premiership – Ashton (due mete al debutto) immagine dei nuovi Saracens: “A Twickenham un buon inizio”. By Giorgio Sbrocco

Saracens in forma smagliante e capaci di un rugby che promette di riconciliare i tifosi con il gusto del gioco e dello spettacolo il giorno dopo la trionfale cavalcata (40-3) sul terreno sacro di Twickenham contro i London Irish. Tutto nelle immagini del debuttante (in maglia Sarries) Chris Ashton, arrivato da Northampton nel corso dell’estate e autore di una doppietta alla prima di campionato.  Felicità e pacche sulle spalle a parte, nel giorno in cui la critica inglese prende atto che  i Saracens hanno abbandonato   l’ “uninspired rugby” della passata stagione, l’ala della Nazionale inglese non ha dubbi: “La voglia di riuscire a praticare un rugby  spettacolare ed efficace era tanta. Ci siamo riusciti, direi. Fare 40 punti contro i London Irish mi pare davvero un buon inizio”. Del passato gli interessa poco: “So solo che in pre stagione abbiamo lavorato moltissimo sulla fase offensiva. La squadra ha cercato di cambiare. Tutto qua. Non  mi interessa come giocavano i Sarries l’anno scorso: solo calci o roba del genere…Da quando sono arrivato la parola d’ordine è: muovere la palla. Questo faremo per vincere. Mi pare che la prima uscita sia andata bene. L’inizio è stato positivo, ora lentamente cercheremo di migliorare ancora. Anche se sono consapevole del fatto che non tutte le partite saranno come questa”. Quasi sotto forma di risposta, in un dibattito che però non c’è mai stato, sono arrivate le parole  di coach  dei London Irish Brian Smith:”Quando abbiamo battuto Munster in amichevole (34-10, ndr)  tutti ci hanno fatto i complimenti e detto che siamo una buona squadra” ha dichiarato. “Non si diventa una cattiva squadra in una settimana. Abbiamo mancato qualche occasione nel primo tempo e nella ripresa concesso troppo i difesa. In campo. Ruggine nei nostri meccanismi, direi. Ma non abbiamo alcuna intenzione di mollare. Ci toglieremo quanto prima questa polvere di dosso”.Giorgio Sbrocco

01
settembre


Aviva Premiership – Northampton e Bath vincono in trasferta. Saracens e Exeter autoritarie in casa. By Giorgio Sbrocco

Due successi in trasferta e due larghe vittorie casalinghe nel pomeriggio inglese di Premiership in attesa del posticipo domenicale del Kassam stadium fra i neo promossi London Welsh e il Leicetser. Nel secondo atto del double londinese a Twickanham i Saracens recentemente sconfitti in amichevole dalla Benetton a Treviso hanno fato un sol boccone dei quotati London Irish, infliggendo agli Exiles isolani un pesante passivo e 37 punti di scarto. Tanto a poco anche al Sandy Park di Exeter fra i Chiefs e gli Squali (sdentati?) di Sale. Anche in questo caso 37 punti di differenza al  termine di 80’ combattuti ma, sostanzialmente, senza storia. Viaggio interessante e lucroso quello di Northampton al Kingsholm di Gloucester  dove la formazione di Ben Foden ha avuto la meglio su Mike Tindall e compagni grazie a un primo tempo giocato in controllo quasi totale delle operazioni. Non pronosticata e di misura la vittoria di Bath al Sixways di Worcester in casa dei Warriors. Un punto, alla fine ha diviso le due squadre, e la vittoria (prestazioone del collettivo, in questo caso, a parte) porta la firma dell’apertura Olly Barkley, capace di mettere fra i pali 8 calci di punizione. Aviva Premiership – I giornata Risultati del sabatoWasps – Harlequins  40-42Exeter – Sale 43 – 6Gloucester – Northampton 19 – 24Worcester – Bath 23 – 24Saracens – L. Irish 40 – 3Giorgio Sbrocco

01
settembre


Aviva Premiership – Incredibile rimonta Harlequins a Twickenham. Da 13-40 a 42-40 sulle Vespe di Masi e Staibano. By Giorgio Sbrocco

Apertura nel segno dello spettacolo e del grande rugby, in una cornice, quella dello stadio di Twckenham, ancora una volta all’altezza delle (molte) aspettative per l’Aviva Premiership inglese che ha celebrato con una partita di notevole spessore tecnico il debutto della stagione 2012/2013. In campo gli Harlequins campioni in carica e i “concittadini” dei London Wasps (in campo Masi e Staibano), appena usciti da una crisi finanziaria che nel corso dell’estate ne aveva messo in discussione persino la sopravvivenza. Hanno vinto gli Arlecchini, che al 56’ (meta del tallonatore Lindsay trasformata da Robinson) perdevano 40-13! E che hanno operato il sorpasso grazie al piede di Nick Evans al minuto 77. Per un parziale di 29-0 in 21 minuti di gioco che ha il sapore inconfondibile dell'impresa storica! Con gli spalti quasi completamente esauriti per l’imminente (oggi era giorno di double header) Saracens – London Irish le due squadre hanno lasciato il campo fra gli applausi. I Wasps con la (magra!) consolazione del doppio punto di bonus ottenuto grazie alle 5 mete e al distacco minimo. Ma a vincere è stato (tutto) il rugby di club inglese. E il pomeriggio non è ancora finito. Diretta di Saracens - L.Irish su Sky Sport alle 17.30. Da non perdere.Giorgio Sbrocco  

Aviva Premiership: Le Vespe azzurre Masi e Staibano titolari contro gli Harlequins a Twickenham. By Giorgio Sbrocco

Gli azzurri Fabio Staibano, pilone salernitano di 29 anni, l'anno scorso agli Aironi in Pro12 e l'abruzzese Andrea Masi (31anni) centro, all'occorrenza estremo, anch'egli reduce da una stagione con la disciolta franchigia padana del presidente Melegari, saranno domani in campo a Twickenham nel match di apertura della stagione 2012/2013 di Aviva Premiership con la maglia del London Wasps contro gli Harlequins campioni in carica. Staibano giocherà a destra della prima linea con Tom Lindsay tallonatore e Tim Payne sul lato dell'introduzione. Masi partirà con la maglia numero 12 di primo centro  accanto al compagno di reparto Elliot Daly.Giorgio Sbrocco

30
agosto


Aviva Premiership – Si comincia sabato con le Vespe che proveranno a pungere gli Arlecchini. By Giorgio Sbrocco

Cinque partite in programma sabato e un posticipo la domenica nel cartellone della prima giornata della Premiership inglese (senza il retrocesso Newcastle e con 5 squadre di Londra) che si apre nel segno dei lanciatissimi Harlequins, per la prima volta campioni in carica, che puntano decisamente alla finale. Con loro, nel non troppo ristretto gruppo delle favorite, ci sono: Leicester, Northampton, Saracens e Exeter. Con i London Irish possibile sorpresa, i neo promossi London Welsh tutti da scoprire e i Wasps che (pare) hanno evitato il fallimento in tempo utile per tentare di rinverdire gli antichi splendori. E saranno proprio le Vespe a ospitare a Twickenham (!) i campioni in carica nel match (ore 15 italiane) che aprirà ufficialmente la stagione 2012/2013. . In cartellone spiccano le sfide del Sandy Park fra Exeter e Sale e la trasferta al Kingsholm di Gloucester dei quotatissimi Northampton Saints. Le Tigri di Leicester di Martin Castrogiovanni non dovrebbero faticare troppo per imporsi (domenica) sui London Welsh, mentre si annuncia particolarmente equilibrata la sfida fra Saracens e London Irish. Infine, al Sixways di Worcester, pronostico tutto per i Warriors padroni di casa nel match contro Bath.Aviva Premiership 2012/2013Prima giornata  - ora italiana (fra parentesi la copertura televisivsa)sabato15.00 London Wasps – Harlequins (Espn)16.00 Exeter – Sale         Gloucester – Northampton        Worcester – Bath        Saracens – London Irish (Espn) domenica    Ore 15.00 London Welsh – Licster Tigers (Sky) Giorgio Sbrocco

Premiership – Grave infortunio allo scozzese Joe Ansbro (London Irish). Vertebra fratturata ma non servirà l'interevento chirugico. By Giorgio Sbrocco

Tripla frattura non scomposta e senza interessamento delle terminazioni nervose alla prima vertebra cervicale. Questa la diagnosi dell'infortunio toccato allo scozzese Joe Ansbro in forza ai London Irish nel corso del secondo tempo dell'amichevole con Munster. Il giocatore (11 caps con la Scozia), ricoverato presso l'ospedale universitario di Cork non verrà sottoposto ad intervento chirurgico. Immobilizzazione per 8 settimane e rieducazione, la prognosi dello staff medico del nosocomio irlandese. Rientro previsto in dicembre. “Mio figlio muove mani e piedi” ha dichiarato il padre a BBC Scotland dopo l'accaduto. “In occasioni come questa occorre mantenere il sangue freddo. Sono notizie che ogni genitore teme di dover ricevere. Ma il rugby resta uno sport fantastico e certi accadimenti, purtroppo, non si possono escludere”.Giorgio Sbrocco

Rugby Ball