Scrolla verso il basso
per scoprire
come nasce
il Whisky Single Malt.

Natura

“La natura ha un ruolo determinante nel definire la qualità di un grande whisky Single Malt.”


L’acqua è fondamentale e quella purissima proveniente dalle Highlands scozzesi è essenziale nella composizione di Glen Grant.

Maltaggio & Infusione

Il processo del maltaggio consiste nell'inumidire l'orzo in vasche o stanze, le “steeps”, allo scopo di favorirne la macerazione. Dopo che l'orzo macera per il tempo dovuto, il cereale viene steso su un pavimento in uno strato spesso non più di 20 cm e lasciato germinare. In questa fase l'orzo "respira" e viene infonato per ottenere l’orzo maltato. Al termine di questo processo otteniamo il malto nelle condizioni volute: secco, croccante, friabile e aromatico. Si passa quindi al “mashing”, ovvero alla sua mescolatura con acqua, per ripuliriarlo dalla impurità e prepararlo alla distillazione.

Distillazione

Al contrario di alcuni Single Malts più densi e robusti, Glen Grant è chiaro, fresco e leggero.

Ciò che davvero lo contraddistingue dagli altri malti è l'impiego di distillatori e purificatori particolarmente allungati, che contribuiscono a creare un whisky decisamente leggero e complesso allo stesso tempo.

Un unico processo di distillazione permette il passaggio solo dei vapori più puri dal distillatore al condensatore, creando così un whisky fresco e leggero.

Invecchiamento

Non è solo questione di tempo. La caratteristica della distilleria Glen Grant è il trattamento delle botti, meticolosamente selezionate e usate solo un certo numero di volte. Un lento invecchiamento in botti di quercia di alta qualità dona a Glen Grant il suo colore unico e il suo sapore decisamente fresco benché leggermente fruttato. Le botti vengono selezionate una per una da Dennis Malcolm, uno degli 8 unici e illustri Distillery Managers Glen Grant dal 1890.

Guarda il video